Tag Archive | "Palermo"

PALERMO – Pacca sul sedere alla dipendente condannato ex capo Agenzia entrate


La Corte d’appello, riformando la sentenza di assoluzione di primo grado, ha condannato a due anni e mezzo Domenico Lipari, ex direttore dell’Agenzia delle entrate Palermo 1, per aver molestato due dipendenti.

I giudici hanno accolto le richieste del pg Domenico Gozzo. Lipari era accusato di avere molestato due impiegate del suo ufficio: a una avrebbe dato una lieve pacca sul sedere, all’altra mise il dito sul bottoncino della camicetta, all’altezza del seno.

Per il tribunale il gesto era segno di “immaturità”, ma il reato non c’era. Diverso il giudizio dei giudici d’appello che hanno disposto il risarcimento, da stabilire in sede civile, per una delle dipendenti che si è costituita parte civile nel processo.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Accoltella il marito dopo una lite Ricoverato in gravi condizioni


Una donna ha accoltellato il marito al culmine di una lite a San Nicola l’Arena, una frazione marinara di Trabia sul litorale orientale palermitano. L’aggressione è avvenuta in via Roccazzo, nell’abitazione della coppia, che era seguita dal servizio di salute mentale. Più volte la donna avrebbe presentato denunce contro il marito per maltrattamenti e violenze. Adesso l’ennesima lite finita nel sangue. Le indagini sono condotte dal commissariato di Termini Imerese che sta ancora cercando di ricostruire l’accaduto.

L’uomo, A. P. di 64 anni, con diverse ferite al torace, è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione del Civico dove è stato trasferito dall’ ospedale Cimino di Termini Imerese. La posizione della moglie, G. A. di 54 anni, è ancora al vaglio dell’autorità giudiziaria. (ANSA)

 

Postato in Cronaca, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Picchiano un passante per un orologio, arrestati tre giovani


I carabinieri hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, i palermitani Luigi Lisacchi, 23 anni, Isidoro La Monica 30 anni, e Antonio Geraci, 20 anni, accusati di rapina.

I tre lo scorso 11 agosto avrebbero picchiato e rapinato un uomo di 60 anni in piazzetta San Basilio, nella zona di piazza San Domenico, impossessandosi di un orologio 150 euro ed altri effetti personali. A Lisacchi e La Monica il provvedimento è stato notificato in carcere, Antonio Geraci si trova ai domiciliari come disposto dal gip del Tribunale di Palermo.

Postato in Cronaca, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Amministrative 2017, Leoluca Orlando verso la vittoria al primo turno


La prima volta che il Consiglio comunale lo scelse come sindaco aveva 38 anni, oggi Leoluca Orlando ne ha quasi settanta ed è pronto a succedere a sé stesso. Dal 1985 al 2017, per la quinta volta, il Professore sarà il sindaco di Palermo. Quando lo spoglio è ancora in corso (335 sezioni su 600), Orlando vince a Palermo con un risultato netto (che supera il 46%) e viene riconfermato sindaco.

Sembra aver convinto i palermitani, al primo turno, grazie anche alla nuova legge elettorale che non chiedeva il superamento della metà delle preferenze per escludere il ballottaggio, che rischiava, come sempre, di essere un’incognita.

Postato in In evidenza, PALERMO, PoliticaCommenti (0)

PALERMO – Scontro fra polizia e moto, muore il titolare del Modcafè


Scontro violentissimo, questa notte, tra una volante della polizia e una vespa Piaggio intorno alle due all’incrocio tra via Dante e via Sammartino, a Palermo. E’ morto sul colpo Dario Farrauto, 30 anni, titolare del Modcafè di via bara all’Olivella, che era a bordo del suo scooter mentre percorreva la via Sammartino.

Insieme al 31enne viaggiava anche un amico, F.L. di 29 anni, che è rimasto ferito gravemente.Secondo una prima ricostruzione degli agenti dell’infortunistica stradale, l’Alfa 159 della sezione U.P.G.S.P. della polizia di Stato proveniva da via Dante ed era guidata da un agente, che ha immediatamente prestato i primi soccorsi ai feriti subito dopo lo scontro. Farrauto è morto sul colpo, mentre i medici del 118 hanno trasportato in ambulanza F. L.: il giovane adesso è ricoverato all’ospedale Civico in prognosi riservata.

