Tag Archive | "Racalmuto"

RACALMUTO – Doposcuola, partito il progetto comunale “Fare i compiti con l’O.D.S.”


L’Amministrazione Comunale dopo le esperienze positive già realizzate negli anni passati, dà l’avvio per l’anno scolastico 2017-18 al Progetto: “Fare i compiti con l’O.D.S. (operatore doposcuola specializzato), il doposcuola specializzato per minori con difficoltà nell’apprendimento scolastico. Il Progetto è gratuito e rientra fra le varie attività promosse dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Racalmuto. Un progetto condiviso a 360 gradi fra comune, famiglie e scuola, perché dà la possibilità ai ragazzi di impegnare le ore pomeridiane in attività di recupero scolastico e di doposcuola. Il servizio di doposcuola Specializzato è rivolto agli alunni con B. E. S. (Bisogni Educativi Speciali) frequentanti le classi della scuola Primaria e Secondaria di I° grado dell’Istituto Comprensivo “L. Sciascia” di Racalmuto.

Spiega l’assessore alla P.I. dott.ssa Carmela Matteliano: “Il progetto è nato per rispondere al bisogno, di numerose famiglie, che vivono particolari situazioni di disagio e difficoltà nel gestire le attività quotidiane di doposcuola con un figlio B.E.S – in termini scolastici un figlio-alunno con Bisogno Educativo Speciale in quanto dislessico, o iperattivo, o uno con svantaggio socio-economico, linguistico o culturale e, quindi, offre alle famiglie la possibilità di beneficiare gratuitamente di questo servizio di supporto e aiuto per i propri figli. L’obiettivo del progetto è quello di favorire nei bambini un percorso di apprendimento scolastico che massimizzi le loro potenzialità attraverso il sostegno in attività di doposcuola con educatori competenti.  Il Comune ha infatti, selezionato tramite bando pubblico 4 educatrici laureate in possesso di competenze ed esperienze certificate. Il Progetto, si è rivelato efficace, sia dal punto di vista didattico, che dell’inserimento sociale, in quanto favorisce il rendimento scolastico, la socializzazione e l’integrazione multiculturale”. Gli studenti verranno accolti presso la Sede del Centro sociale Alfonso Scimè, nella Via Filippo Villa. Possono presentare istanza di ammissione, direttamente alle Operatrici del centro, tutti i genitori di minori di età compresa tra i 6 e i 14 anni residenti a Racalmuto. Il servizio sarà attivo tutti i giorni dalle ore 15:00 alle 17:00 dal lunedì al sabato. «Un altro importante obiettivo raggiunto, i cui fruitori principali – sottolinea il sindaco avv. Emilio Messana – sono sicuramente i ragazzi, ma, al contempo, anche i genitori. In questo momento di particolare crisi – afferma il Sindaco – il nostro impegno deve essere dedicato con maggiore attenzione alle fasce più deboli ed alle famiglie che vivono difficoltà. Ci impegniamo perché nessuno rimanga indietro: i bisogni “speciali”di questi ragazzi saranno curati non solo a scuola ma anche nei pomeriggi, quando saranno affiancati dai nostri insegnanti, che li assisteranno nei compiti per casa. Interveniamo per rimuovere gli ostacoli, le difficoltà che possono incidere negativamente sul percorso scolastico e, quindi, sulla crescita, sullo sviluppo e sul pieno inserimento sociale dei bambini, per creare autentiche e reali condizioni di uguaglianza. Da qui l’idea di questo progetto, nato dalla volontà dell’Amministrazione comunale di garantire a queste famiglie un minimo di supporto per seguire i propri figli. Ancora una volta e prioritariamente ci preoccupiamo con azioni concrete di stare accanto alla nostra comunità, individuando i bisogni e organizzando le risposte adeguate.” Le insegnanti, selezionate con bando pubblico, che cureranno il doposcuola sono: Gioacchina Patrizia Melone, Jolanda Salemi, Gerlanda Donato e Rosa Gagliardo.

Postato in Attualita', Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Partono i lavori di riqualificazione del Parco “Filippo Villa”


