Tag Archive | "Ribera"

RIBERA – Quarta autovettura in fiamme nell’ultima settimana


A Ribera sembra essere emergenza incendi. Anche in questo caso fra la notte di sabato e domenica è stata incendiata un’altra auto. È il quarto episodio nel giro di una settimana. Ad andare in fiamme una Opel Zafira che si trovava parcheggiata in via Roma. Sul posto i vigili del fuoco di Sciacca che hanno spento le fiamme e i carabinieri che hanno già avviato le indagini.

FOTO RIPOST

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Dose di eroina letale: 9 anni per Valerio Zinerco


La Cassazione ha confermato la sentenza di condanna a 9 anni di reclusione emessa dalla Corte d’Appello di Palermo il 23 maggio 2016, a carico di Valerio Zinerco, 30 anni, di Ribera, ritenuto il personaggio chiave dell’ inchiesta antidroga cosiddetta “Veleno” che il 16 luglio 2014 ha provocato 53 misure cautelari, tra carcere, domiciliari e obblighi di dimora. Zinerco avrebbe ceduto la dose di eroina che si sarebbe rivelata mortale per Jessica Miceli, una ragazza di Ribera di 20 anni. A favore del padre, la madre e la sorella dio Jessica Miceli, costituiti parte civile e assistiti dall’avvocato Rino Messina, è stato riconosciuto un risarcimento di 250mila euro più le spese legali, quantificate in 5 mila euro.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Si ribalta camion carico di arance, illeso il conducente


Incidente stradale lungo la 115, in territorio di Ribera, nei pressi del ponte Verdura, dove un camion carico di arance si è ribaltato. Il mezzo pesante si è letteralmente accasciato da una parte della carreggiata.

Illeso il conducente, fuoriuscito senza difficoltà dalla cabina di guida dell’autoarticolato. Ovviamente ha subito ritardi il transito nella zona, dove hanno lavorato i Vigili del fuoco e i Carabinieri della Compagnia di Sciacca.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Sequestrata area di stoccaggio mezzi rubati


La Guardia di Finanza e la Procura di Sciacca, nell’ ambito dell’inchiesta cosiddetta “Terra Buona”, hanno sequestrato a Ribera un’area di circa mille metri quadrati adibita, secondo quanto emerso dalle indagini, ad area di stoccaggio di automobili rubate e pronte per essere smontate e rivendute a pezzi. Un uomo di 60 anni, privo di licenza e del tutto sconosciuto al fisco, è stato iscritto nel registro degli indagati ed è stato denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata e per ricettazione. Ulteriori indagini sono in corso.

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Arrestato il quinto complice di una brutale rapina in villa


A seguito di una rapina in villa il 13 ottobre 2013 a danno di un imprenditore di Ribera, il 16 novembre 2013 i Carabinieri della Compagnia di Sciacca hanno arrestato 4 zingari di origine serbo-bosniaca, tra i 21 e i 39 anni, indagati a vario titolo di rapina in abitazione aggravata dall’uso delle armi e detenzione abusiva e ricettazione di arma comune da sparo. I 4, armati di pistola e bastone, irruppero nell’ abitazione dell’imprenditore, lo picchiarono, spararono colpi di pistola per intimidirlo, e rubarono una ingente quantità di oggetti preziosi. Ebbene, adesso, in Germania, a Rotenburg, i Carabinieri agrigentini, in collaborazione con la Polizia tedesca, hanno arrestato il quinto complice della banda criminale che ha imperversato a Ribera. Si tratta di Svetozar Damnjanovic, 33 anni. E sono stati già arrestati alcuni mesi addietro il palermitano Giorgio Mangano, 30 anni, presunto ricettatore di riferimento della banda criminale, e Zivan Todorovic, un altro rapinatore autore di numerosi furti in abitazione a Ribera, Caltanissetta, Racalmuto e Raffadali tra agosto e novembre 2013.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

LOTTERIA ITALIA – Premi vincenti da 25 mila euro a Ribera e a Sciacca


La Sicilia è stata baciata timidamente dalla fortuna dei premi della Lotteria Nazionale, incassando premi solo per 325 mila euro dalla lotteria Italia, nonostante un montepremi da 6 milioni e 250 mila euro solo per i biglietti di seconda e terza categoria senza considerare i premi milionari di prima fascia. In Sicilia è stato staccato un solo biglietto vincente di seconda categoria, ovvero da 50 mila euro, a Catania, e poi 11 di terza categoria, ovvero vincite da 25 mila euro ciascuno, anche a Ribera e a Sciacca nell’ agrigentino.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, EventiCommenti (0)

