Tag Archive | "Racalmuto"

RACALMUTO – Servizi sociali, approvato il progetto Pon inclusione attiva


E’ stato approvato il progetto Pon Inclusione attiva per il Distretto Socio-Sanitario D3, lo afferma l’Assessore alle Politiche sociali di Racalmuto dott.ssa Carmela Matteliano. La notizia è stata ufficializzata giorno 22 giugno ad Agrigento, al Palazzo Filippini, dove si è svolto un incontro con il Direttore regionale dell’Inps, Dott.re Finamore e con il Dirigente generale del dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali, Mario Cardone. I progetti Pon approvati sono otto nella prov. di Agrigento; quattro nella prov. di Caltanissetta e quattro nella prov di Enna. Pertanto, per il triennio 2017-2019 l’intero Distretto socio-sanitario D3, composto dai comuni di Canicatti, Campobello di Licata, Racalmuto, Grotte, Ravanusa, Naro, Camastra e Castrofilippo riceverà il finanziamento di 638,000,000 €. Tale finanziamento servirà per un intervento di attivazione sociale e lavorativa, per chi è già beneficiario della Carta Sia, ad un progetto personalizzato di presa in carico predisposto insieme ai servizi sociali del Comune di residenza, in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riguardo agli enti no profit. “Dal 2 settembre 2016, data di avvio del progetto, allo sportello “SIA”, del Comune di Racalmuto – dichiara l’assessore Carmela Matteliano- sono pervenute in totale 107 istanze. Di cui 20 accettate. Se prima per accedere al SIA infatti, era necessario raggiungere 45 punti, oggi, ne basteranno 25. Ciò significa che buona parte delle famiglie con un Isee fino a 3 mila euro in cui sia presente almeno un figlio minorenne o disabile o ci sia un figlio in arrivo, che si sono visti respingere l’istanza presentata per il SIA entro il 29 aprile 2017, potranno ora accedere al beneficio”.

 

Postato in Cronaca, Economia, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Formazione centri antiviolenza e casa rifugio per operatori dell’ufficio dei servizi sociali e delle associazioni Onlus


Si è svolto il 20 Giugno 2017presso l’Aula Consiliare del Comune di Racalmuto il corso di formazione, approfondimento e riflessione degli operatori e delle operatrici dei servizi per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere tenuto dall’Associazione Onlus“Vita nuova” di Liliana Militello che gestisce i Centri Antiviolenza, “Gloria” in Favara e “Castrofilippo” in Castrofilippo, e più case rifugio presenti nell’agrigentino ad indirizzo segreto.E’ stata coinvolta tutta l’Amministrazione Comunale di Racalmuto.  In particolare sono intervenuti: laVice Sindaco ed Assessore ai Servizi Sociali Dott.ssa Carmela Matteliano e la consigliera Avv. Cinzia Leone.  Sono staticoinvoltigli operatori dell’Ufficio dei servizi sociali del Comune e le Associazioni locali “Cristalli di sale”, “Arci”, “Insieme per il bene comune “, il Centro Padre Cipolla, la Fidapa di Canicattì nonché, educatori e liberi professionisti. L’incontro, fortemente voluto dagli enti presenti, ha evidenziato l’importanza che rivestono i Centri Antiviolenza e la Casa Rifugio nella società ed in che modo le donne vittime di violenza ed i minori trovano giovamento da essi.

La presidente Militello Liliana da oltre 10 anni si spende per la lotta contro la violenza di genere. “Spesso – dichiara- le donne per paura, per pudore, per vergogna e per senso di colpa subiscono le azioni di chi le violenta, picchia, insulta e toglie ogni capacità di decisione. Altresì, le vittime continuano a nutrire la speranza e, purtroppo, anche l’illusione che il partener cambi. Circostanza che potrebbe mettere in repentaglio la vita della donna vittima, ma anche dei figli minori.  I centri antiviolenza offrono con reperibilità H24 uno spazio protetto e non giudicante dove poter trovare in maniera totalmente gratuita ascolto, consulenza legale-sociale-psicologica.