Partiranno a brave i lavori per la riqualificazione del parco Filippo Villa. L’amministrazione Messana ha investito una parte dei fondi Anas per l’abbattimento dei muri esterni e la separazione della piscina all’aperto. Le ringhiere e i cancelli saranno spostati all’interno, all’altezza della piscina, e dalla via Filippo Villa e dalla Via Garibaldi l’accesso al Parco sara dato da lunghi e larghi gradini, che funzioneranno anche come panchine . “Si creerà un’area aperta, a vista, che darà prospettiva e respiro ad uno dei tratti maggiormente frequentati del nostro corso. – dichiara il sindaco di Racalmuto Emilio MessanaVede la luce un altro dei progetti finanziati con i fondi Anas e approntati da questa amministrazione quando assessore era l’ing.Paolo Alessi. Segue quelli della piazza Barona, del Viale della Vittoria, dello stadio Mantia, della strada e della fontana del Raffo, dell’atrio del Castello, dell’illuminazione nella zona industriale, dell’aggiudicazione dei lavori per la riqualificazione della “piazzetta” Crispi e della strada antistante il Teatro e il Municipio, Tanti investimenti che stanno migliorando il volto della nostra città
L’ex campo sportivo Filippo Villa è stato interessato da numerosi interventi, che lo hanno di fatto sottratto alla comunità per oltre un decennio. A metà degli anni Novanta venne realizzato un campo polivalente con le gradinate e un parco antistante con giochi per bambini e una grande fontana al centro e piccoli e stretti viali. Al posto del campo venne poi realizzata la piscina, mai entrata in funzione. La Commissione straordinaria ottenne un finanziamento Pon sicurezza per metterla in esercizio, che rischiava di perdersi e che venne appaltato dalla giunta Messana
Completata la certificazione degli impianti, realizzati in tempi diversi in seguito ai due distinti appalti, la piscina potrà entrare in funzione.
Durante la programmazione dei fondi Anas – ricorda il consigliere Salvatore Manigliaabbiamo sostenuto la scelta di abbattere i muri esterni, per ragioni estetiche e funzionali, quei muri isolavano il parco dal contesto urbano. La soluzione progettuale adottata lo aprirà alla vista, senza soluzione di continuità, come una grande piazza.”
Il sindaco Emilio Messana, insieme all’impresa appaltatrice, all’assessore Salvatore Petruzzella, al consigliere Giuseppe Guagliano hanno fatto un sopralluogo, nel corso dell quale hanno richiesto al Responsabile del procedimento geom. Dino Falcoabramo, che li accompagnava per illustrare e verificare i dettagli progettuali, di quantificare i lavori necessari per togliere dal parco Filippo Villa la fontana centrale e rendere pianeggiante tutta l’area antistante alla piscina, mantenendo gli alberi esistenti. Una parte dei ribassi d’asta dei fondi Anas serviranno così a creare una grande piazza, con annessa area attrezzata per i più piccoli, all’interno del parco Filippo Villa. Sarà un nuovo punto d’incontro, dove potranno organizzarsi eventi, giochi o semplicemente farsi una passeggiata.

Postato in Cronaca, In evidenza, Politica, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Rubato un trattore in un magazzino: indagini avviate


Hanno forzato la finestra del magazzino rurale , si sono intrufolati e hanno portato via un trattore. Colpo da circa 15 mila euro, quello messo a segno in contrada Padre Eterno  a Racalmuto. I malviventi, sembra scontato, sapevano  dell’esistenza del trattore  all’interno del magazzino perchè hanno portato via soltanto quel mezzo agricolo, senza cercare, nè toccare altro. A fare la scoperta, nel momento in cui si è recato in contrada Padre Eterno, è stato il proprietario del magazzino, un favarese di 43 anni. L’agricoltore non ha potuto far altro, non appena si è accorto dell’effrazione, che chiamare i Carabinieri. E i militari dell’Arma di Racalmuto hanno avviato le indagini. Nei giorni scorsi, in contrada Fontana del Raffo , i ladri avevano portato via , praticamente con le stesse modalità, una motozappa di proprietà di un pensionato. Allora il danno fu di 500 euro.

Postato in Cronaca, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Domenica 7 gennaio Vittorio Sgarbi in visita


L’assessore dei Beni culturali della Regione siciliana, Vittorio Sgarbi, domenica 7 gennaio ritorna a Racalmuto, in provincia di Agrigento, per rendere omaggio a Leonardo Sciascia e per visitare i luoghi della “Strada degli scrittori”. Insieme al critico d’arte ci saranno anche i colleghi di giunta con delega al Turismo, Sandro Pappalardo, alle Attività produttive, Mimmo Turano, e alla Famiglia, Mariella Ippolito.

Sgarbi e Pappalardo visiteranno di mattina la miniera di sale dei ‘carusi’ di Regalpetra, di proprietà dell’Italkali. Alle 12.30 l’assessore ai Beni culturali, accompagnato dal sindaco Emilio Messana e dal vice presidente dell’Ars Roberto Di Mauro, durante una breve cerimonia, alla quale saranno presenti le autorità civili e religiose, deporrà una corona di fiori sulla tomba dello scrittore.

Alle 13.30, invece, nella sede della Fondazione Sciascia, a Racalmuto, Sgarbi e Pappalardo terranno una conferenza stampa sulle prospettive culturali e turistiche dell’area in vista delle celebrazioni per i 2.600 anni dalla fondazione di Agrigento e della candidatura della città a Capitale della Cultura 2020.

Postato in Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – A fuoco un deposito di paglia e fieno


Una sessantina di balle di paglia e fieno sono andate a fuoco, all’alba, mentre erano custodite all’interno di un vecchio deposito di cortile Palestro che sorge come perpendicolare alla centralissima via Roma di Racalmuto.
Erano le 5,15 quando i vigili del fuoco raccoglievano l’Sos. A lanciarlo, un racalmutese che si era accorto del fumo che fuoriusciva da quel piccolo deposito. Tre le squadre dei pompieri che sono, poco dopo, giunte sul posto. Al lavoro, per stabilire cosa sia effettivamente accaduto, anche i carabinieri.

