Tag Archive | "rapina"

PALERMO – Picchiano un passante per un orologio, arrestati tre giovani


I carabinieri hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, i palermitani Luigi Lisacchi, 23 anni, Isidoro La Monica 30 anni, e Antonio Geraci, 20 anni, accusati di rapina.

I tre lo scorso 11 agosto avrebbero picchiato e rapinato un uomo di 60 anni in piazzetta San Basilio, nella zona di piazza San Domenico, impossessandosi di un orologio 150 euro ed altri effetti personali. A Lisacchi e La Monica il provvedimento è stato notificato in carcere, Antonio Geraci si trova ai domiciliari come disposto dal gip del Tribunale di Palermo.

Postato in Cronaca, PALERMOCommenti (0)

SCIACCA – Rapina ad anziano: due condanne a 3 anni e 2 mesi


Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, a conclusione del giudizio abbreviato, ha condannato a 3 anni e 2 mesi di reclusione ciascuno Antonino Pecoraro, 20 anni, di Sciacca, e Leandro Barone, 19 anni, di Palermo, imputati di rapina e lesioni personali in concorso a danno di un anziano. Pecoraro e Barone, nell’ottobre del 2015, avrebbero picchiato e rapinato l’anziano nel quartiere di San Michele a Sciacca.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

PALMA DI MONTECHIARO – Deve scontare 2 anni per rapina ed estorsione, arrestato 35 enne


 Deve scontare due anni di residuo pena. E’ stato arrestato dalla polizia di Stato, e portato alla casa circondariale di contrada Petrusa ad Agrigento, Giovanni Alotto, 35 anni di Palma di Montechiaro. I poliziotti del commissariato hanno eseguito la sentenza della Cassazione che ha condannato il giovane palmese per rapina ed estorsione con l’aggravante del metodo mafioso.  

Alotto è stato dunque riconosciuto colpevole, dai giudici della Cassazione, della tentata estorsione ai danni del farmacista Claudio Sergio Miceli. Allora, al farmacista vennero chiesti dei soldi “per gli amici che stavano in galera”. Il rifiuto del farmacista fu categorico e alla fine del luglio del 2012 contro la sua Mercedes, lungo la statale 115 fra Palma ed Agrigento, vennero esplosi dei colpi d’arma da fuoco. 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

CALAMONACI – Due riberesi a giudizio immediato per rapina


La Procura della Repubblica di Sciacca ha chiesto il giudizio immediato, saltando, dunque, l’udienza preliminare, per Antonino Cardillo, di 27 anni, e Natale Catalano, di 48, entrambi di Ribera, accusati di tentato omicidio di un tabaccaio e tentata rapina il primo e di rapina a una farmacia il secondo. Il giudice ha accolto la richiesta e fissato la prima udienza per il 19 luglio. Determinanti si sono rivelate le immagini video.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

LICATA – Rapina alla banca S.Angelo, pena confermata per due palmesi e un catanese


La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza di primo grado, del Tribunale di Agrigento, e in secondo grado, della Corte d’Appello di Palermo, e ha condannato in via definitiva Biagio Monachello, 35 anni, di Palma di Montechiaro, Carmelo Bordino, 48 anni, anche lui di Palma, a 4 anni di reclusione. 5 anni sono stati invece inflitti a Vincenzo Gattarello, 35 anni. I tre sono accusati di essere  i componenti di una banda responsabili di una rapina compiuta alla Banca Popolare Sant’Angelo di Licata nel 2013. Tutti gli imputati erano accusati anche di possesso illegale di armi. Il colpo fruttò circa 40 mila euro. Altre due persone. entrambe di Catania, in passato, avevano patteggiato la pena.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Per la rapina in una villa, 8 anni e mezzo per un serbo


