Tag Archive | "Ribera"

LOTTERIA ITALIA – Premi vincenti da 25 mila euro a Ribera e a Sciacca


La Sicilia è stata baciata timidamente dalla fortuna dei premi della Lotteria Nazionale, incassando premi solo per 325 mila euro dalla lotteria Italia, nonostante un montepremi da 6 milioni e 250 mila euro solo per i biglietti di seconda e terza categoria senza considerare i premi milionari di prima fascia. In Sicilia è stato staccato un solo biglietto vincente di seconda categoria, ovvero da 50 mila euro, a Catania, e poi 11 di terza categoria, ovvero vincite da 25 mila euro ciascuno, anche a Ribera e a Sciacca nell’ agrigentino.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, EventiCommenti (0)

RIBERA – Clarissa Marchese e il suo fidanzato in vacanza


Quando sono arrivati sulla spiaggia di Seccagrande, in occasione del tuffo in mare dei 40 giovani riberesi per il “Cotton Day”, tutti li hanno riconosciuti e si sono complimentati con loro per il recente successo televisivo ad “Uomini e Donne” di Maria De Filippi. Parliamo di Clarissa Marchese, già Miss Italia 2014, e di Federico Gregucci, calciatore, i quali si sono incontrati sul palcoscenico di Canale 5, si sono fidanzati e sono tornati in Sicilia per consentire a Clarissa di far conoscere il giovane ai loro familiari. Appena tre giorni di veloce vacanza tra una tappa al mare, un visita in piazza nel centro storico e dei lauti pranzi dalla famiglia Marchese nella quale Pippo, il papà di Clarissa, è un buon ristoratore.
Poche parole, scambiate sulla spiaggia seccagrandina, con l’ex tronista. “Un servizio televisivo realizzato dalla troupe di Canale a Ribera nei giorni scorsi in due giornate climaticamente non proprio favorevoli – ci dice Clarissa jeans, giubbotto ed occhiali da sole – sarà mandato in onda ad “Uomini e Donne” tra il 9 e il 10 gennaio. Con Federico siamo diventati inseparabili, a parte le giornate di lavoro che ci dividono momentaneamente. Ho fatto una buona scelta ed è stato come toccare il cielo con un dito”.
Tuttavia l’ex Miss Italia non vuole proprio bruciare le tappe. Se ha scelto l’amore, non vuol trascurare il suo felice momento di modella. Sono già tornati a Roma per riprendere l’attività professionale. Il 2017 si prospetta per loro tutto in discesa.

Postato in AGRIGENTO, Dall'Italia, Eventi, Gossip, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Furto alla “Navarro” sottratti 10 computer


Furto  all’istituto comprensivo “Vincenzo Navarro” di Ribera. Ignoti hanno portato via dalle aule ben dieci computer portatili che si trovavano nelle singole classi a servizio delle lavagne interattive multimediali. Ad accorgersi del furto è stato il personale ausiliario ed amministrativo della scuola. La dirigente scolastica prof.ssa Paola Triolo ha presentato subito denuncia all’Arma dei carabinieri che sta cercando degli indizi per risalire agli autori del misfatto e del danno economico che supera certamente le 6 mila euro. I ladri, certamente giovani, sono riusciti a salire sul tetto della scuola e dalle finestre alte almeno 5 metri si sono calati all’interno dell’edificio. Hanno rubato nelle classi i computer conservati dentro delle cassette di ferro scardinate dalle serrature.
La scuola è sprovvista di un sistema di video sorveglianza che poteva essere utile per individuare i malfattori.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – I carabinieri arrestano 10 extracomunitari


I Carabinieri della Tenenza di Ribera hanno arrestato, per furto di energia elettrica, 8 extracomunitari di nazionalità tunisina, marocchina e siriana. Gli otto, la maggior parte dei quali con precedenti, hanno risieduto abusivamente a Ribera in abitazioni dichiarate inagibili in via Tevere, allacciandosi abusivamente alla rete elettrica. E altri 2 extracomunitari sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di un tunisino di 25 anni e di un siriano di 26 anni, sorpresi in possesso di 50 grammi di hashish, già divisi in 29 dosi, un bilancino di precisione elettronico ed un taglierino, per un valore di mercato di circa 300 euro. I due sono fuggiti, e hanno nascosto la droga dietro una mattonella in un’abitazione in via Tevere. Il cane dei militari ha fiutato e ritrovato l’ hashish.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Un giovane operaio muore schiacciato in campagna dal cancello in ferro


