Tag Archive | "Sciacca"

SCIACCA – Trovato con pistole e fucili, anziano resta ai domiciliari


Nell’udienza di convalida dell’arresto che si è svolta al palazzo di Giustizia di Sciacca, Vito Gennaro, 84 anni, saccense non ha detto una parola sull’arsenale che gli è stato sequestrato dai carabinieri, ma ha solo chiesto al giudice di potersi recare, lunedi 15 gennaio , dal medico, dall’analista, in banca e al supermercato. Il giudice Alberto Davico, ha convalidato l’arresto, mantenuto i domiciliari ed autorizzato l’anziano a recarsi, lunedi, nei luoghi che ha indicato. Il pubblico Ministero, Carlo Boranga, non si è opposto all’autorizzazione . Gennaro, che vive da solo, teneva le armi anche nei calzini ed i carabinieri della compagnia di Sciacca gli hanno trovato nel corso di un blitz nella sua abitazione, 12 pistole semiautomatiche e revolver, un fucile da fabbricazione artigianale e 400 cartucce.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Maxi sequestro di armi e munizioni. In manette un anziano 80 enne [VIDEO]


I Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento hanno arrestato un anziano di Sciacca (Ag) trovato in possesso di un vero e proprio arsenale di armi e munizioni. Durante un blitz, condotto con unità cinofile e metal detector, i militari hanno scovato 12 pistole semiautomatiche e revolver, un fucile di fabbricazione artigianale ed oltre 400 cartucce.

Di fatto lo stavano pedinando già da qualche mese i Carabinieri della Compagnia di Sciacca, che avevano notato degli strani incontri tra l’uomo 80 enne ed alcuni soggetti di interesse operativo. Ma a tutto pensavano, fuorchè di trovare nel corso del blitz  all’interno della sua abitazione, un arsenale di pistole e munizioni nascosto nei luoghi più impensabili. L’operazione, frutto di una intensa attività informativa sviluppata sul territorio saccense, è stata portata a termine all’alba, da una dozzina di Carabinieri che hanno fatto irruzione nel domicilio dell’anziano e durante la perquisizione, svolta con unità cinofile e metal detector, sono saltate fuori 12 Pistole di vari calibri, revolver e semiautomatiche, tra cui alcune con matricola abrasa, un fucile di fabbricazione artigianale, oltre 400 cartucce e dispositivi per la pulizia e manutenzione delle armi.

Le pistole erano nascoste in vari punti della casa, alcune dentro dei calzini, altre  dentro un paio di stivali ed altre ancora all’interno di un barattolo di vernice.

Una pistola è stata subito trovata nella giacca che l’uomo indossava al momento del blitz. I Carabinieri, grazie anche all’aiuto di un’unità cinofila anti-esplosivo, hanno scovato centinaia di munizioni di diverso calibro, numerosi caricatori ed un kit per la pulizia delle armi, il tutto ben nascosto all’interno di una cuccia dove l’anziano teneva il suo cane.

Le armi, risultate perfettamente efficienti, sono state inviate ai Carabinieri del RIS di Messina, per le successive verifiche ed analisi balistiche, allo scopo di verificare se le stesse siano state utilizzate in recenti fatti di sangue avvenuti in Sicilia.

Per l’uomo, sono subito scattate le manette con l’accusa di “Illegale detenzione di armi e munizioni”.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, VideoCommenti (0)

PRIMI NATI 2018 – A Sciacca e Canicattì alla luce Matilde e George


Il primo nato dell’anno in provincia di Agrigento, è venuto alla luce all’1 e 37  all’ospedale di Canicattì . E’ George Sim , il piccolo figlio di una coppia di rumeni, pesa 3 chili e 600 grammi . Parto spontaneo e tutto bene sia per il piccolo che per la mamma .

Si chiama Matilde e pesa 3 chili e 450 grammi la prima nata a Sciacca del 2018. La bimba è la prima figlia di una giovane coppia di Sciacca, Giuseppe Puleo e Oriana Tanto.

Mamma e neonata stanno bene e festeggiano questo evento speciale che permette loro di cominciare il nuovo anno con una grandissima gioia.

Ad assisterli il personale sanitario del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Sciacca, guidato dal dirigente medico di turno, Giuseppe Coco.



Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

SCIACCA – Maltrattamenti ai danni della madre, arrestato 20enne


“Ha maltrattato la madre” con questa accusa è stato arrestato un ventenne di Sciacca. Non era la prima volta che l’uomo si scagliasse contro la madre, provocandole anche diverse ferite.

Il saccense è stato portato via dalla Volante del Commissariato. La donna, una cinquantenne, invece, si trova nel reparto di Psichiatria dell’ospedale “Giovanni Paolo II di Sciacca”.  

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Trovato cadavere nel porto


Il cadavere di un uomo è stato trovato nelle acque antistanti al porto di Sciacca (Ag). Ad avvistare la salma, che è stata già recuperata dai militari della Guardia costiera, è stato un pescatore.