Definitivamente condannato a 8 anni e 6 mesi di carcere il serbo Mija Zivkovic, riconosciuto responsabile della rapina in villa, consumata il 13 ottobre 2013, ai danni di un noto imprenditore di Ribera, Salvatore Cacioppo, nell’assalto picchiato selvaggiamente. La sentenza è stata emessa dalla Cassazione, che ha di fatto confermato la decisione della Corte di Appello di Palermo e del Tribunale di Sciacca. Era accusato di rapina aggravata in concorso, lesioni personali aggravate, detenzione e porto abusivi  in luogo pubblico di pistola. Subito dopo il fatto le indagini dei carabinieri della Compagnia di Sciacca, consentirono di individuare  il gruppo criminale di riferimento, composto da cittadini slavi di etnia rom.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

AGRIGENTO – Rapina in via Dante, acquisite le videoriprese


Sono state acquisite alcune registrazioni. Immagini dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati che, ieri, risultavano essere al vaglio dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile e del reparto operativo e radiomobile . I militari dell’Arma della Scientifica hanno inoltre, durante il sopralluogo effettuato nella giornata di mercoledi, raccolto mozziconi di sigarette e rilevato impronte digitali. Le indagini sulla violenta rapina messa a segno, contro i proprietari di un’abitazione di via Dante – si tratta dei suoceri del vice presidente della Regione, Mariella Lo Bello  – vanno avanti senza sosta . Anzi, si sta cercando di stringere il cerchio . Nessun dubbio – sul fatto che i due delinquenti che sono entrati in azione in pieno giorno e che hanno immobilizzato la coppia di anziani, legandoli ed imbavagliandoli, siano due siciliani. Due agrigentini, molto probabilmente. Il bottino che i due malviventi – che hanno agito incappucciati ed apparentemente non erano armati – sono riusciti a portar via dovrebbe essere superiore a 20 mila euro. Sotto choc, nonostante il passare delle ore da quel colpo, i due anziani: un 85 enne ed una 82enne.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

COMISO – Arrestate due ragazze con la pistola


I carabinieri di Comiso hanno arrestato due ragazze per la rapina a un’anziana avvenuta lo scorso mese di febbraio nelle vicinanze dell’ufficio postale di via Mancini.

L’anziana signora si era vista puntare una pistola alla tempia mentre era a bordo della sua auto da due persone a volto coperto, tradite dalla loro voce di donna. Bottino della rapina la borsa contenente 230 euro. Attraverso la visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza posti nelle varie abitazioni private della zona, i carabinieri hanno individuato le due donne autrici della rapina.

Ulteriori riscontri sono stati forniti in seguito alle perquisizioni domiciliari che hanno consentito di recuperare l’arma dei delitto utilizzata e gli indumenti indossati il giorno della rapina. Le due donne fermate, le 27enni Lorena Martinez e Ketty Giannelli, sono state sottoposte agli arresti domiciliari, a disposizione dell’A.G. di Ragusa.

Postato in Cronaca, In evidenza, RAGUSACommenti (0)

PORTO EMPEDOCLE – Rapina a mano armata inuna tabaccheria


Rapina a mano armata a Porto Empedocle. Vittima la titolare di una tabaccheria. Due uomini armati di pistola e incappucciati hanno costretto la donna a consegnare quanto era presente in cassa. Il bottino ammonterebbe a circa 5.000 euro. Sul fatto stanno indagando le forze dell’ordine.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

BURGIO – Rapina sanguinosa, condannata finisce in carcere


La Cassazione ha confermato la condanna, frutto di patteggiamento, a 3 anni e 4 mesi di reclusione, ed è stata pertanto arrestata Francesca Dina Iacobelli, 27 anni, originaria della Russia e residente a Burgio. La donna ha fornito indicazioni ad un suo ex fidanzato, un romeno, per compiere una rapina rivelatasi poi mortale. La vittima è stata Liborio Italiano(nella foto), 90 anni, di Burgio. E per omicidio e rapina sono stati condannati in primo grado, in abbreviato, a 18 anni di carcere ciascuno i romeni Mihai Catalin Simion, di 23 anni, e Adrian Ciubotariu, di 25 anni.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98