Dichiara l’assessore dott.ssa Carmela Matteliano:È dovere di ogni Amministrazione studiare strategie che possano, attraverso un proficuo lavoro di rete, creare le fondamenta per una migliore qualità di vita delle donne, madri, immigrate vittime di violenza di genere.  È da questa premessa che si deve partire per intraprendere un percorso congiunto di azioni con il privato sociale tese a conoscere e prevenire il fenomeno della violenza di genere”.

Sono molto soddisfatta dell’incontro, continua, la consigliera avv. Cinzia Leone che ne ha coordinato i lavori. “La numerosa presenza all’incontro degli operatori sociali che operano nella nostra comunità e l’alto interesse e partecipazione che hanno mostrato  verso tematiche così attuali e controverse, dimostrano da un lato l’importante sinergia tra pubblico e privato nel campo delle problematiche sociali; dall’altro confermano la volontà degli operatori coinvolti di programmare interventi qualificati a tutela delle donne vittime di maltrattamenti  e nella lotta alla violenza di genere”.

Hanno relazionato, oltre la Presidente dell’Associazione Onlus “Vita Nuova Liliana Militello, la equipe della casa rifugio e dei centri antiviolenza così nell’occasione costituita: la Pedagogista Elide Patti, l’Assistente Sociale Rosalia Petruzzella, la Psicologa Rosaria Vaccaro e l’Avvocata Valentina Fiorilli.

Postato in Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – La chiesa di San Francesco sarà restituita al pubblico


Il sindaco di Racalmuto, Emilio Messana, annuncia che la chiesa di San Francesco, chiusa e transennata da quasi 10 anni, sarà recuperata a sicurezza e restituita alla fruizione pubblica. Il sindaco Messana spiega: “Il Fondo Edifici di Culto presso il Ministero dell’Interno, proprietario dell’edificio, ha previsto un intervento urgente per eliminare i pericoli di crollo. Sono già in corso le procedure di gara per affidare i lavori per circa 100mila euro. Si tratta del risultato di una collaborazione costruita in questi anni con la Curia, con la Soprintendenza ai Beni Culturali, e con la Prefettura di Agrigento, verso l’obiettivo di valorizzare il nostro patrimonio artistico e architettonico. Ringraziamo l’architetto Bernardo Agrò della Soprintendenza, Padre Pontillo della Curia, il Prefetto Nicola Diomede, il nostro arciprete Don Diego Martorana, l’onorevole Vincenzo Fontana, e l’amico Carmelo Collura, che negli anni passati si era occupato, quale amministratore comunale, della vicenda e che è stato al nostro fianco per sostenere gli interessi della nostra comunità.”

 

Postato in Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

Racalmuto ricorda Pietro D’Asaro il “Monoculus Racalmutensis” [VD TG]


Racalmuto ricorda Pietro D’Asaro, il grande pittore del Seicento scomparso 370 anni fa.  Nella sala convegni della Fondazione Leonardo Sciascia si è  svolta la Giornata di studi dal titolo “Pietro D’Asaro 1647-2017 / Conversazioni sull’arte in Sicilia intorno al Monoculus Racalmutensis”, iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Racalmuto, in collaborazione con la Fondazione Sciascia e il Mu.Ra/Castello Chiaramontano.

Una conversazione tra studiosi incentrata sui temi della pittura in Sicilia nei secoli XVI e XVII focalizzerà l’attenzione su una figura emblematica del ‘600 quale quella del “Monocolo di Racalmuto”.

I temi hanno riguardato la sua formazione e i viaggi a Roma e nei centri italiani; gli aspetti dei suoi legami con la cultura figurativa tardo manierista e le suggestioni caravaggesche; la sua fortuna/sfortuna critica nella cultura estetica successiva alla sua epoca, sino alla celebre mostra del 1984 voluta da Leonardo Sciascia a Racalmuto, che segnò una prima e fondamentale rivalutazione del “Monoculus”.

L’evento è stato realizzato con il patrocinio dell’assessorato Beni Culturali e dell’Identità della Regione. Tra i partners dell’evento, il Distretto Turistico Valle dei Templi e “La strada degli scrittori” di cui è in corso il Festival dedicato agli scrittori e alla cultura del territorio.

