REALMONTE – Musumeci:” Custodiamo la Scala dei Turchi patrimonio di tutti” [VIDEO]

Un incontro  istituzionale proficuo quello di ieri nella Sala Giunta del comune di Realmonte, tra il governatore Nello Musumeci ed il sindaco, avv. Sabrina Lattuca, che sancisce il forte  spirito di collaborazione del governo regionale con la Città della Scala dei Turchi.

Il presidente Musumeci, accompagnato dall’on. Giusi Savarino e dall’ass regionale Marco Zambuto, ha incontrato la Giunta municipale, i consiglieri comunali e numerosi cittadini. Il sindaco Lattuca, ha  fatto il punto sulle criticità che attanagliano il territorio, con al centro la annosa vicenda del sito della Scala dei Turchi. Il presidente Musumeci ha espresso la piena volontà al sostegno delle attività dell’amministrazione comunale e dei progetti illustrati dal primo cittadino, per garantire la tutela dell’intera costa e del sito patrimonio di tutti, che va custodito e protetto, tenendo presente la vulnerabilità dell’area circostante e sottolineando la disponibilità a fare squadra con il Comune per la soluzione delle criticità del territorio.

L’intera area rappresenta un immenso patrimonio che offre grandi opportunità  di sviluppo turistico, economico e culturale.   Il sindaco Sabrina Lattuca, onorata del favorevole incontro, ha sottolineato massima volontà nel lavoro sinergico tra comune e regione. “ Sono grata della sensibilità del presidente Musumeci  nei confronti della nostra città. Ho esposto- spiega il sindaco- le emergenze che riguardano la nostra costa dettate dalla fragilità delle aree, di indiscussa bellezza che vanno protette e rispettate. In questa direzione abbiamo programmato  con il Governatore un programma che prevede una  serie di interventi  a tutela delle aree, che potranno garantire  sviluppo e crescita per la nostra città.

Ringrazio- conclude il sindaco- il presidente Musumeci, l’on Giusi Savarino e l’assessore regionale Marco Zambuto per la presenza e,  facciamo squadra ed impegnamoci affinchè la Sicilia possa crescere attraverso la bellezza e venga restituita ai siciliani onesti”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.