Tag Archive | "Porto Empedocle"

PORTO EMPEDOCLE – Anna Messina assolta definitivamente:” Non era la postina del fratello Gerlandino”


Non era una donna boss, nè contribuì al rafforzamento dell’associazione mafiosa, ma si limitò  forse a fiancheggiare il fratello capomafia smistando i “pizzini”. Il favoreggiamento tra familiari, però, non è possibile. Per questo Anna Messina è stata assolta dall’accusa di concorso  esterno in associazione mafiosa . La sentenza è stata letta ieri sera, poco dopo le 20.30, dal Presidente della sesta  sezione della Corte di Appello di Palermo, Roberto Murgia. I giudici erano rimasti in camera di consiglio per sette ore. Per la Corte non ha commesso reato: ha favorito il fratello Gerlandino , ma non ha fatto parte dell’associazione mafiosa. In primo grado era stata condannata a sei anni. Il difensore Salvatore Pennica:”Il compito dell’avvocato è credere, non demordere e non avere paura di ottenere giustizia”. 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – “Ai domiciliari ma dal barbiere”, arrestato


I poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, diretti dal vice Questore, Cesare Castelli, hanno arrestato Ramzi Mejri, 22 anni, nato in Italia da genitori tunisini. L’uomo, già ristretto ai domiciliari, è stato invece sorpreso dalla Polizia dal barbiere a tagliarsi i capelli, in via Roma. Il 22enne, inquisito per spaccio di stupefacenti, risponderà di evasione ed è stato trasferito nel carcere Petrusa di Agrigento.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Proclamato il lutto cittadino per il 17enne morto nell’incidente


La sindaca di Porto Empedocle, Ida Carmina, ha disposto che in occasione dei funerali di Giuseppe Barbato, lo studente di 17 anni vittima di un incidente stradale domenica scorsa, sarà lutto cittadino. Nel frattempo la ragazza ferita nello stesso incidente, perché seduta dietro sullo scooter di Barbato, dopo un intervento chirurgico all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento è stata trasferita dal 118 in elisoccorso all’ospedale “Civico” di Palermo. Le sue condizioni sono stabili e in miglioramento. La giovane è ricoverata al reparto Maxillo facciale, a causa del violento impatto a terra. Ieri, il corpo del giovane Giuseppe Barbato è stato sottoposto all’ispezione cadaverica. Non è stato ancora fissato il giorno dei funerali. Continuano, intanto, le indagini sull’incidente avvenuto all’alba.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Convenzione tra il Lions Club Chiaramonte e l’Istituto Livatino per il progetto Biblioteche Innovative


Il Lions Club Agrigento Chiaramonte ha firmato con l’Istituto scolastico “Rosario Livatino” di Porto Empedocle una convenzione per l’attuazione del progetto “Biblioteche scolastiche innovative”, proposta dal Ministero dell’Istruzione per l’allestimento di strutture negli istituti innovative, concepite come centri di informazione e documentazione, anche in ambito digitale. Il progetto è finalizzato all’attivazione di un laboratorio multi-disciplinare per condividere saperi ed esperienze creative multimediali. In tale ambito, il Lions Club Agrigento Chiaramonte contribuirà a creare, all’interno dell’Istituto “Livatino”, un ambiente di apprendimento atto a promuovere l’educazione alla lettura ed alla lettura delle informazioni provenienti dal web. Inoltre il Club, oltre a donare dei libri per arricchire la biblioteca, proporrà numerosi incontri, iniziative ed attività di Service rivolte ai giovani alunni. Soddisfazione è stata espressa in occasione della firma della convenzione dal Presidente del Lions Club Agrigento Chiaramonte, dottor Enrico Fiorella, dal Dirigente Scolastico, professor Claudio Argento, e dalla professoressa Fabiola Seddio, Animatore Digitale e responsabile del progetto per l’Istituto Comprensivo “Livatino”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Tentato furto aggravato in concorso, 3 denunciati


