SIRACUSA – Shopping e visite mediche nelle ore di lavoro indagati 29 furbetti del cartellino [VIDEO]

SIRACUSA – Shopping e visite mediche nelle ore di lavoro indagati 29 furbetti del cartellino [VIDEO]

 La Guardia di Finanza di Siracusa ha individuato 29 dipendenti assenteisti della ex ‘Provincia regionale’ oggi “Libero Consorzio Comunale di Siracusa. L’operazione è stata denominata “Quo vado”.

I ‘furbetti del cartellino’, dislocati in 4 diverse sedi, durante l’orario di lavoro sono stati sorpresi a fare shopping per le vie del centro di Ortigia e in centri commerciali, a fare visite mediche in strutture sanitarie pubbliche e lavori di giardinaggio per privati. Le indagini, cominciate nel gennaio 2015, con pedinamenti e videoregistrazioni (6.800 ore) hanno permesso di contestare il reato di truffa aggravata.

I Finanzieri, hanno notificato ai 29 dipendenti pubblici gli avvisi di chiusura indagine. La Gdf a supporto dell’attività di videosorveglianza durante le indagini, ha svolto ulteriori riscontri, con pedinamenti e osservazione dei dipendenti monitorati anche con l’ausilio di gps posizionati sulle autovetture in uso agli indagati.

E’ stato così possibile accertare che durante l’orario di lavoro, questi si dedicavano ad attività di carattere privato e, spesso, venivano ripresi presso le proprie abitazioni. Inoltre, alcuni colleghi timbravano il badge di altri per attestarne la presenza in ufficio, l’inizio o la fine del turno di lavoro, consentendo loro di raggiungere in netto ritardo l’ufficio e di allontanarsene in largo anticipo o, addirittura, di assentarsene per l’intero turno.

Le maggiori irregolarità venivano comunque accertate presso la sede di via Roma, nei confronti della quasi totalità degli addetti agli “spazi espositivi”, circa 16 persone, le quali erano di certo agevolate dal fatto che utilizzavano un registro cartaceo (ove riportare il turno di lavoro), da loro stessi compilato e custodito, in netto contrasto con le circolari a suo tempo emanate dall’Ente Pubblico sull’obbligo dell’uso del badge personale, disposizioni, queste, recepite fra l’altro da quasi tutti i dipendenti.

Il Procuratore Capo della Repubblica, Francesco Paolo Giordano, ha sottolineato come prosegua da parte della Procura e della Gdf “l’attività di controllo della legalità nella Pubblica amministrazione. I presunti dipendenti infedeli saranno deferiti oltreché all’amministrazione di appartenenza per i profili disciplinari, ivi compreso il possibile licenziamento, in base alla nuova normativa, il c.d. decreto Madia (d. Lgs. n. 116 del 2016), anche alla Procura Regionale presso la Corte dei Conti. Il procedimento di indagini ha messo in rilievo anche l’assenza completa di controlli interni”.

TUTTI I NOMI. I 29 indagati sono: Paolo Bascetta, Corrado Caramagno, Corrado Corsico, Sebastiano Di Falco, Carmelo Fiordaliso, Fabio Furnò, Maria Grienti, Antonio Lucifora, Antonio Sambito, Sebastiano Scamporlino, Emanuele Schembari, Francesco Vacirca, Antonio Gulino, Maurizio Siringo, Fabienne Fichera, Lucia Di Benedetto, Amalia Ansaldi, Giovanni Battaglia, Angela Formica, Rosaria Capuano, Maria Ganci, Giuseppina Amato, Francesco Controsceri, Bruno Formosa, Antonella Lombardo, Cinzia Uccellatore, Gaetano Caruso, Francesco Signini, Maria Sicuso.

Lascia un commento

Advert

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98