Tag Archive | "Ribera"

RIBERA – Arrestato giovane su mandato europeo per furto


I Carabinieri della Compagnia di Sciacca e della Tenenza di Ribera, a seguito di mirate attività investigative, hanno arrestato a Ribera Salvatore Schifani, 32 anni, inseguito da un mandato di arresto europeo emesso dalla Germania per reati di furto e altro commessi in terra tedesca. Schifani è recluso in carcere.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – “Accoltellò connazionale”, resta in carcere il ventiquattrenne


Il giudice del tribunale di Sciacca, Antonio Cucinella, ha convalidato l’arresto ed ha disposto la custodia cautelare in carcere per Ben Hassine Moldi, tunisino di 24 anni, accusato di aver accoltellato un connazionale ad Eboli e poi essere rientrato a Ribera dove abita. 

Il ventiquattrenne era stato arrestato, nei giorni scorsi, dai carabinieri di Santa Cecilia di Eboli e della tenenza di Ribera. L’udienza di convalida si è tenuta ieri, giorno di Ferragosto. Il tunisino, assistito dall’avvocato Giuseppe Tramuta, ha respinto ogni accusa, sostenendo di aver avuto soltanto una colluttazione con il connazionale, ma di non averlo accoltellato. 

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – A fare shopping con l’ambulanza: 34 assenteisti denunciati all’ospedale [VIDEO]


C’era chi durante l’orario d’ufficio andava a fare shopping e chi dal parrucchiere. C’erano medici fiscali pronti a compilare i referti della visita senza aver mai visto il paziente e personale del 118 che con l’ambulanza andava a comprare frutta e verdura. Trentaquattro tra medici, infermieri e personale sanitario dell’ospedale Fratelli Parlapiano di Ribera, nell’Agrigentino, sono stati denunciati per assenteismo.

A partire dalle prime ore di questa mattina i militari della Guardia di finanza di Sciacca hanno eseguito sette ordinanze applicative della misura cautelare personale dell’obbligo di firma e notificato ventisette provvedimenti di conclusione delle indagini per ipotesi di reato legate all’assenteismo.

I reati contestati sono la truffa ai danni di un ente pubblico e, in alcuni casi, il peculato, l’interruzione di pubblico servizio nonché reati di false certificazioni. Tra i numerosi soggetti sottoposti ad attività investigativa, quattro rivestono anche il ruolo di consigliere comunale presso vari comuni dell’Agrigentino.

C’era una dipendente sanitaria periodicamente intenta a fare spese durante l’orario di ufficio e un’altra che si recava abitualmente dal parrucchiere. “Gli illeciti connotati da maggiore disvalore hanno però riguardo il personale impiegato in servizi esterni, appartenente a quasi tutte le categorie ospedaliere” spiegano dal Comando provinciale della Guardia di finanza di Agrigento

Gli investigatori hanno accertato che alcuni dei medici responsabili delle visite fiscali si limitavano a compilare il referto della visita richiesta dai datori di lavoro senza procedere all’effettuazione della visita e, talvolta, senza neppure avere alcun contatto con il paziente. “In tal modo, il medico fiscale, oltre a vanificare la funzione stessa della visita fiscale – dicono dalla Guardia di finanza -, maturava indebitamente il diritto alle indennità previste per le visite mediche domiciliari”. Un comportamento che ha integrato le ipotesi di truffa aggravata, peculato e falso ideologico.

In tal modo medici e infermieri hanno percepito indebitamente indennità accessorie allo stipendio per prestazioni domiciliari effettuate in giorni di assenza dal lavoro. Altra grave forma di assenteismo è quella rilevata nei confronti dei personale del nosocomio addetto al servizio di 118.

Nei confronti di alcuni operatori addetti a tale servizio l’attività d’indagine ha consentito di rilevare come interi equipaggi in servizio di pronta reperibilità si allontanassero periodicamente con mezzi propri e addirittura con l’autoambulanza in loro dotazione, per sbrigare faccende personali come l’acquisto di frutta e verdura.

Per sette degli indagati, inoltre, il gip di Sciacca ha emesso, su richiesta della locale Procura, altrettante ordinanze di custodia cautelare di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Le indagini, protrattesi per alcuni mesi, vedono coinvolti medici, infermieri e ausiliari in servizio nel nosocomio. Al termine di numerosi sopralluoghi, appostamenti e pedinamenti, svolti dalla Compagnia della Guardia di finanza di Sciacca guidata dal capitano Luigi Carluccio è emerso un vero e proprio ‘sistema’ di illeciti.

