“No” assembramenti a Palma di Montechiaro: il Sindcao firma un’ordinanaza

Sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto. Le aree attrezzate per il gioco dei bambini restano chiuse. Disposta la chiusura al pubblico, dalle ore 14 alle 6 del giorno successivo, per domeniche e festivi dei supermercati e degli ipermercati”. C’è questo, ma non soltanto, nel provvedimento che è stato siglato dal sindaco Stefano Castellino. In Prefettura, a metà mese, c’è stata una riunione fra il prefetto Maria Rita Cocciufa e i sindaci dei Comuni costieri per provare a trovare delle linee di indirizzo uguali per tutti per fare in modo si possa coniugare la libertà di circolazione e di svago con il rispetto delle disposizioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19. 

Palma di Montechiaro – con un totale di 9 contagiati, di cui un deceduto – è stata una delle realtà agrigentine che ha vissuto, in maniera diretta, l’emergenza sanitaria determinata dal Coronavirus. Adesso, gli ammalati sono tutti guariti e il rischio di nuovi “positivi” sembra diventare sempre più blando. Ma non è ancora detta l’ultima parola, motivo per il quale il sindaco Stefano Castellino ha firmato un’ordinanza – rivolta ai concittadini – ricolma di divieti e raccomandazioni.

“Quanti hanno sintomi da infezione respiratoria e febbre, superiore a 37,5 gradi, devono restare a casa e limitare al massimo i contatti sociali. C’è ancora il divieto di assembramento e le manifestazioni, di qualunque tipo in luogo pubblico o aperto al pubblico, si svolgono se ritenuto possibile sulla base dell’andamento dei dati epidemiologici – scrive il sindaco Castellino – . L’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento, nonché della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro – è stato previsto – . Restano sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, così come fiere e congressi. Sono consentite tutte le attività sportive individuali. I circoli sportivi, le società, le associazioni sportive e le palestre sono autorizzati all’espletamento delle proprie attività  anche in luoghi al chiuso, nel rispetto del distanziamento interpersonale. L’apertura del cimitero – prosegue l’ordinanza del sindaco – è dalle 7,30 alle 12 dal lunedì alla domenica, con accesso controllato e contingentato”. Il sindaco di Palma di Montechiaro ha previsto – sempre per contenere la diffusione del virus Covid-19 – “l’obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza”. Stabilito anche “il divieto di feste, anche private, che producano assembramento”.



Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.