Tag Archive | "Gela"

GELA – Colpi di fucile contro bar e casa di commercianti


Due atti intimidatori, a colpi di fucile da caccia, sono stati compiuti, uno dopo l’altro, nelle prime ore del pomeriggio, a Gela, nelle centralissime via Francesco Crispi e via Generale Cascino. Bersagli dei malviventi, che avrebbero agito in sella a una moto o a bordo di una automobile, sono stati un bar e il portone di casa di una famiglia di commercianti del settore alimentare. Il primo assalto è avvenuto alle 13,40, contro il “Bar Domicoli”, di proprietà di una donna di 26 anni. Almeno quattro gli spari sentiti dai vicini.

Il bilancio è di qualche vetro rotto e, per fortuna, nessun ferito. Nell’esercizio c’era solo una dipendente, di nazionalità romena, che è rimasta illesa ma sotto choc. Trasportata in ospedale, è stata tenuta per qualche ora in osservazione. Il secondo raid è avvenuto cinque minuti in via Generale Cascino. I colpi di un fucile automatico hanno infranto i vetri del portone di una palazzina di tre piani dove abitano i proprietari di un panificio e di un bar del lungomare. Anche in questo caso, non ci sono feriti nè testimoni oculari. Sui due episodi, che, tra i tanti sospetti, fanno ipotizzare la ripresa dell’attività estorsiva, indagano carabinieri e polizia.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

GELA – Massacra la zia per l’eredità, arrestato 39 enne [VIDEO]


Picchia la zia per questioni legate a una eredità contesa e la riduce in gravissime condizioni, con prognosi riservata. Protagonista della vicenda è un disoccupato di Gela, Rocco Cauchi, di 39 anni, celibe, che la polizia ha arrestato per lesioni personali.

Ieri l’uomo si era recato nel negozio di mobili della zia quarantottenne, per chiarire con lei alcuni aspetti dell’eredità della propria madre. La discussione è degenerata in scontro verbale, scatenando l’ira di Cauchi che ha sferrato alla donna un violento schiaffo, tra guancia e collo, facendola stramazzare a terra, priva di sensi.

Soccorsa e trasportata in ospedale, la commerciante è stata ricoverata in terapia intensiva per trauma cranico. I medici non hanno ancora sciolto la prognosi. L’aggressore, temendo la reazione dei parenti, si è recato in commissariato (dando però una sua versione dei fatti, che lo faceva apparire vittima) e ha chiesto la protezione della polizia.

Ma dalle immagini registrate del sistema di videosorveglianza del negozio è venuta fuori la verità. Rocco Cauchi è stato segnalato al pm di turno, Antonio D’Antona, che ne ha disposto gli arresti domiciliari.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza, VideoCommenti (0)

GELA – Rapina due anziane, scappa sui tetti e tira tegole ai poliziotti


Un pregiudicato romeno di 30 anni, Marius Ciprian Maftei, è stato arrestato durante la notte dalla polizia a Gela dopo un funambolico inseguimento sui tetti. Aveva appena compiuto una rapina in casa di due anziane, sequestrate e minacciate nella loro abitazione di via Navarra, nel centro storico.

L’allarme è scattato alle 2.30, quando alcuni vicini, insospettiti dalle urla delle vecchiette (una di 90 anni, l’altra di quasi 80) hanno telefonato alla sala operativa del commissariato. All’arrivo degli agenti, il romeno ha tentato la fuga attraverso i tetti, inseguito dai poliziotti. Nel frattempo, alcuni carabinieri del nucleo radiomobile e altri agenti sono intervenuti come rinforzo, seguendo, dalla strada, il percorso del bandito.