In particolare, spiegano le Fiamme gialle, l’attività d’indagine, eseguita anche con il ricorso alla strumentazione tecnica, ha evidenziato “una vasta ed eterogenea serie di illeciti come la timbratura cumulativa dei cartellini di presenza per coprire l’abituale allontanamento di dipendenti e dirigenti medici per tornare o rimanere a casa propria o, ancora, dedicarsi ad altri impegni personali o familiari”. 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, VideoCommenti (0)

RIBERA – Inchiesta antidroga “Las Vegas” , 15 arresti


Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, ha assolto, “perché il fatto non sussiste”, 15 imputati di Ribera nell’ambito dell’inchiesta antidroga cosiddetta “Las Vegas” risalente agli anni 2009 e 2010. Sono stati assolti Salvatore Giuseppe Failla, 26 anni, Sina Angela Faragone, 26 anni, Franco Italiano, 40 anni, Gisella Miceli, 36, Maria Sedita, 43, Giuseppe Sarullo, 23, i fratelli Michelangelo e Natale Catalano, di 32 e 46 anni, Rosario Triolo, 39, Sergio Beniamino, 41, Luigi Sarullo, 42, Angelo Di Caro, 26, Stefano Morello, 35, Vincenza Tavormina, 28, e Saverio Franzese, 33 anni.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – I Carabinieri devolvono alla Caritas il materiale sequestrato


I Carabinieri della Tenenza di Ribera, dopo avere richiesto l’autorizzazione alla Procura di Sciacca, hanno devoluto in beneficenza alla Caritas il materiale sequestrato nel mese di maggio a due senegalesi nel corso di un controllo lungo il corso Regina Margherita a Ribera. Si tratta di 125 paia di scarpe palesemente contraffatti e 80 borse dello stesso genere. I due sono stati denunciati per ricettazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi. L’Arma dei Carabinieri commenta: “L’iniziativa rappresenta un tangibile segno della vicinanza delle Istituzioni anche alle associazioni benefiche di soccorso”.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Arrestato tunisino , cedeva droga a due studentesse


I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno arrestato in flagranza di reato Chamtouri Manai Mohamed Amin, 31 anni, originario della Tunisia e residente a Ribera, sorpreso a cedere, nella villa comunale, due dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish a due studentesse riberesi rispettivamente di 16 e 19 anni. La sostanza stupefacente e la somma di denaro provento dello spaccio sono state sequestrate dai militari. Il tunisino, già con precedenti dello stesso genere, è stato ristretto ai domiciliari.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Maltrattamenti a danno di ex convivente, condannato


Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca ha condannato a 1 anno e 2 mesi di reclusione Stefan Giovinco, 27 anni, di Ribera, imputato di maltrattamenti a danno della sua ex convivente.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Per la rapina in una villa, 8 anni e mezzo per un serbo


Definitivamente condannato a 8 anni e 6 mesi di carcere il serbo Mija Zivkovic, riconosciuto responsabile della rapina in villa, consumata il 13 ottobre 2013, ai danni di un noto imprenditore di Ribera, Salvatore Cacioppo, nell’assalto picchiato selvaggiamente. La sentenza è stata emessa dalla Cassazione, che ha di fatto confermato la decisione della Corte di Appello di Palermo e del Tribunale di Sciacca. Era accusato di rapina aggravata in concorso, lesioni personali aggravate, detenzione e porto abusivi  in luogo pubblico di pistola. Subito dopo il fatto le indagini dei carabinieri della Compagnia di Sciacca, consentirono di individuare  il gruppo criminale di riferimento, composto da cittadini slavi di etnia rom.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Denunciato per l’incendio di un furgone


I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno intensificato le indagini a seguito di numerosi e ricorrenti incendi e danneggiamenti notturni, e hanno denunciato a piede libero un uomo di 43 anni di Ribera che nei giorni scorsi ha incendiato un furgone parcheggiato in una via del centro cittadino. L’uomo denunciato è stato incastrato dalle telecamere di videosorveglianza che lo hanno colto all’atto dell’incendio del furgone, cospargendo del liquido infiammabile sui pneumatici anteriori del veicolo. Nel corso della perquisizione domiciliare, il denunciato, sospettato di avere compiuto anche altri danneggiamenti dello stesso genere, è stato sorpreso in possesso di materiale ritenuto utile alle indagini.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Droga, giovane arrestato per la terza volta in 7 mesi


I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno arrestato Sandro Andreatto, 22 anni, di Ribera, sorpreso in possesso, nascoste dentro il suo marsupio, di 13 dosi di eroina per un peso complessivo di circa 3 grammi. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari, ha convalidato l’arresto e confermato i domiciliari, pur qualificando il reato come di lieve entità. Per il giovane si tratta del terzo arresto in sette mesi sempre per droga.

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98