Tag Archive | "Promozione"

FINALISSIMA PER L’ECCELLENZA “Raffadali – Nuova Caccamo”


Sarà il Caccamo l’avversario del Raffadali da affrontare in campo neutro domenica prossima. La vincente approderà direttamente in Eccellenza. Il Caccamo , forse, contro ogni pronostico è andato a vincere sul campo del Cus Palermo per 2 a 1. La formazione di Ferrara ha comunque, ancora la possibilità di centrare l’Eccellenza se vince la finale di Coppa Italia contro il Real Paternò.

Nell’altra finale che vale l’Eccellenza si incontreranno il Città di Ragusa contro il Città di Messina.

Nei play out il 5 Torri Trapani batte il Bolognetta 4-2 e si salva.

Postato in AGRIGENTO, PALERMO, SportCommenti (0)

COPPA ITALIA – Promozione, il Cus Palermo batte il Canicattì 3-0 e va in finale [VIDEO]


Il Cus Palermo vince 3-0 e vola in finale di Coppa Italia. Guardando il risultato si potrebbe pensare a una partita a senso unico, a una vittoria netta ma la partita ha raccontato altro. Organizzato e letale il Cus di Ferrara, sprecone il Canicattì. Certamente fondamentale si è rivelato il gol segnato al 96′ nella gara di andata dal Cus Palermo che ha riaperto il discorso qualificazione. Come due anni, era lo stesso giorno, il 3 maggio porta tanta fortuna al Cus Palermo. Nel 2015 , due anni fà significò Eccellenza, grazie alla vittoria nella finale play off contro la Folgore. Oggi, a distanza di due anni, l’Eccellenza può conquistarsela dopo aver perso al fotofinish il campionato ai danni del Villabate. Ma serve superare lo scoflio della finale dove come avversario troverà il Real Paternò.Ma il Cus Palermo rimane in corsa anche attraverso i play off per un posto in Eccellenza.

Finisce 3-0 e il Cus Palermo vola in finale e si giocherà l’Eccellenza.

Reti: 17′ e 35′ Mercanti, 27′ s.t. Arena

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, PALERMO, Sport, VideoCommenti (0)

PROMOZIONE – Girone A, risultati e classifica finale


Non si disputeranno i play off. Con la sconfitta della Libertas a Salemi e la vittoria del Raffadali sul Campobello di Mazara, i gialloverdi si garantiscono l’accesso diretto alla finalissima che vale l’Eccellenza. Questi gli ultimi verdetti del torneo di Promozione Girone A. Il pareggio per 1-1 maturato nella penultima giornata tra Libertas Racalmuto e Castellammare è costata la qualificazione ai play off per entrambe.

Calcio Salemi – Libertas 2010 2-1
Canicattì – Casteltermini 3-0
Castellammare Calcio 94 – Ravanusa 5-2
Football Club Gattopardo – Cinque Torri Trapani 1-0
Kamarat – Nuova Sancis 2-4
Partinicaudace – Ares Menfi 6-3
Raffadali – Campobello 2-1
Serradifalco – Atletico Ribera 2-2

Classifica finale

CANICATTI’ 77 PROMOSSO IN ECCELLENZA
RAFFADALI 67 AI PLAYOFF
Libertas 2010 57
Castellammare Calcio 94 56
Nuova Sancis 54
Ares Menfi 43
Calcio Salemi 39
Ravanusa 36
Partinicaudace 36
Atletico Ribera 36
Campobello 34
Serradifalco 33
Kamarat 29
FOOTBALL CLUB GATTOPARDO 27 AI PLAYOUT
CINQUE TORRI TRAPANI 23 AI PLAYOUT
CASTELTERMINI 18 RETROCESSO IN PRIMA CATEGORIA

Postato in SportCommenti (0)

PROMOZIONE – La Libertas Racalmuto esce sconfitta a Salemi e perde il treno dei play off


Si chiude nei peggiori dei modi la stagione per la Libertas Racalmuto. Esce sconfitta anche da Salemi e la contemporanea vittoria del Raffadali sul Campobello di Mazara condanna i racalmutesi  cosi come il Castellammare all’esclusione dai play-off . Raffadali direttamente alla finalissima contro la vincente dei play off del girone B di Promozione. Gara che si giocherà con molta probabilità fra tre settimane.

