Tag Archive | "Porto Empedocle"

PORTO EMPEDOCLE – No al centro d’accoglienza, la Sindaca Carmina: “Siamo noi a dover essere aiutati”


“Porto Empedocle è città d’accoglienza. Il nostro santo, San Calogero, è nero. C’è stato un centro d’accoglienza per immigrati in via Lincoln e uno nella zona dei Grandi Lavori e nessuno ha mai protestato. Ma in questo caso il luogo non è adeguato: è vicino ai negozi e questa è una città che vive di turismo, ed è alle spalle della scuola media”. La sindaca di Porto Empedocle (Ag), Ida Carmina del Movimento cinque stelle, commenta così l’apertura di un centro d’accoglienza per migranti minorenni non accompagnati, alle spalle della centrale via Roma.

Un gruppo di 43 extracomunitari è arrivato nel pomeriggio del 14 agosto e in città, fra i commercianti che si sono sempre opposti alla location, è scoppiato il caos. La sindaca su Facebook aveva scritto: ”Chiedo il sostegno di tutti coloro che hanno a cuore le sorti di Porto Empedocle e vogliono lottare per il futuro proprio e dei propri figli. Intendo oppormi e porre in essere tutto ciò che sia possibile e necessario perché il territorio empedoclino e la sua cittadinanza abbiano il dovuto rispetto della dignità di popolo e dei suoi diritti di cittadinanza e perché sia considerata la prospettiva di sviluppo di Porto Empedocle”.

“E’ uno dei momenti più difficili della storia di Porto Empedocle – dice Carmina -. Non abbiamo i soldi necessari per pagare puntualmente gli operatori ecologici, con il conseguente rischio igienico-sanitario in caso di sciopero, e gli impiegati comunali. Porto Empedocle ha bisogno di essere aiutata e non di aiutare. Se vera accoglienza deve essere, i migranti vanno portati nelle zone economicamente più floride, come la Valle d’Aosta, ad esempio, che ha il reddito pro capite più alto d’Italia. Non certamente a Porto Empedocle dove per aiutare un padre di famiglia, che doveva far operare il figlio di 4 anni, abbiamo fatto una colletta, fra noi, al Comune. Al momento, siamo in contatto con la prefettura che ci ha chiesto di pazientare qualche giorno per capire se sarà possibile diminuire il numero di migranti”.

”Questa è comunque una autorizzazione provvisoria – conclude la sindaca -. Verificheremo gli standard, come organo di vigilanza dovrò verificare le condizioni effettive del centro. Non mi risulta che abbiano una scala anticendio. E’ stato comunque un blitz, perché sapevano che la città, i commercianti, non volevano accogliere i migranti minorenni in quel posto”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Migranti, il Sindaco Ida Carmina dice no


Il clima è rovente, forse addirittura incandescente. Lunedì, «a sorpresa» – secondo le parole del sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina del M5S – sono arrivati 43 migranti minorenni, non accompagnati. E sono stati ospitati in un palazzo della via Roma.

Esattamente per come gli empedoclini temevano dall’inizio dello scorso maggio, è nato un nuovo centro d’accoglienza. Poche ore dopo averne avuto consapevolezza, Ida Carmina ha scritto su Facebook: «Chiedo il sostegno di tutti coloro che hanno a cuore le sorti di Porto Empedocle e vogliono lottare per il futuro proprio e dei propri figli. Intendo oppormi e porre in essere tutto ciò che sia possibile e necessario perché il territorio empedoclino e la sua cittadinanza abbiano il dovuto rispetto della dignità di popolo e dei suoi diritti di cittadinanza e perché sia considerata la prospettiva di sviluppo di Porto Empedocle, oltre che la sua capacità di accoglienza e la sua indole all’integrazione».

Ida Carmina si sarebbe già messa in contatto con i commercianti del centro storico per organizzare una forma di protesta contro l’apertura di questa struttura d’accoglienza.

