Tele Studio98

la forza dell'innovazione

AGRIGENTO – Polizia Locale, nasce coordinamento provinciale

Ad Agrigento la situazione è complicata . Al momento mancano 45 vigili previsti in pianta organica e sarà sempre peggio perché nei prossimi sei anni, andranno via, per pensionamenti altri 50 vigili.

Vigili urbani in “prestito” da un Municipio all’altro. E’ diventato realtà il coordinamento tecnico fra tutti i comandi della polizia municipale dei Comuni Agrigentini. E’ stato già eletto presidente il comandante della città dei Templi: Gaetano Di Giovanni e il gruppo tecnico sta, adesso, cercando di redigere un accordo di regolamento per fare in modo proprio che i diversi enti possano – in occasione di eventi, manifestazioni o per particolari esigenze – prestarsi gli uomini. La coperta è corta. E allora i comandanti dei vari comandi hanno già deciso di darsi una mano fra di loro. Basterà semplicemente, ad esempio, che il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, chieda formalmente “aiuto” a quello di Raffadali o a quello di Favara o, ancora, di Siculiana. Ente che dunque manderà, per l’occasione specificata, i rinforzi. E lo stesso, naturalmente, farà poi Agrigento. Ad Agrigento la situazione è complicata . Al momento mancano 45 vigili previsti in pianta organica e sarà sempre peggio perché nei prossimi sei anni, andranno via, per pensionamenti altri 50 vigili.

Se da un lato, dunque, la polizia municipale di Agrigento – con in testa il comandante Gaetano Di Giovanni – sta tentando di sopperire alla drammatica carenza di organico, dall’altro – proprio negli ultimi giorni – la Giunta ha tagliato le ore al personale a tempo determinato.

 

About The Author

Condividi