LA CRONACA- Ultima gara della regular season , valevole per la 30esima di campionato tra “Pol. Salemi – Libertas Racalmuto”. I racalmutesi se vogliono centrare i play off non possono permettersi di perdere.

Mister Angelo Consagra deve fare a meno degli squalificati Lazzari e Cignetti Nicolas oltre all’infortunato Moscato e schiera la seguente formazione:

Priolo, Saydi, Argento, Cino, Ferrara, Castaldo, Tabares, Cignetti Lucas, La Mendola, Cozma, Moreno Tartaglia.

Ma la partita per i racalmutesi inizia subito male, perchè il Salemi già all’8′ trova il gol del vantaggio.

La Libertas gioca male proprio nei primi dieci minuti. Approccia male la gara. Poi esce fuori , ma nulla di trascendentale per far male all’avversario. 1-0 ALL’INTERVALLO

Ad inizio ripresa non arriva la reazione sperata della Libertas Racalmuto che, prosegue sulla falsa riga delle ultime uscite. Rush finale di campionato che sembra davvero indigesto per i racalmutesi. Si profila a questo punto un terzo posto senza senso. 65′ sempre 1-0 per la Polisportiva Salemi.

Al 67′ arriva il raddoppio dei trapanesi. Gol che ha il sapore della condanna per la Libertas Racalmuto.  Palla a centro e la Libertas Racalmuto accorcia con Carmelo Argento. Partita riaperta. Ma il risultato non cambierà più. La Libertas Racalmuto chiude al terzo posto ma la vittoria del Raffadali sul Campobello di Mazara per 2-1 reti di Santangelo e Sciacca permette a Ciancimino e Compagni di approdare direttamente alla finalissima.Tanti auguri.

Per la Libertas Racalmuto è il terzo campionato di Promozione in 4 anni, uno l’ha giocato in Eccellenza attraverso la Coppa Italia. In tutti e tre i campionati di Promozione termina al terzo posto ma sempre fuori dai play off , distaccata dai 10 punti nei confronti della seconda. Stagione da dimenticare. Proseguirà il progetto Libertas??? Vedremo nelle prossime settimane.

 

 

Postato in SportCommenti (0)

PROMOZIONE – 29^giornata, anticipi ricchi di gol


Si contano ben 10 gol nei due anticipi disputati questo pomeriggio e valevoli per la penultima giornata del torneo di Promozione girone A. Il Canicattì con l’Eccellenza ormai acquisita non è sazio e infligge una cinquina all’Atletico Ribera sul suo campo. Adesso, la formazione di mister Giovanni Falsone può concentrarsi nel migliore dei modi per la semifinale di Coppa Italia , gara di andata contro il Cus Palermo. In rete per i biancorossi Pirrotta autore di una doppietta, Falsone, Finocchio e Martino.

Ricco di gol anche l’altro anticipo dove il Salemi viola lo stadio di Menfi per 4-1 in una gara che, non aveva più nulla da dire per le due formazioni, ma che permette al Salemi , con questo successo di migliorare ulteriormente la sua posizione di classifica.

Postato in AGRIGENTO, SportCommenti (0)

PROMOZIONE – Anticipo, “Ares Menfi – Libertas Racalmuto” 1-3, quinto successo consecutivo per l’11 di Consagra


A Menfi, grande prova della Libertas Racalmuto, nella prima delle due trasferte consecutive, arriva un successo sul difficile campo dell’Ares Menfi, quinta forza del torneo. Si tratta del quinto successo consecutivo con il terzo posto ben difeso, momentaneamente, in attesa delle gare di domani a + 7 dal Castellammare, quarta in classifica e a tre punti dalla seconda, il Raffadali. Inizia in salita, la partita per la formazione di Angelo Consagra. I locali trovano subito il gol del vantaggio già al 3′ con Nino Russo. Poi, sale in cattedra la Libertas Racalmuto che con doppio Moreno Tartaglia e Nicola Cignetti ribalta il risultato. Reti argentine pesanti per la Libertas Racalmuto che può proseguire il suo sogno di raggiungere quanto meno i play-off. Il 3-3 dell’andata quando la Libertas sprecò il triplo vantaggio rimane un lontano ricordo e vanificato con la prova di oggi.