Intanto su disposizione del pm Alessia Sinatra, la salma di Ferrauto è stato portata all’istituto di medicina legale del Policlinico per effettuare l’autopsia.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Caso “click day”, archiviazione per Anna Rosa Corsello


Il gip Gabriella Natale ha archiviato l’inchiesta a carico della dirigente regionale Anna Rosa Corsello sulla gestione del cosiddetto click-day, il progetto dell’assessorato regionale alla Formazione che avrebbe dovuto mettere in contatto giovani disoccupati e imprese. Il piano saltò perché il sistema informatico andò in tilt per l’eccesso di richieste. Corsello, accusata di abuso d’ufficio, è assistita dagli avvocati Salvatore Modica e Salvatore Tamburo. Al centro dell’indagine c’era l’affidamento diretto del servizio informatico, assegnato alla Ett. Lo stesso pm, Piero Padova, aveva chiesto l’archiviazione. E’ caduta quindi la tesi che la dirigente avrebbe favorito la Ett per un rapporto di lavoro della figlia (un contratto a progetto) con la società. La scelta della azienda sarebbe stata consentita dalla legge che permette l’affidamento diretto in presenza di servizi che richiedono particolari competenze.

 

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Allarme bomba: proprietario auto sospetta guardava video Isis


Allarme bomba a Palermo in via Cavour nei pressi della Banca d’Italia. Alcuni passanti hanno notato un pacco sospetto dentro una vettura parcheggiata. Sono intervenuti gli artificieri dei carabinieri. I vigili urbani hanno chiuso il tratto di strada tra via Ruggero Settimo, a ridosso dell’isola pedonale, e via Cavour all’altezza dell’istituto bancario. Oltre agli artificieri ci sono alcune gazzelle dei carabinieri.

La Fiat Uno in cui era il pacco sospetto che oggi ha fatto scattare un allarme bomba a Palermo è stata sequestrata. Il veicolo era parcheggiato nei pressi della sede della Banca d’Italia. Il proprietario, rintracciato dagli inquirenti grazie alle testimonianze di abitanti della zona che lo conoscevano, stava guardando su un tablet alcuni filmati che inneggiavano all’Isis. I carabinieri l’hanno portato in caserma per interrogarlo. Secondo i primi accertamenti il pacco, che è stato sequestrato, non conteneva nulla di pericoloso. L’uomo è stato poi rilasciato.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Sequestrato centro benessere: le “massaggiatrici” erano prostitute


La Polizia di Stato ha sequestrato a Palermo un centro benessere orientale in via Scobar, dove si esercitava e si sfruttava la prostituzione. Gli agenti del commissariato Zisa-Borgo Nuovo hanno arrestato Lin Jiadi, cinese di 31 anni, accusato di sfruttamento della prostituzione.

Il servizio fornito nel centro veniva pubblicizzato su un sito on line. I poliziotti in borghese sono entrati nel centro e nel corso di una perquisizione hanno trovato centinaia di profilattici, medicinali per stimolare la sessualità, una decina di telefonini, due personal computer, circa 1.000 euro, una rilevante somma di Yuan, valuta cinese, carte di credito e la chiave di accesso al locale. Tutto è stato sequestrato. 

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

Blue Whale, scritte inquietanti a Palermo “Il 4 giugno mi butterò dal ponte Corleone”


Ha scritto nei muri del centro commerciale La Torre a Borgo Nuovo a Palermo che sta giocando alla Blue Whale e che sta concludendo il gioco. Il prossimo 4 giugno lo completerà gettandosi dal ponte Corleone.

I messaggi trovati dai carabinieri sono firmati da Aurora, una ragazzina palermitana. Sulle due scritte stanno indagando i militari per cercare di verificare se effettivamente c’è qualche ragazzina che ha bisogno di aiuto.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

PALERMO – Bimba perde 3 dita,chirurgo le riattacca


In casa mette il piede nell’attrezzo dove la mamma stava facendo spinning e le saltano tre dita del piede. E’ la disavventura occorsa a Palermo a una bambina di 18 mesi, operata in urgenza presso l’Unità operativa di chirurgia plastica dell’ospedale Villa Sofia. Mentre la mamma si dedicava alla sua attività fisica, la piccola si è avvicinata alla bici per lo spinning, mettendo il piede dove non doveva e l’ingranaggio le ha tranciato tre dita.
    Dopo il primo accesso al pronto soccorso dell’Ospedale dei bambini, è stata trasferita al Trauma center di Villa Sofia, dove viene coinvolto il reparto di Chirurgia maxillo facciale e plastica ricostruttiva e Daniela Bagnasco provvede ad eseguire l’intervento per reimpiantare le tre dita. “Un intervento complesso – dice Dario Sajeva, coordinatore dell’Unità operativa -. La vitalità dei segmenti reimpiantati è soggetta a variabili complesse che possono mortificare le possibilità di successo terapeutico indipendentemente dalla bontà dell’atto chirurgico.

Postato in Cronaca, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98