Postato in Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTO, VideoCommenti (0)

RACALMUTO – I consiglieri di opposizione spronano Sindaco e Giunta di approvare lo schema di bilancio


Considerato che, i termini di approvazione del bilancio di previsione enti locali 2017 è abbondantemente  scaduto;                                                                                                             e Visto , l’approssimarsi dei Festeggiamenti  di Maria SS del Monte, di cui il Comune è chiamato a contribuire alle spese per realizzare tale festa; Considerato che,     tale contributo deve essere inserito nel bilancio Comunale;     I consiglieri comunali di “Racalmuto Prima di Tutto” invitano il Sindaco e la Giunta Comunale entro le prossime ore di approvare lo schema di bilancio e di trasmetterlo rapidamente al consiglio comunale entro  tempi congrui per la concessione del contributo al comitato dei festeggiamenti Maria SS del Monte; Si evidenzia che in caso di ulteriore ritardo i consiglieri comunali, declinano ogni responsabilità per eventuale mancata concessione del contributo la cui responsabilità sarà a carico interamente del Sindaco e della Giunta Comunale.

Postato in Politica, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Il Tar riabilita la Euroscavi di Vincenzo Sferrazza & C. s.a.s


Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Regione Siciliana, sez. Pima, Presidente dott. Calogero Ferlisi, Consigliere dott. Calogero Tulumello, Consigliere Estensore dott. Roberto Valenti, in accoglimento dell’istanza cautelare proposta con ricorso dalla ditta Euroscavi di Vincenzo Sferrazza & C. s.a.s di Racalmuto, difesi dall’ Avv. Luigi Fazio Gelata e dall’Avv. Anna Mongiovì Gaziano ha sospeso l’informativa antimafia adottata nei confronti della citata ditta dalla Prefettura di Agrigento.

In particolare, il TAR di Palermo ha ribadito il noto principio secondo cui è insufficiente il mero rapporto parentale con soggetti condannati per fatti riconducibili alla criminalità organizzata, per fondare il provvedimento interdittivo impugnato.

I soci della ditta Euroscavi di Racalmuto già nel 2010 avevano subito un provvedimento interdittivo esclusivamente basato sul rapporto di mera consanguineità con soggetti condannati che era stato annullato dal TAR di Palermo nel 2011.

La Prefettura di Agrigento, ritenendo di aver acquisito ulteriori elementi a carico della società, adottava un’altra informativa antimafia ritenuta dal Giudice Amministrativo meramente ripetitiva della precedente in quanto basata esclusivamente sul mero rapporto di parentela.

Gli Avv. Luigi Fazio Gelata e Anna Mongiovì Gaziano, hanno dimostrato in concreto che la Società Euroscavi di Racalmuto non ha mai tenuto condotte che potessero far minimamente desumere un collegamento tra la ditta e la criminalità organizzata, come peraltro riconosciuto dal TAR di Palermo.

Per effetto della sospensione dell’informativa antimafia, la Società Euroscavi dei fratelli Sferrazza, ritenuta moralmente affidabile dai Giudici amministrativi, potrà continuare a contrarre con la Pubblica Amministrazione, mentre la Prefettura di Agrigento, condannata, dovrà pagare le spese della fase di giudizio.

Postato in Cronaca, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Prorogato il termine di iscrizione al Master di Scrittura


È stato prorogato il termine per le iscrizioni al Master di Scrittura, promosso dal Distretto turistico Valle dei Templi, che spiega: “Le numerose richieste pervenute hanno fatto slittare la data del termine al 20 giugno prossimo. Ci sarà ancora più di una settimana di tempo per iscriversi al corso di formazione specialistica che partirà il primo luglio. A coordinarlo sarà uno dei massimi esponenti della cultura italiana, Massimo Bray, già ministro dei Beni Culturali, oggi direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani. Il Master avrà la durata di sei giorni ed è rivolto a giovani, insegnanti, aspiranti scrittori. Trenta ore di formazione con docenti universitari, giornalisti, autori ed esperti di altissimo livello: Roberto Andò, Andrea Cortellessa, Marco Damilano, Valeria Della Valle, Gaetano Savatteri, Timothy Small ed altri profili di grande levatura.”