Giuseppe Galvano, un operaio di 44 anni, sposato, padre di due figli, è morto ieri pomeriggio schiacciato da un portone in ferro che stava riparando, in campagna in contrada “Gulfa”, sull’ex strada statale 115, in direzione di Cattolica Eraclea e Montallegro. L’operaio, che si trovava da solo, è morto sul colpo perché è rimasto stritolato dal portone di circa 500 chilogrammi.
A coordinare le indagini il tenente dei carabinieri Balsamo. La salma, dopo l’ispezione cadaverica, è stata restituita alla famiglia.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

RIBERA – Lite con accoltellamento: condannati due fratelli


A Ribera il 9 ottobre 2015 in una sala giochi si è scatenato un tentato omicidio. I Carabinieri hanno arrestato Vincenzo e Stefano Scoma, di 30 e 22 anni. Un trentenne è stato accoltellato. La vittima e i due fratelli Scoma hanno iniziato a litigare attorno a un tavolo di biliardo. La lite, al culmine della discussione, è degenerata nell’ accoltellamento tramite un coltello a serramanico conficcato sulla schiena del malcapitato. Ebbene, adesso i due fratelli Vincenzo e Stefano Scoma, giudicati in abbreviato, sono stati condannati dal Tribunale di Sciacca. A Vincenzo Scoma sono stati inflitti 5 anni di carcere, e a Stefano Scoma 3 anni e 2 mesi per concorso nel tentato omicidio.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

Trovato berretto dell’allevatore di Sciacca. Scuole restano chiuse a Sciacca e a Ribera


I tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico siciliano stanno partecipando  alle ricerche, dell’altro disperso del maltempo dei giorni scorsi nell’agrigentino, Vincenzo Bono, l’allevatore sessantenne di cui non si hanno più notizie da venerdì nella zona di Sciacca dove si è abbattuto un violento nubifragio che ha provocato l’esondazione del torrente Verdura e di altri corsi d’acqua che hanno inondato le campagne circostanti. Dell’uomo è stata ritrovata l’auto, accartocciata fino ad essere irriconoscibile, a poca distanza dal punto in cui il torrente finisce in mare e il suo berretto.

Gli uomini del Cnsas, specializzati negli interventi impervi e nella ricerca di persone disperse, hanno affiancato le squadre che sono al lavoro già da due giorni in contrada Muciare. Ieri non avevano dato esito le ricerche nella zona tra il luogo del ritrovamento dell’auto e la foce del Verdura mentre da stamattina le operazioni si sono spostate verso l’interno.

E dopo ieri, scuole chiuse anche oggi a Sciacca e a Ribera, le località agrigentine colpite duramente dalle alluvioni dei giorni scorsi. Cessata l’emergenza maltempo, i sindaci Fabrizio Di Paola e Carmelo Pace hanno reso noto oggi di avere incaricato i tecnici comunali di effettuare una ricognizione di tutti gli istituti per verificarne la sicurezza prima di autorizzare il ritorno degli alunni in classe.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

EMERGENZA MALTEMPO – Crocetta a Ribera e Sciacca: ”Saremo solidali con le popolazioni colpite dall’alluvione con atti concreti”


Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, si è
recato oggi nei territori dell’agrigentino colpiti dalla recente alluvione.
Negli incontri avuti avuti a Ribera e Sciacca – in quest’ultima visita è
intervenuta anche Beatrice Lorenzin, ministro della Salute – coi sindaci, ha
annunciato misure immediate a favore dei territori alluvionati della Sicilia
occidentale e orientale.
“Un’altra grande sofferenza – ha detto Crocetta incontrando i familiari dell’
uomo disperso a Sciacca –  è quella dei nostri due siciliani uno di Letojanni e
l’altro di Sciacca, che non riusciamo a trovare”. Il presidente ha rassicurato
i familiari che lo Stato continuerà nell’azione di ricerca e che non
abbandonerà le famiglie. “Gli interventi individuati dal governo siciliano –
aggiunge il presidente – sono di tre livelli. Il primo è quello che riguarda il
ripristino della viabilità, sia nelle aree urbane che in quelle rurali, dove si
rischia per l’interruzione delle vie di accesso, di non poter effettuare la
raccolta delle arance e un finanziamento con apposito emendamento nella manovra
di assestamento di bilancio, che sarà predisposto lunedì, per fronteggiare le
spese dell’emergenza; un secondo livello riguarda la dichiarazione dello stato
di calamità; il terzo livello riguarda lo stanziamento dei fondi per gli
interventi necessari alla riparazione dei danni e di interventi strutturali
necessari per evitare che fenomeni di questo tipo di verifichino ancora. Il
provvedimento verrà deliberato dalla giunta la prossima settimana, non appena
la protezione civile completerà la stima dei danni. Per quanto attiene alle
possibili misure di ristoro nei confronti dei privati danneggiati, si potrà
intervenire dopo la certificazione da parte della protezione civile dei danni
realmente subiti.
“Agiremo con la stessa velocità con la quale siamo intervenuti per Licata,
evitando di fare come si faceva in passato, quando alla dichiarazione dello
stato di calamità, non seguiva alcuno stanziamento di risorse. Questa volta –
conclude Crocetta –  le risorse ci saranno e saranno immediatamente
disponibili”.

Crocetta a Ribera

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

EMERGENZA MALTEMPO – Ribera, straripa il fiume Verdura. Il sindaco: “Siamo isolati”.


E’ grave emergenza maltempo in molti comuni agrigentini. Il fiume Verdura ha toccato la quota del ponte nei pressi del bivio per Caltabellotta (Ag). Lungo i margini è straripato, così come il fiume Magazzolo. La situazione è però sotto controllo anche perché non piove più, ma la statale 115 e le strade interne che collegano Ribera con Bivona e con Caltabellotta sono allagate.

La 115 è chiusa e a causa della frana che ha devastato e reso inutilizzabile la statale 386.

Fango e detriti hanno invaso anche le strade provinciali ed ex consortili tra Ribera, Cianciana, Bivona e Caltabellotta. Le maggiori criticità sono nella zona ovest, in particolare sulle provinciali 32 Ribera-Cianciana, dove alcune auto sono rimaste letteralmente intrappolate dal fango, sulla 33 Ribera-Seccagrande per una frana all’altezza del locale Miramare, sulla 31 Cattolica Eraclea-Cianciana, sulla 61 Ribera-Montallegro e sulla 86 Ribera-Magone. Sulla provinciale 69, Sambuca di Sicilia-Adragna, oltre al fango e ai detriti, si sono abbattuti anche rami e alberi.

 “In poco meno di tre ore – dice il sindaco di Ribera (Ag) Carmelo Pace – sono caduti 197 millimetri d’acqua. E’ tutto bloccato. Siamo quasi isolati, non possiamo nemmeno raggiungere l’ospedale di Sciacca. E vale per Ribera ma anche per i residenti a Cianciana, Bivona, Santo Stefano Quisquina. Il problema sono le strade. Non abbiamo più strade. Tutto è stato divelto, distrutto. E’ l’apocalisse. E’ caduto il muro di cinta dell’istituto tecnico Crispi e a Seccagrande, laddove transita il collettore fognario, è caduto il muro di sostegno e il collettore è sospeso nel vuoto. Per fortuna non risultano danni alle persone”. 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RIBERA – Tabaccaio costringe rapinatore alla fuga


A Ribera, in via Belmonte, un malvivente, travisato con un passamontagna e con in pugno una pistola, ha tentato una rapina in una tabaccheria. Il tabaccaio, però, ha reagito alla minaccia di consegnare i soldi dell’ incasso e ha colpito il rapinatore con una sbarra di ferro. Si è scatenata una colluttazione, in presenza, tra l’ altro, di alcuni clienti. Il malvivente è stato costretto alla fuga, e si è dileguato prima del sopraggiungere dei Carabinieri. Il tabaccaio ha subito delle lievi ferite ad una mano, ed è stato soccorso in ospedale.

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98