GELA – Truffa all’Ue, confiscata la Induplast srl

Un’intera azienda della zona industriale di Gela, la Induplast srl, dedita alla produzione di serbatoi e tubi in plastica e vetroresina, del valore complessivo di 10 milioni di euro, è stata confiscata dagli uomini del Gico della Guardia di finanza di Caltanissetta per violazioni fiscali e per truffa all’Unione europea. I soci della ditta avevano indebitamente percepito contributi europei pari a 4 milioni di euro.

La confisca è avvenuta dopo la sentenza della Cassazione che ha reso esecutiva la condanna emessa già in primo grado nei confronti di cinque persone (soci, amministratore e consulente fiscale, accusati di associazione a delinquere semplice) contro le quali il nucleo di polizia tributaria delle Fiamme gialle nissene avviò, nel 2004, procedimenti giudiziari e fiscali dopo avere accertato false denunce della ditta per 150 mila euro di costi mai sostenuti. Fu disposto subito il sequestro preventivo dell’azienda, di beni mobili e immobili della società, conti correnti e disponibilità finanziarie. Il tribunale condannò gli imputati a pene che variavano da un anno e mezzo a due anni di reclusione, confermate in appello per quattro degli imputati, mentre uno fu assolto.

Il tribunale di Gela dispose perciò la confisca dei beni, divenuta esecutiva dopo la sentenza di condanna della Cassazione, giunta lo scorso settembre.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.