Il romeno cercava di bloccare gli inseguitori lanciando contro di loro pietre e tegole e poi ingaggiando un violento corpo a corpo. E’ stato catturato, ma due agenti sono stati costretti a farsi medicare al pronto soccorso dell’ospedale; hanno ferite dichiarate guaribili in 30 giorni, uno, in 5 l’altro. Maftei è stato rinchiuso nel carcere di contrada Balate. Dovrà rispondere di rapina aggravata, sequestro di persona, violazione di domicilio, danneggiamento e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nella sua casa i poliziotti hanno trovato oggetti di valore, probabile proventi di altri furti e rapine.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

GELA – Droga e attentati incendiari, 12 arresti , 5 sono baby criminali [VD TG]


Il quartiere Sant’Ippolito era “cosa loro”.

In via Lecce, ma anche nel quartiere San Giacomo, la banda dedita a furti, spaccio e persino incendi d’auto, avevano stabilito il loro quartier generale. Lo hanno sottolineato nella conferenza stampa in commissariato magistrati e poliziotti che hanno dato vita all’operazione Praesidium. Tre sono finiti in carcere, 4 ai domiciliari mentre 5 sono i minori coinvolti.

E non è un caso che il blitz sia stato effettuato stamane, nel 25esimo anniversario della morte di Falcone, della moglie e della sua scorta.

Le indagini sono partite nel luglio 2016 . Si è agito in un clima di assoluta omertà. Sono 33 i capi di imputazione, 16 i furti contestati. Ritenevano di essere impuniti. I furti venivano commessi anche al mattino. Nessuno ha parlato. Tutti vedevano”.

Il punto di riferimento era l’abitazione di Giovanni Canotto in via Lecce.                      

La refurtiva veniva scaricata sotto gli occhi di tutti a Sant’Ippolito. Viene citato l’episodio di un televisore di 42 pollici scaricato alle 9 a casa di Canotto e consegnato poco dopo al ricettatore. Dopo i furti, si radunavano tutti nei pressi dell’abitazione di Canotto.

“In alcuni casi di furto – ha continuato il procuratore Asaro – intimorivano i proprietari che non dovevano denunciare. Hanno dato alle fiamme le auto di commercianti che si erano permessi di fornire le immagini dei sistemi di videosorveglianza”

Sono 6 invece gli episodi di spaccio ricostruiti. Le indagini hanno condotto al quartiere San Giacomo, dove avveniva il traffico di sostanze stupefacenti gestito dagli arrestati, con la cessione di hashish, marijuana e cocaina. 

Questi i nomi degli arrestati nell’ambito del blitz Praesidium.

Ordinanza di custodia cautelare per  Giovanni Canotto, Giuseppe Giaquinta, Carmelo Meroni, Maurizio Smorta, Antonio Fusco, Niculai Cozma, Paolo Melilli  e cinque minori.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenza, VideoCommenti (0)

GELA – Maxi operazione “Tomato”, 16 arresti


I carabinieri del comando provinciale di Caltanissetta e del reparto territoriale di Gela hanno eseguito 16 ordinanze di custodia cautelare per un traffico di stupefacenti sull’asse Sicilia-Basilicata, che avrebbe punti di smistamento nelle province di Caltanissetta, Palermo, Catania, Ragusa, Potenza e Matera. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip del tribunale di Gela, su richiesta della procura.

Nell’operazione, denominata «Tomato», che ha già portato al sequestro di eroina e cocaina, sono stati impegnati oltre 80 carabinieri.

Palermo e Catania erano le piazze preferite per importare la droga a Gela attraverso piccole dosi. Tutto partirebbe da due rapine i cui proventi sarebbero stati reinvestiti in droga. I soggetti- per il GIP – hanno una pericolosa propensione al crimine che induce anche a pensare a una reiterazione dei reati. ‘ Gente che del crimine ha fatto un’abitudine di vita – ha detto il Procuratore Asaro – in una città veramente martoriata ma con brava gente’. La droga veniva spacciata anche nel chiosco di una scuola di Piano Notaro: gli assuntori erano persone ‘normali’, incensurati, anche in età adolescenziale. I tossicodipendenti erano sfruttati per il trasporto in città. Nell’operazione è coinvolta anche una donna palermitana moglie di uno degli arrestati.La richiesta di custodia cautelare è stata depositata dalla Dott.ssa Lara Seccacini oggi trasferita presso altra Procura.

operazione-tomato2

I personaggi:

Sedici le misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Gela su richiesta della locale Procura.
Dieci le persone trasferite in carcere, stamattina al termine delle formalità. Cinque le ordinanze di custodia cautelare agli arresti
domiciliari.

