PROMOZIONE – Il calciatore Basiru del Casteltermini brutalmente aggredito da alcuni giocatori del Partinicaudace

L’ASD Casteltermini si ritrova sotto shock e con tanta rabbia e delusione per ciò che è avvenuto oggi a Partinico. Il nostro calciatore Basiru Jallow è stato aggredito brutalmente da alcuni giocatori del Partinicaudace, riscontrando traumi e contusioni in faccia. Il calciatore castelterminese è stato costretto a recarsi presso l’ospedale di Partinico dove ha potuto ricevere le dovute cure mediche. Provvidenziale è stato l’intervento delle forze dell’ordine che si sono subito occupate del caso. Sottolineiamo che oltre all’aggressione subita dal nostro giocatore, l’intera squadra granata e lo Staff Tecnico sono stati oggetto di intimidazioni e minacce da parte dei giocatori partinicesi. Il tutto è accaduto allo Stadio “San Salvatore” di Partinico, nello spazio antistante lo spogliatoio ospite, nel momento esatto in cui la squadra stava entrando all’interno dell’impianto sportivo palermitano. Un fatto increscioso che va immediatamente condannato da tutto il mondo del calcio. Inoltre da segnalare che l’incontro doveva svolgersi a porte chiuse, difatti la tifoseria castelterminese non si è presentata a Partinico, invece così non è stato. Allo Stadio era presente una folta rappresentanza di tifosi della squadra locale. L’ASD Casteltermini sicura dei propri mezzi e delle proprie ragioni confida che gli organi di giustizia sportiva facciano il giusto, infliggendo alla società Partinicaudace la sconfitta a tavolino e conseguentemente assegnando la vittoria al Casteltermini. Episodi del genere sono assolutamente gravi e vanno puniti perché ledono l’immagine del calcio dilettantistico siciliano e italiano. La violenza negli stadi ancora oggi rovina un mondo formato da persone perbene e competenti. Confidiamo nella giustizia.

La Società ASD Casteltermini.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.