In azione anche gli operai dell’Enel che si sono occupati di rimuovere un gigantesco cavo per far accedere un bobcat. Soltanto con questo mezzo, infatti, la paglia e il fieno – o comunque quel che ne rimane – verranno rimossi dall’interno del deposito per poi essere “raffreddati”. Nessuna ombra di dubbio sul fatto che il rogo si sarebbe sviluppato per cause accidentali. Mattinata di apprensione, inevitabilmente, per quanti vivono nella zona di cortile Palestro, almeno fino a quando i cittadini non hanno avuto la consapevolezza che non c’era alcun rischio.

FOTO: AGRIGENTONOTIZIE.IT

 

 

Postato in Cronaca, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Le famiglie Guagliano e Cardillo ringraziano


Le famiglie Guagliano e Cardillo e spritualmente la piccola Federica Maria ringraziano di cuore tutti coloro che in ogni modo , anche con il semplice pensiero , hanno voluto essere vicini in questi difficili momenti. Un grazie particolare va a quanti hanno voluto sostenere, concretamente , o lo faranno in seguito , le attività svolte in favore dei ragazzi del centro Padre Cipolla di Racalmuto.

Postato in Cronaca, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Indetta riunione per organizzare il carnevale 2018


Convocata per lunedi, alle 18, una riunione con i cittadini, le associazioni, le parrocchie e le scuole per organizzare il “Carnevale 2018” a Racalmuto. Ad organizzare l’incontro è stato il Sindaco Emilio Messana e il neo assessore Valerio Canicattì. “Verranno premiati – hanno annunciato gli amministratori di Racalmuto – il carro allegorico più originale, la maschera più bella e nil gruppo più numeroso”.

 

 

 



Postato in Eventi, RACALMUTO, SpettacoloCommenti (0)

RACALMUTO – Furto in una casa rurale, rubata una motozappa


Scardinano la finestra del piano terra, si intrufolano dentro la residenza rurale e portano via quanto di “prezioso” c’era all’interno: una motozappa. Il furto con scasso è stato messo a segno, negli scorsi giorni, in contrada Fontana del Raffo a Racalmuto. A fare la scoperta del danneggiamento e del furto è stato il proprietario della casa rurale : un pensionato 70 enne che ha, immediatamente, chiesto l’intervento dei Carabinieri. I militari dell’Arma della stazione di Racalmuto , coordinati dal comando compagnia di Canicattì, hanno constato il furto e avviato le indagini. Nessuna traccia o indizio, al momento, aiuta gli inquirenti.



Postato in Cronaca, RACALMUTOCommenti (0)

RACALMUTO – Trovati i soldi per la strada di contrada Roveto


I soldi ci sono. Fanno parte dei fondi di compensazione dell’Anas, dovuti al Comune di Racalmuto per i disagi subiti dai lavori di raddoppio della statale 640. Il progetto esecutivo dell’Utc di Racalmuto, redatto dal progettista  Franco Puma, è stato in linea approvato. La strada esterna che collega  il viale Falcone Borsellino con Contrada Roveto, passando per la via Anime Sante, si farà. E serve per bypassare il passaggio a livello  di contrada Roveto. Era la fine di settembre 2008 quando l’allora giunta approvava per questi lavori, un progetto esecutivo  di 1.014.827 euro. Lavori che , però, a causa della mancanza di fondi , non sono mai stati avviati. Nel marzo del 2010 quella che è sembrata essere la possibile svolta: al Comune sono stati assegnati i fondi di compensazione Anas e fra le opere pubbliche che sono state subito previste anche il primo stralcio per la strada che conduce all’area contrada Roveto- di grande sviluppo urbano con predilezione di alloggi residenziali.   



Postato in Cronaca, In evidenza, RACALMUTOCommenti (0)

REGIONE – Contributi ex Tabella H, alla Fondazione Sciascia di Racalmuto 31500 euro


La Regione riduce i contributi, eccoli i finanziamenti di quella che fu la Tabella H, storico elenco di associazioni ed enti beneficiati da aiuti a pioggia che un tempo valevano quasi 70 milioni e oggi non superano gli 8 milioni e 208 mila euro. Ora la torta si riduce ogni anno di più. Incassano meno gli enti culturali e le associazioni che si muovono sul fronte dell’antimafia. I tagli sono stati notevoli. Alla Fondazione Leonardo Sciascia di Racalmuto andranno 31 mila e 500 euro sui 90 mila previsti. Nei micro contributi alla cultura rientra la Farm Cultural Park di Favara che ottiene 4961 euro invece dei 45 mila promessi. Non è andata meglio agli enti che si muovono nell’orbita della Sanità. Il minimo è andato alla Fasted Onlus di Agrigento che si accontenta di 556 euro e 37 centesimi, giusto per poter dire di far parte fra gli eredi di quella che fu la dorata e sprecona Tabella H. L’assessore Armao avrebbe voluto bloccare tutto , ma era troppo tardi, e ha dovuto mettere la firma su un lungo elenco di finanziamenti spiccioli.



Postato in Cultura, In evidenza, PALERMOCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  




STATISTICHE

Site Info

TRS98