La sedicesima ordinanza prevede la misura dell’obbligo di firma per un giovane (S.A. le iniziali) residente in Lucania, a Tempa Rossa, in provincia di Potenza.

In carcere sono finiti:

*Alessandro Scilio*, 38 anni;

*Salvatore Stamilla*, 45 anni;

*Vincenzo Di Maggio, *28 anni;

*Salvatore Antonuccio*, 40 anni;

*Giuseppe Fausto Fecondo*, 45 anni;

*Luigi D’Antoni*, 52 anni;

*Giovanni Traina*, 52 anni;

*Salvatore Graziano Mazzolino, *25 anni;

*Massimiliano Avenia*, 38 anni;* *

*Giovanni Battista Calascibetta*, 61 anni, arrestato a Palermo;

*Antonia Cricchio, *57 anni, arrestata a Palermo;

Agli arresti domiciliari sono stati sottoposti:

*Salvatore Antonuccio*, 40 anni;

*Giovanni Palermo*, 49 anni;

*Gaetano Fiaccabrino*, 46 anni;

*Gaetano Marino*, 33 anni;

*Luciano Guzzardi*, 53 anni.* *

 operazione-tomato

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, Dall'Italia, In evidenzaCommenti (0)

GELA – Sequestrati 2 quintali di marijuana in fase di essiccamento. Si indaga per risalire ai proprietari


Due quintali di marijuana in fase di essiccamento sono stati sequestrati dai carabinieri in una casa rurale di contrada Turchio Grande, nelle campagne di Butera, nel Nisseno.

I militari hanno trovato 500 piante, già mature, stese su delle corde ad asciugare, come fossero biancheria. La marijuana sequestrata verrà distrutta.

Indagini sono in corso per identificare i proprietari e i curatori della coltivazione. 

Postato in CALTANISSETTA, CronacaCommenti (0)

GELA – Fucili nascosti nell’ovile: in manette pastore 29enne


Un pastore di Gela, Davide Trubia, di 29 anni, con precedenti penali, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di detenzione di armi e ricettazione.

Nel corso di una perquisizione nel suo ovile in contrada “San Leo”, gli agenti hanno rinvenuto un fucile semiautomatico “Hatsan”, risultato rubato nello scorso dicembre, e un fucile a canne mozze, nascosti in un casolare, fra gli attrezzi usati per preparare ricotta e formaggi.

Su entrambe le armi è stata disposta la perizia balistica. Nello stesso ovile è stata, inoltre, sequestrata una “Smart Four-two”, con telaio alterato, che era nella disponibilità dell’arrestato. Su ordine della Procura di Gela, Davide Trubia è stato rinchiuso nel carcere di contrada “Balate”.

fucile

 

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

SERIE D – Play off, Gela e Igea Virtus la corsa finsice subito male


In Serie D, play off amari per le due formazioni siciliane . Il Gela di Piero Infantino ce l’ha messa tutta in casa del Rende, che poteva contare sui due risultati su tre. Falcidiati dalle assenze , i biancazzurri hanno risposto colpo su colpo ma quando sembravano a un passo dai supplementari, la prodezza di Gigliotti li ha mandati al tappeto. Finisce 2 a 1 per il Rende.

Impegnata a Cava dei Tirreni, l’Igea Virtus ai supplementari , invece, ci è andata ma non è riuscita a segnare il gol qualificazione. Finisce 0-0 che qualifica la Cavese.

