ARS – Musumeci al deputato Sammartino (Iv): “Mi auguro che di lei se ne occupino altri Palazzi” [VIDEO]

Ancora una sospensione della seduta di Sala d’Ercole dopo il duro scontro fra il presidente della Regione Nello Musumeci e il deputato Luca Sammartino che aveva chiesto il voto segreto su un emendamento all’articolo 3 della finanziaria che assegna risorse allo sport e al Turismo. “La sua richiesta non fa onore né a lei né a questo parlamento – ha tuonato Musumeci prendendo la parola – In un momento in cui tutta la comunità siciliana si aspetta chiarezza, lei nel voto alla legge di stabilità chiede il voto segreto. Si vergogni. E per protesta lascio l’Aula. Mi auguro che di lei e di quelli come lei si possa presto occupare ben altro Palazzo” ha concluso il governatore. Parole che hanno scatenato il caos in aula, con alcuni deputati che dagli scranni hanno urlato ‘questa è una minaccia’. Il presidente Gianfranco Miccichè è stato costretto a sospendere l’aula.

“Preso da un momento di rabbia o confusione il presidente della Regione ha detto una cosa che non doveva dire. Sono dispiaciuto e in grande difficoltà, è un comportamento che non giustifico”. Così il presidente dell’Ars Gianfranco Micciché commentando lo scontro tra il governatore Nello Musumeci e il deputato di Italia Viva Luca Sammartino durante la discussione della finanziaria a Sala d’Ercole. A scatenare la reazione del governatore, la richiesta del deputato dell’opposizione di voto segreto su un emendamento.  “Nessun deputato può essere incolpato del fatto che esiste il voto segreto – ha aggiunto Miccichè – Quello del presidente della Regione è un intervento che non andava fatto e a lui chiederò un chiarimento sulle parole che ha pronunciato. Spero possa tornare in Aula, quanto accaduto non è un buon motivo per sospendere i lavori. Capisco che siamo in un periodo di enorme stress, ma difenderò le prerogative di questo parlamento fino alla fine”. (Adnkronos)

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.