AGRIGENTO – Chiusa discarica di Siculiana, sindaci infuriati chiedono “aiuto” al Prefetto

“Servono indicazioni sulla discarica dove dobbiamo andare a conferire”. Quindici sindaci della Srr Agrigento Est, stamani, fascia tricolore indossata, hanno prima protestato davanti al palazzo della Prefettura e poi sono stati ricevuti dal prefetto Nicola Diomede al quale hanno chiesto “aiuto”.  

“Il prefetto ha subito fatto istanza alla Regione – hanno spiegato i sindaci, a margine dell’incontro, – . Aspettiamo di ora in ora che ci venga comunicato dove dovranno essere portati i rifiuti già raccolti e quelli che invece sono ancora per strada. Che la discarica di Siculiana era chiusa la Regione lo sapeva dallo scorso primo settembre. E nessuno si è premurato – spiegano, arrabbiati, i sindaci – di indicarci un sito, una discarica alternativa. A noi non interessano gli intoppi che ci sono stati. Si parla di vedute diverse circa i risultati delle analisi sull’impianto di Siculiana. A noi, alle nostre città, serve soltanto sapere dove – e dopo sei giorni la situazione è diventata davvero emergenziale – dobbiamo fare andare a conferire i rifiuti raccolti”.  

 L’emergenza igienico-sanitaria è ormai tangibile, con montagne di rifiuti abbandonati per strada, a Siculiana, Casteltermini, Camastra, Cammarata, Aragona, Castrofilippo, Comitini, Grotte, Joppolo Giancaxio, Lampedusa, Montallegro, Naro, Racalmuto, Ravanusa, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro e San Giovanni Gemini.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.