Nelle gare degli altri anticipi buon pari esterno del Serradifalco per 0-0 a Mazara contro il Campobello di Mazara. E la Gattopardo infligge un pesante poker al Kamarat 4-0 e ritorna a sperare in una miracolosa salvezza.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, RACALMUTO, SportCommenti (0)

COPPA ITALIA – Promozione, “Canicattì- Città di Ragusa” 4-1 andata ottavi


Nella gara di andata valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia Promozione, il Canicattì, prosegue sulla stessa scia del campionato, piegando il Città di Ragusa per 4-1 ipotecando  l’accesso al turno successivo.  Alla vigilia gli ospiti temevano la gara per via delle diverse assenza on organico. E in effetti, gli iblei non sono riusciti a limitare i danni , incassando una pesante sconfitta che pregiudica anche la gara di ritorno dove servirà un’impresa. Eppure, gli ospiti si illudono in partenza, colpendo una traversa con Nicola Arena e al 28′ trovando il gol del vantaggio con Scribano. Tiro violentissimo dai 30 metri, Funari non può nulla!. Ai biancorossi servono appena 5 minuti per rimettere il match in equilibrio, Martino crossa dalla destro per Falsone che con un colpo di testa chirurgico firma l’1 a 1. Al 35′ Vil Canicattì ribalta la gara. Questa volta e’ Martino a firmare la rete con un cross verso la porta che mette in difficoltà il portiere del Ragusa, colpevole nel non controllate la sfera e subire il gol. Uno-due micidiale della formazione di Giovanni Falsone che taglia le gambei ragusani. Ma lo sbandamento degli ospiti non finisce qui. Al 43′ Pirrotta di testa su cross da Calcio d’angolo insacca il tris. Si va all’intervallo sul 3-1 per i biancorossi. Nella ripresa, il Canicattì allo scadere del 90′ mette al sicuro il risultato, grande verticalizzazione di Cardinale per Tarantino che scatta in posizione regolare e con un pallonetto batte Alabiso è il 4-1 finale che mette una seria ipoteca per il Canicattì per l’accesso al turno successivo. Insomma, è un super Canicattì non solo in campionato ma anche in Coppa , dimostrandolo contro un quotato avversario qual’è il Città di Ragusa al di là delle assenze di oggi. Gara di ritorno il prossimo 8 marzo.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

PROMOZIONE – 2 recuperi, scialbo pari per il Serradifalco: vittoria salutare per l’Atletico Ribera


E ieri, si sono anche giocati due recuperi valevoli per il campionato di Promozione Girone A. Partita scialba e avara di gol ed emozioni al “Bordonaro” di Canicattì tra Serradifalco e Partinicaudace. L’unico sussulto del primo tempo arriva al 45′ con Bonfatto che si fa ipnotizzare e parare un rigore. Il Partinicaudace rimane in 10 a inizio ripresa ma paradossalmente non rischia più niente e anzi sfiora il gol in due occasioni. Un punto che permette ad entrambe di muovere timidamente la classifica. E se mentre la formazione di Mimmo Bellomo è quasi salva, cosi non lo è per i falchetti di Bognanni che devono ancora garantirsi la permanenza in Promozione nelle prossime sfide. Ad iniziare da quella di domenica prossima a Casteltermini.

E’ bastato un calcio di rigore di Calogero Carovana verso il finire del primo tempo per permettere all’Atletico Ribera di superare il Cinque Torri ed accaparrarsi l’intera posta in palio .Un successo che dà nuova linfa alla classifica dell’Atletico, con i biancazzurri che si trovano distanziati di 5 punti dall’Ares Menfi, squadra che occupa l’ultimo posto disponibile per i play-off. Per il Cinque Torri invece la classifica recita ancora dieci punti e ultimo posto condiviso col Casteltermini.

 

Postato in SportCommenti (0)

PROMOZIONE – Non c’è scampo per il Camp. di Mazara, il Canicattì gioca a tennis e allunga a +4


Nessun problema per la capolista Canicattì, nel recupero valevole per la 16esima giornata del campionato di Promozione. La formazione di mister Giovanni Falsone sempre più leader del torneo compie un allungo importante sul Raffadali grazie al punteggio tennistico di oggi sul Campobello di Mazara per 6-1. Ora, sono 4 le lunghezze di vantaggio e ancora con una partita da recuperare a San Giuseppe Jato con la Nuova Sancis. Anche il Raffadali dovrà recuperare una gara il prossimo 15 febbraio a Grotte contro la Libertas Racalmuto, gare valevoli per la 18 giornata.