A Porto Empedocle, tre uomini sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per furto aggravato in concorso. I tre sarebbero coinvolti nel rinvenimento, da parte degli agenti del Commissariato Frontiera, di una settantina di chilogrammi di cavi di rame. Si tratta di un giovane di 25 anni e di due uomini, rispettivamente di 45 e 50 anni. I cavi sono stati trovati all’esterno di mini dissalatore nell’area dove era prevista la costruzione del rigassificatore.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Incidente mortale Di Stefano. circolerebbe un video su Facebook


Ci sarebbe un video, girato da qualcuno col telefonino, che avrebbe immortalato gli istanti immediatamente successivi all’incidente stradale che è costato la vita a Giuseppe Di Stefano, il giovane di Porto Empedocle, che alcune settimane fa morì in un sinistro verificatosi lungo la S.S. 640, nei pressi del bivio per Maddalusa.
Un video che sarebbe apparso su Facebook per qualche minuto e che poi sarebbe stato rimosso.
A tal proposito, la madre di Giuseppe Di Stefano lancia un appello: “Chiediamo a questa persona di consegnare il video, anche in forma anonima, nell’assoluta riservatezza. Il filmato potrebbe contenere elementi utili al proseguimento delle indagini”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Intercettata imbarcazione con 95 migranti a bordo


Proseguono senza sosta i flussi di migranti lungo la rotta agrigentina. Dopo lo sbarco “fantasma” dell’alba di ieri a Realmonte, nei pressi della spiaggia di Scala dei Turchi, un’altra imbarcazione con 95 persone a bordo è stata intercettata e bloccata a largo di Porto Empedocle dalla Guardia Costiera. Il peschereccio, di circa 15 matri, è stato trainato fino a Porto Empedocle, e i migranti sono stati trasbordati sulla motovedetta della Capitaneria. Adesso sono ospiti della tensostruttura di Porto Empedocle.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Anna Messina chiede revoca della cauzione dell’obbligo di dimora


E’ tornata libera dopo la scadenza dei termini, effetto della decisione della Corte di Cassazione di annullare, con rinvio, la condanna per concorso esterno in associazione mafiosa, ora chiede la revoca della cauzione e dell’obbligo di firma. Lei è Anna Messina, 39 anni, sorella del boss ergastolano Gerlandino Messina, di Porto Empedocle. I difensori della donna hanno effettuato la richiesta ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento che si sono riservati di decidere nelle prossime ore. La Messina era finita indagata per essere considerata, dagli investigatori, la “postina” del fratello quando costui era latitante.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Centro accoglienza chiude, la Coop lascia dopo le proteste


Da Porto Empedocle la cooperativa “Il Delfino”, che gestisce il tanto polemizzato Centro d’accoglienza per minori stranieri in via Genuardi, a ridosso di via Roma, getta la spugna. La cooperativa ha infatti diffuso poche righe alla stampa, e si legge: “A seguito del susseguirsi delle note vicende, la cooperativa ‘Il Delfino’ annuncia la volontà a voler chiudere il centro”. Peraltro, la stessa struttura è stata dichiarata al momento non agibile dalla Prefettura per alcune carenze legate soprattutto alla sicurezza dei locali.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Marcia di protesta contro il centro d’accoglienza


I commercianti di Porto Empedocle e l’amministrazione comunale della città dicono “no” al centro di accoglienza per migranti sorto a pochi passi dalla via Roma, viale commerciale della cittadina marinara.

Più di cento persone hanno sfilato per la via, partendo dal centro d’accoglienza fino ad arrivare alla sede del Comune, dove il corteo si è fermato. In prima fila il portavoce dei commercianti e organizzatore della protesta Alfonso Lazzara, il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina, il vicesindaco di Siculiana Enzo Zambito, la candidata regionale con il partito “Diventerà Bellissima” Giusy Savarino e il deputato Ars Gaetano Cani.

Al termine della manifestazione ha parlato anche il primo cittadino di Porto Empedocle, Ida Carmina: “I commercianti hanno dimostrato che se i cittadini si riuniscono, qualcosa si ottiene. Noi stiamo lanciando alla politica regionale e nazionale, questi problemi vanno risolti senza ideologie politiche. Non siamo razzisti ma siamo contro un sistema che alimenta mafia e malaffare, affarismo e soldi, siamo per l’accoglienza diffusa e compatibile con il territorio”.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98