RIBERA – Clarissa Marchese e il suo fidanzato in vacanza


Quando sono arrivati sulla spiaggia di Seccagrande, in occasione del tuffo in mare dei 40 giovani riberesi per il “Cotton Day”, tutti li hanno riconosciuti e si sono complimentati con loro per il recente successo televisivo ad “Uomini e Donne” di Maria De Filippi. Parliamo di Clarissa Marchese, già Miss Italia 2014, e di Federico Gregucci, calciatore, i quali si sono incontrati sul palcoscenico di Canale 5, si sono fidanzati e sono tornati in Sicilia per consentire a Clarissa di far conoscere il giovane ai loro familiari. Appena tre giorni di veloce vacanza tra una tappa al mare, un visita in piazza nel centro storico e dei lauti pranzi dalla famiglia Marchese nella quale Pippo, il papà di Clarissa, è un buon ristoratore.
Poche parole, scambiate sulla spiaggia seccagrandina, con l’ex tronista. “Un servizio televisivo realizzato dalla troupe di Canale a Ribera nei giorni scorsi in due giornate climaticamente non proprio favorevoli – ci dice Clarissa jeans, giubbotto ed occhiali da sole – sarà mandato in onda ad “Uomini e Donne” tra il 9 e il 10 gennaio. Con Federico siamo diventati inseparabili, a parte le giornate di lavoro che ci dividono momentaneamente. Ho fatto una buona scelta ed è stato come toccare il cielo con un dito”.
Tuttavia l’ex Miss Italia non vuole proprio bruciare le tappe. Se ha scelto l’amore, non vuol trascurare il suo felice momento di modella. Sono già tornati a Roma per riprendere l’attività professionale. Il 2017 si prospetta per loro tutto in discesa.

Postato in AGRIGENTO, Dall'Italia, Eventi, Gossip, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Furto alla “Navarro” sottratti 10 computer


Furto  all’istituto comprensivo “Vincenzo Navarro” di Ribera. Ignoti hanno portato via dalle aule ben dieci computer portatili che si trovavano nelle singole classi a servizio delle lavagne interattive multimediali. Ad accorgersi del furto è stato il personale ausiliario ed amministrativo della scuola. La dirigente scolastica prof.ssa Paola Triolo ha presentato subito denuncia all’Arma dei carabinieri che sta cercando degli indizi per risalire agli autori del misfatto e del danno economico che supera certamente le 6 mila euro. I ladri, certamente giovani, sono riusciti a salire sul tetto della scuola e dalle finestre alte almeno 5 metri si sono calati all’interno dell’edificio. Hanno rubato nelle classi i computer conservati dentro delle cassette di ferro scardinate dalle serrature.
La scuola è sprovvista di un sistema di video sorveglianza che poteva essere utile per individuare i malfattori.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – I carabinieri arrestano 10 extracomunitari


I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno arrestato, per furto di energia elettrica, 8 extracomunitari di nazionalità tunisina, marocchina e siriana. Gli otto, la maggior parte dei quali con precedenti, hanno risieduto abusivamente a Ribera in abitazioni dichiarate inagibili in via Tevere, allacciandosi abusivamente alla rete elettrica. E altri 2 extracomunitari sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di un tunisino di 25 anni e di un siriano di 26 anni, sorpresi in possesso di 50 grammi di hashish, già divisi in 29 dosi, un bilancino di precisione elettronico ed un taglierino, per un valore di mercato di circa 300 euro. I due sono fuggiti, e hanno nascosto la droga dietro una mattonella in un’abitazione in via Tevere. Il cane dei militari ha fiutato e ritrovato l’ hashish.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Un giovane operaio muore schiacciato in campagna dal cancello in ferro


Giuseppe Galvano, un operaio di 44 anni, sposato, padre di due figli, è morto ieri pomeriggio schiacciato da un portone in ferro che stava riparando, in campagna in contrada “Gulfa”, sull’ex strada statale 115, in direzione di Cattolica Eraclea e Montallegro. L’operaio, che si trovava da solo, è morto sul colpo perché è rimasto stritolato dal portone di circa 500 chilogrammi.
A coordinare le indagini il tenente dei carabinieri Balsamo. La salma, dopo l’ispezione cadaverica, è stata restituita alla famiglia.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98