Ma lo «scontro» si è ben presto fatto politico. «Il sindaco – ha scritto il presidente del consiglio comunale di Porto Empedocle, Marilù Caci – era perfettamente a conoscenza che i migranti sarebbero arrivati in città nel giro di pochi giorni, ma non ha fatto nulla, ma proprio nulla, per osteggiare preventivamente l’apertura della struttura in pieno centro».

Nell’immobile in via Genuardi, a ridosso della centrale via Roma, dove attualmente sono alloggiati 43 minori, è stato sradicato dalla parete il citofono. Inoltre, alcune automobili dei dipendenti in servizio nel centro d’accoglienza sarebbero state graffiate.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Ferragosto, bimba finisce nel falò: è in gravi condizioni


A Porto Empedocle, in una  spiaggia, il giorno di Ferragosto, per una famiglia, originaria del nisseno,quella che doveva essere una festa trascorsa in allegria e spensieratezza si è trasformata in un vero e proprio dramma. Vittima una bambina di appena un anno e mezzo rimasta ustionata dopo che la stessa sarabbe finita sui tizzoni ardenti di un falò acceso la notte prima ma ancora acceso. Un attimo di distrazione dei genitori e la tragedia.  La bimba è stata portata dagli stessi genitori in auto all’ospedale Sant’Elia dove è giunta con ustioni gravissime di terzo grado. Da qui, i medici, vista la situazione molto delicata, hanno deciso il trasporto in elicottero della piccola al centro Grandi ustionati dell’ospedale Cannizzaro di Catania. Le condizioni della piccola sono gravissime e la prognosi è riservata.

FOTO ARCHIVIO

Postato in AGRIGENTO, CALTANISSETTA, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Maxi incendio contrada Pero, “beccato” un presunto piromane


La polizia di Stato ha identificato il piromane di Porto Empedocle. Si tratta di un trentenne che è stato iscritto nel registro degli indagati. Sarebbe stato lui, secondo le ricostruzioni investigative dei poliziotti del commissariato “Frontiera” ad appiccare fiamme nei pressi del canneto di contrada pero.

Un rogo che si è poi esteso, provocando devastazione, nella stessa contrada e nelle limitrofe contrada Zubbia, Empedocle 1 ed Empedocle 2.

All’identificazione del presunto piromane, che avrebbe appiccato un rogo che ha fatto deflagrare anche delle bombole del gas, i poliziotti del commissariato “Frontiera” sarebbero arrivati dopo aver sentito ed interrogato decine e decine di residenti nelle diverse zone.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Fuoco in contrada Pero , sgomberate alcune abitazioni


 “Sono scioccata per quanto accaduto”. E’ questo il commento di Ida Carmina, sindaco di Porto Empedcole. Il primo cittadino ieri, ha visto andare in fiamme ettari di vegetazione, catapultandosi senza pensarci troppo in contrada Pero. “Si, sono voluta andare di persona – ha detto Ida Carmina, La situazione era scioccante. Era un inferno, una sorta di inferno Dantesco. La macchina organizzativa ha funzionato benissimo e di questo ne sono davvero fiera. I vigili del fuoco hanno lavorato per ore, la forestale era sul posto e la polizia non è mai andata via. Insieme a noi anche il questore Auriemma, ha seguito anche lui le operazioni di persona. Io non avevo mai visto niente di simile, bastava davvero una miccia e l’incendio si riaccendeva espandendosi sempre di più”.

E sull’origine dell’incendio, il sindaco è chiaro: “Non penso ci sia una matrice dolosa, ieri il caldo era torrido bastava anche una cicca di sigaretta per far succedere quello che di fatto poi è successo. Ettari di vegetazione è andata in fumo, ci sono stati attimi di paura credo siano anche scoppiate due bombole, la gente era terrorizzata”.