Ritornando alla gara vinta agevolmente contro i trapanesi da segnalare la tripletta del bomber Alessandro Pirrotta che, si porta il pallone a casa e agguanta nella classifica capocannonieri Cozma a 17 reti. Le altre reti portano la firma di Falsone, Tarantino e Bellomonte.

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, SportCommenti (0)

PROMOZIONE – Libertas Racalmuto in “9” perde a testa alta il derby contro il Canicattì [VIDEO]


Che il Canicattì possa vincere contro la Libertas Racalmuto ci può stare. Perdere la propria imbattibilità interna contro l’attuale capolista costruita per stravincere il campionato nel calcio non è scandalo. Lascia, invece, da discutere la direzione arbitrale del Signor Saia di Palermo e del suo assistente collega Paolo Caruso, si salva, invece, l’assistente donna, Marta Di Franco, che, stranamente, avrebbe potuto, invece, sentire più degli altri la pressione del grande pubblico. Cosi non è stato. Alla donna assistente diamo un bel 6. Da bocciare, completamente arbitro e altro assistente, troppo a senso unico. La Libertas Racalmuto rimane in 10 già al 20′ del primo tempo e in 9 nella ripresa, ancora al 20′. A questo punto per la corazzata Canicattì è un gioco da ragazzi portare a casa una vittoria che potrebbe rivelarsi anche determinante al termine della stagione regolare. Si gioca davanti al pubblico delle grandi occasioni, come nelle previsioni. La gara è sentita da entrambe le tifoserie. Alla fine tutto è filato liscio tra gli spalti, grazie anche alla suddivizione delle due tifoserie nelle relative tribune. In campo c’è il massimo equilibrio. Il Canicattì ci prova solo con conclusioni dalla lunga distanza, che terminano fuori. Ma al 20′ del primo tempo, l’arbitro, apparso sin dall’inizio troppo a senso unico nel fischiare verso una sola direzione, inizia a fare il protagonista ammonendo Sayne e poco dopo espellendolo. La Libertas rimane in 10 ma non ne risente. Anzi , potrebbe passare sugli sviluppi di una punizione con Nicolas Cignetti, la palla finisce di poco a lato. Al 41′ con i locali leggermente sbilanciati in avanti, il Canicattì sfrutta al meglio un contropiede e Pirrotta, l’ex di turno, insacca di testa sotto la traversa, un cross perfetto di Iannello, per l’1-0 biancorosso. La Libertas, già con l’uomo in meno, non si disunisce e al 44′ trova il gol del pareggio con Moreno Tartaglia, servito al bacio da Cozma, sul filo del fuori gioco supera con un tiro secco il portiere del Canicattì Funari, per l’1-1.  Si va all’intervallo sull’1-1, ma la Libertas deve fare anche a meno del suo allenatore Angelo Consagra, nel frattempo, espulso pure lui.

 Anche ad inizio ripresa vige l’equilibrio.  Al 20′ della ripresa il Canicattì torna in vantaggio. L’arbitro, in questo caso, non si accorge che la panchina della Libertas chiede il cambio per l’infortunio accorso a Moreno Tartaglia. Punizione lunga di Settecase, bucano tutti e la palla viene raccolta da Guarnotta. Il suo cross è per Cipolla che controlla e calcia due volte ma il pallone viene respinto in entrambi i casi. Arriva Iannello che da pochi passi scaraventa il pallone sotto la traversa è il 2-1 ospite.  Come già successo nel primo tempo, il Signor Saia, non perde tempo ad espellere un altro  giocatore della Libertas. Si tratta di Lazzari. Racalmuto in 9 e partita che finisce qui.  A questo punto il Canicattì fà quello che vuole e infierisce all’80’ con Tarantino. Ma grande merito a Settecase che ne salta tre e calcia. Priolo respinge e Tarantino non può sbagliare. Gli ultimi minuti scorrono senza più sussulti. Il Canicattì vince e rimane primo. La Libertas Racalmuto perde la sua imbattibilità interna. Solo Menfi e Partinicaudace erano riuscite a strappare un pareggio. Chiudiamo questp articolo ponendoci un interrogativo. Perchè contro il Raffadali, la Lega designa un arbitro di Fermo e contro il Canicattì partita altrettanto delicata opta per una terna tutta palermitana?

Postato in AGRIGENTO, In evidenza, RACALMUTO, Sport, VideoCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98