Postato in AGRIGENTO, Cultura, Eventi, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Assegnazione alloggi popolari, è fumata nera [VD TG ]


E’ fumata nera. Esce un nulla di fatto dalla seduta straordinaria del consiglio comunale di Racalmuto svoltosi ieri sera all’aperto nei pressi del luogo dove sorgono gli alloggi popolari in contrada Piedi di Zichi. A dire il vero non è stata una seduta partecipata, ad essere presenti i soli diretti interessati all’assegnazione degli alloggi. Poi, erano presenti il Sindaco, Emilio Messana e i componenti la sua giunta e quasi tutti i consiglieri comunali. Dal dibattito spesso con toni accesi è emerso l’ormai chiaro ruolo dei consiglieri comunali di “Racalmuto Prima di Tutto”, tra i promotori dell’inziativa e sempre più oppositori del Sindaco , e la minoranza, una volta opposizione, oggi, forza di Governo. Per certi versi, è stata una seduta poco incisiva,ma permane la volontà, da oggi in avanti di voler coinvolgere direttamente i cittadini, nelle ataviche problematiche che infliggono il paese non solo dal punto di vista dell’assegnazione degli alloggi popolari.  Ancora incerti i tempi per stabilire la graduatoria e la relativa consegna. Nessuna risposta certa, al momento, è stata data agli aventi diritto. Si attendono aggiornamenti, si spera, nel più breve tempo possibile. C’e anche chi , in attesa di avere l’alloggio, si è messo a piangere per disperazione e allo stesso tempo si trova già sfrattato .

Ampio servizio con interviste domani al telegiornale di Studio 98.

Postato in Cronaca, Eventi, In evidenza, Politica, RACALMUTO, VideoCommenti (0)

RACALMUTO – Furti nelle abitazioni in pieno giorno, cresce la preoccupazione


I Carabinieri di Racalmuto stanno indagando su due episodi di furto in altrettante abitazioni avvenute negli ultimi giorni. Il primo si è verificato in via Concordia dove ignoti, approfittando della momentanea assenza dei proprietari, hanno portato via diversi oggetti in oro e monili dal valore stimato in circa 2.000 euro.
Il secondo episodio di furto, invece, è avvenuto in pieno centro abitato dove a essere presa di mira dai ladri è stata la casa di due anziani residenti.

Postato in Cronaca, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Oggi è il giorno della seduta straordinario del Consiglio sugli alloggi popolari


Le domande presentate dagli aspiranti assegnatari risalgono addirittura al 28 novembre del 2011. Molti hanno già rinunciato. Altri sono stati esclusi. La graduatoria per assegnare gli alloggi popolari di contrada Piedi di Zichi è stata, di fatto, praticamente  riscritta da capo. Ed è ancora incompleta: non tutti i dieci assegnatari delle case popolari sono stati individuati. Del “caso” alloggi popolari  di contrada Piedi di Zichi si occuperà anche il consiglio comunale. Su richiesta dei consiglieri del gruppo  “Racalmuto Prima di tutto”, oggi, alle ore 17 – l’Assise è stata convocata , in seduta straordinaria  ed aperta – proprio nell’area antistante alle case popolari. I consiglieri di “Racalmuto Prima di Tutto” vogliono verificare – scrivono – le cause della mancata assegnazione degli alloggi e valutare le eventuali responsabilità per i danni subiti dagli edifici. “Sono trascorsi,infatti,  tre anni dall’inizio del mandato del Sindaco Emilio Messana e la questione relativa all’assegnazione degli alloggi popolari è ancora ferma – denunciano i consiglieri del gruppo ormai opposizione-. Il programma elettorale prevedeva, tra i primi punti, l’assegnazione degli alloggi , ma ad oggi anche questo punto non è stato rispettato, nonostante le continue sollecitazioni dei consiglieri dell’ex maggioranza, le interrogazioni e gli atti di indirizzo approvati in consiglio comunale”.

Postato in Cronaca, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98