Il sindaco, protegge la sua città e lancia un messaggio preciso: “Dobbiamo prenderci cura di Porto Empedocle, non trascurando nessun dettaglio. Ieri abbiamo toccato circa 50 gradi, stiamo bene attenti a non trascurare nessun dettaglio. Se qualcuno dovesse vedere anche un minimo focolaio, avvisi subito le autorità competenti, per il resto ci rialzeremo”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Danneggiata una rosticceria


Nessun dubbio, non per la Polizia di Stato, sul fatto che l’incendio che ha danneggiato il bancone di legno di una rosticceria a Porto Empedocle sia doloso. Ignoti malviventi hanno appiccato il fuoco con la benzina. Il fatto è accaduto, l’altra notte, intorno alle 4.00, in un locale in via Roma, in pieno centro cittadino. Sul posto, dopo l’allarme ricevuto, si sono portati i vigili del fuoco di Agrigento che hanno domato il rogo evitando che potesse creare ulteriori danni. Del fatto si stanno occupando gli agenti del Commissariato Frontiera di Porto Empedocle che hanno effettuato i rilievi di rito e avviato le indagini.  Potrebbe trattarsi di un atto di vandalismo, di qualche balordo, o un vero e proprio avvertimento con intimidazione. Saranno le indagini aperte dalla Procura della Repubblica a cercare di chiarire il tutto che ha aperto un fascicolo contro ignoti per danneggiamento.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – La Capitaneria nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2017”


La Capitaneria di Porto Empedocle, nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2017”, ha multato 13 barche perché sorprese a navigare sotto costa nell’area riservata alla balneazione. Altre 3 imbarcazioni sono state invece sanzionate per mancanza di documenti ed assicurazione. Il maggior numero di infrazioni è stato accertato nelle località di maggior afflusso dei natanti da diporto, ossia a “Torre Salsa” e a “Punta Bianca”. Effettuati anche numerosi controlli agli stabilimenti balneari. Sequestrata anche una moto ape il cui proprietario, sanzionato, è stato sorpreso ad esercitare commercio abusivo in spiaggia .

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Denunciato per simulazione furto e violazione prevenzione


A Porto Empedocle i poliziotti del locale commissariato, capitanati da Cesare Castelli, hanno denunciato un uomo di 36 anni per simulazione di reato e per inosservanza della misura di prevenzione. L’empedoclino è stato già sanzionato perché la sua moto è senza assicurazione. Non l’ha rinnovata. E’ scattata la confisca del mezzo, già sottosequestro. E lui ne ha simulato il furto. Poi, è stato sorpreso fuori in strada durante le ore serali, quando invece sarebbe stato costretto in casa perché sorvegliato speciale.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Anziano muore, occupano la casa e rubano i mobili


A Porto Empedocle, nel quartiere “Cannelle”, i poliziotti del locale commissariato, capitanati da Cesare Castelli, hanno denunciato una coppia perché ha occupato abusivamente la casa di un anziano morto il giorno prima. Sono stati alcuni familiari del morto ad accorgersi dell’occupazione abusiva quando sono giunti a Porto Empedocle per il funerale dell’uomo di 77 anni, la cui salma è stata custodita nella camera mortuaria in attesa delle esequie. Dunque, i familiari hanno telefonato alla Polizia che poi ha denunciato la coppia occupante e la badante dell’anziano anche per furto perché, secondo i familiari del morto, in casa mancherebbero del denaro e degli arredamenti.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Condannato sorvegliato speciale appassionato di Zumba


Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, a conclusione del giudizio abbreviato, ha condannato a 8 mesi di reclusione Giorgio Filippazzo, 40 anni, di Porto Empedocle, imputato di violazione degli obblighi di sorveglianza speciale. Il pubblico ministero ne ha invocato la condanna a 1 anno. Filippazzo, difeso dall’avvocato Luigi Troja, essendo sorvegliato speciale non ha potuto uscire da casa dalle ore 21 fino alle ore 6 successive. Ha telefonato alla Polizia: “Esco, vado in ospedale”. Poi, invece, la Polizia lo ha sorpreso in un locale notturno a ballare la zumba.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98