La finale play off si giocherà tra Cavese – Rende

Postato in CALTANISSETTA, MESSINA, SportCommenti (0)

SERIE D – 32^giornata, la Sicula Leonzio festeggia con il suo pubblico la Lega Pro


Con la promozione ormai in tasca prima della pausa pasquale, la Sicula Leonzio ha festeggiato davanti al proprio pubblico battendo nel derby la Sancataldese per 4-2. Il Gela batte la Turris e continua a nutrire qualche speranza per potersi inserire nei play off. Con il successo esterno ottenuto a Castrovillari l’Igea Virtus è matematicamente nei play off.

Castrovillari – Igea Virtus Barcellona 0-1
Cavese – Polisportiva Sarnese 4-0
Città di Gela – Turris 3-0
Città di Gragnano – Palmese 4-0
Due Torri – Rende 0-3 a tavolino
Frattese – Gladiator 3-3
Pomigliano – Aversa Normanna 0-1
Roccella – Sersale 4-2
Sicula Leonzio – Sancataldese 4-2

Classifica

SICULA LEONZIO 73 PROMOSSA IN LEGA PRO
CAVESE 63 AI PLAYOFF
RENDE 62 AI PLAYOFF
IGEA VIRTUS BARCELLONA 62 AI PLAYOFF
Palmese 56
Città di Gela 53
Frattese 50
Turris 46
Gladiator 45
Città di Gragnano 44
Pomigliano 42
Sancataldese 39
Aversa Normanna 39
Roccella 36
Polisportiva Sarnese 29
Castrovillari 28
SERSALE 13 RETROCESSO IN ECCELLENZA
DUE TORRI escluso dopo quattro rinunce

Prossimo turno – 30/04/17

Aversa Normanna – Città di Gragnano
Città di Gela – Sicula Leonzio
Gladiator – Cavese
Igea Virtus Barcellona – Roccella
Palmese – Frattese
Rende – Castrovillari
Sancataldese – Due Torri
Sersale – Polisportiva Sarnese
Turris – Pomigliano

Postato in SportCommenti (0)

SERIE D – 30°turno, Sicula Leonzio a una vittoria dalla Lega Pro


Quindicesima vittoria consecutiva della Sicula Loenzio contro l’Aversa Normanna e Lega Pro ad una sola vittoria. I bianconeri  mantengono i 10 punti di vantaggio sulla Cavese che, passa al Vincenzo Presti di Gela per 1-0. Pareggio dell’Igea Virtus a Gragnano per 1-1. Incredibile rimonta della Sancataldese verso la salvezza. A Torre del Greco, sotto di due reti, la formazione di Marcenò, compie la grande impresa. sbancando con una vittoria , il campo della Turris.

Castrovillari – Gladiator 3-1
Città di Gela – Cavese 0-1
Città di Gragnano – Igea Virtus Barcellona 1-1
Due Torri – Palmese 0-3 a tavolino
Frattese – Sersale 4-1
Pomigliano – Rende 2-0
Roccella – Polisportiva Sarnese 1-0
Sicula Leonzio – Aversa Normanna 2-1
Turris – Sancataldese 2-3

Classifica

Sicula Leonzio 70
Cavese 60
Rende 56
Igea Virtus Barcellona 56
Palmese 55
Frattese 49
Città di Gela 47
Turris 46
Gladiator 43
Pomigliano 41
Città di Gragnano 40
Sancataldese 39
Aversa Normanna 32^
Roccella 30
Castrovillari 27
Polisportiva Sarnese 26
SERSALE 12 RETROCESSO IN ECCELLENZA
DUE TORRI escluso dopo quattro rinunce

^Un punto di penalizzazione

Prossimo turno – 13/04/17

Aversa Normanna – Turris
Cavese – Roccella
Gladiator – Città di Gragnano
Igea Virtus Barcellona – Due Torri
Palmese – Pomigliano
Polisportiva Sarnese – Frattese
Rende – Sicula Leonzio
Sancataldese – Città di Gela
Sersale – Castrovillari

Postato in SportCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98