Sulla banchina, sono stati trovati una coperta e dei resti di cibo. L’uomo non è stato ancora identificato, ma sembrerebbe trattarsi di un quarantenne. Forse, un senzatetto. Su disposizione del sostituto procuratore Michele Marrone, la salma è stata trasferita nella camera mortuaria del cimitero di Sciacca dove verrà effettuata l’autopsia. Indagano i carabinieri.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Il sindaco chiede sostituzione Girgenti Acque


Sulla posta elettronica certificata dell’Assemblea Territoriale Idrica c’è oggi un’istanza con cui il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, forte di alcuni articoli della convenzione di concessione della rete idrica, chiede ufficialmente un’ispezione e la sostituzione del gestore del servizio idrico integrato Girgenti Acque. Per il primo cittadino soltanto con la sostituzione del gestore si può assicurare la continuità e l’efficienza del servizio e garantire l’igiene e la sicurezza pubblica in città. L’iniziativa è di ieri, giornata festiva, caratterizzata ancora una volta da numerose segnalazioni di cittadini su disservizi in vari punti del centro abitato. La Valenti non ha atteso l’inizio della settimana per dare vita a questa nuova e forte protesta nei confronti di Girgenti Acque. Oggi e domani sarà fuori città ed ha quindi voluto imprimere una ulteriore spinta al percorso che l’ente che rappresenta ha intrapreso da alcuni mesi, in seno all’Ati, per chiudere ogni rapporto con Girgenti Acque.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

SCIACCA – Entro marzo il viadotto “Cansalamone” sarà transitabile


Tra febbraio e marzo del prossimo anno è attesa la restituzione al transito, con senso unico alternato, del viadotto “Cansalamone” a Sciacca, chiuso da più di 5 anni. Entro un anno invece dovrebbe essere ripristinato il doppio senso di marcia. Nel frattempo è fallita la possibilità di una collaborazione tecnica con l’università La Sapienza di Roma, il cui Dipartimento di Geotecnica, che avrebbe dovuto occuparsi degli accertamenti necessari e offrire a disposizione, a nolo, delle attrezzature per il monitoraggio. Pertanto si lavora sul progetto varato dalla precedente amministrazione comunale, con un incarico a privati che riguarda la valutazione delle condizioni statiche e sismiche del viadotto.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Anziano investito da scooter, in gravi condizioni


Incidente stradale questo pomeriggio in Corso Miraglia alla Perriera. Un anziano stava attraversando la strada quando è stato investito da uno scooter che avanzava verso la rotonda.

L’uomo è stato ricoverato in ospedale e le sue condizioni sarebbero gravi. Anche il centauro è stato trasportato al “Giovanni Paolo II” di Sciacca. Sul posto i mezzi di soccorso e la polizia municipale di Sciacca per i rilievi di rito, non è ancora chiara la dinamica dell’incidente.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

SCIACCA – Catturato l’ultimo pusher dell’operazione “Street Food”


Era l’ultimo dei sette destinatari delle Ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Sciacca su richiesta della locale Procura della Repubblica. Infatti, il giorno del blitz si trovava all’estero. Nella nottata i Carabinieri della Stazione di Santa Margherita di Belice lo hanno rintracciato ed arrestato.

Si tratta di Kevin Governale, 23 enne, soprannominato  “carciofino”, nei cui confronti pende l’accusa di aver contribuito a rifornire il territorio belicino di sostanze stupefacenti.

Nell’operazione “street food” erano finite in manette altre sei persone, per reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, alcuni di loro con l’aggravante di averne destinato l’uso a soggetti di minore età.

L’interessato adesso è stato ristretto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SCIACCA – Operazione “Street food”, Sgominato fiorente smercio di droga destinata a giovani e minori del belicino.[VD TG]


E’ stata intitolata operazione “Street food”, il cibo di strada, e non si tratta di panini con panelle o patatine ma di droga, tanta, a volontà per giovani,  anche sotto la minore età, del Belicino. I Carabinieri della Compagnia di Sciacca e della Stazione di Menfi hanno imperversato all’alba del giorno prossimo alla notte di Halloween, e hanno arrestato sette indagati, tra sei in carcere e uno ai domiciliari, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di avere abbeverato al calice della droga anche minorenni, tra hashish e cocaina, in viaggio da Palermo e poi smerciata nelle piazze di Menfi, Santa Margherita Belice, Montevago e anche nel Trapanese, a Poggioreale. Osservazioni, appostamenti e pedinamenti hanno consentito ai Carabinieri di scoprire il fiorente mercato al dettaglio, alimentato da pusher locali, capillarmente distribuiti nel territorio. Anche due ragazze di 14 anni, abitudinarie ad assumere droghe, sarebbero state impiegate come corriere dello stupefacente, talvolta nascondendolo tra gli indumenti intimi. Più in genere i carichi di droga acquistati a Palermo sono stati nascosti dentro le automobili poi in marcia verso sud, in direzione Menfi, dove dimorano i due presunti riferimenti della banda, uno inteso “papà”, e l’altro “carciofetto si tratta di Giuseppe Sanzone  e Daniel Tabbone , entrambi di Menfi, rispettivamente di 40 e 23 anni. “che avrebbero gestito la brigata offrendo a disposizione automobili e telefoni cellulari per l’approvvigionamento e il trasporto della droga, organizzando quasi ogni giorno le trasferte a Palermo per comprare hashish e cocaina. Secondo i Carabinieri, in 3 mesi gli indagati avrebbero movimentato sulle piazze di spaccio tanto hashish e altrettanta cocaina per affari da circa 200mila euro. Agli arresti domiciliari – sempre in esecuzione dell’ordinanza firmata dal Gip – i carabinieri di Menfi e di Sciacca hanno posto: Giulia Nigrelli, 20 anni, di Menfi; Calogero Friscia, 22 anni, di Menfi; Emanuele Gambino, 31 anni, di Sciacca e Giovanni Pilo, 22 anni, di Menfi.  “

Il blitz “Street food” rientra nel tracciato di prevenzione, contenimento e repressione delle attività criminose legate al traffico e al consumo di droga, disegnato dal Comando provinciale dell’Arma di Agrigento.

 

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenza, VideoCommenti (0)

Advert

TROVACI SU FACEBOOK




ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

STUDIO 98 PROMO




STASERA IN TV




Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  




STATISTICHE

Site Info

TRS98