BASKET – Totò Moncada lascia ai figli e la Fortitudo Agrigento riaprtirà da una serie minore

Con una nota ufficiale il Presidente Salvatore Moncada Agrigento ha delineato il nuovo corso del principale club cestistico agrigentino.

Salvo sorprese, infatti, per il prossimo anno la Fortitudo non disputerà la serie A2: “Ho deciso di iscrivere la squadra nel prossimo campionato in una serie minore, compatibilmente alle risorse che il territorio riuscirà a generare”.

“Se qualcuno ritiene che la città abbia risorse da potere dedicare, per mantenere la squadra in serie A2, la società non avrà problemi – da qui al 15 giugno – ad accogliere finanziatori o sponsor, in caso contrario la via è già stata disegnata”.

Il basket siciliano, così, potrebbe perdere un asset che – nell’ultimo decennio – ha dato lustro al movimento cestistico dell’isola e, alla luce anche del futuro nebulosodell’Orlandina Basket, c’è il rischio che rimanga in A2 solo la Pallacanestro Trapani.

Tante le motivazioni addotte da Moncada a sostegno di questa scelta.

In primo piano, il patron ha messo una nuova vision esistenziale in cui il basket non può che assumere un ruolo secondario: “Per il dopo pandemia sono entrato in una versione di vita diversa, più concreta, devo iniziare a lavorare, per pensare a chi verrà dopo”.

Ma non manca il riferimento alle motivazioni di natura economica incentrate soprattutto su entrate – tra sponsor e biglietteria – non in grado di coprire costi sempre crescenti, sebbene di anno in anno ci sia stato un costante efficientismo finanziario; in un contesto economico stravolto da questi mesi di pandemia drenare nuove risorse appare molto difficile.

C’è, ovviamente, l’assoluta convinzione di aver creato qualcosa di straordinario “dimostrando che nel nostro territorio si può fare un’impresa innovativa e una squadra di successo, non per sola visibilità personale, ma per l’orgoglio di dire ce l’ho fatta qui”.

“Questi anni, sono stati anni bellissimi, siamo riusciti a creare una grande famiglia, giocatori seri e affettuosi, collaboratori che sono cresciuti, piccole aziende che si sono sacrificate per essere vicine con sponsorizzazioni e un gruppo di tifosi costanti, i nostri abbonati che non hanno mollato mai”.

Per l’ambiente biancazzurro, abituato ad annate gloriose,sarà difficile incassare il colpo pur nella consapevolezza che potrebbe trattarsi di un “calvario” di breve durataalla luce del fatto che, per una buona Serie B, un budget intorno ai 300.000 euro potrebbe essere sufficiente; a tal proposito Moncada afferma che contribuirà sempre con una  grande sponsorizzazione, 250.000 di euro(…).Resterò come presidente onorario della società, e a rappresentarmi ci sarà uno dei miei figli, che amano tanto questo sport”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.