AGRIGENTO – Annuncio via social della nuova Sagra del Sindaco Firetto [VIDEO]

 VIDEO Live con i cittadini

 

 Annuncio via social del Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto di una bozza di programma per l’edizione 2017 della Sagra del mandorlo in Fiore evitando “la confuzione delle sagre paesane”.Come scrive oggi sul quotidiano La Sicilia il bravo e attento Gioacchino Schicchi la parola “Sagra” sembra proprio non andare giù ad amministrazione comunale e organizzatori. E allora, ecco la novità: l’annuncio ” a reti unificate” via Facebook dove in questi giorni il primo cittadino ha raggiunto ben 17 mila like di continuare a puntare molto sui social per illustrare la sua idea di manifestazione. Intanto, ci sarebbe già la data di inizio: 6 febbraio, con il Festival del mondo che durerà una settimana e dovrebbe ospitare anche diversi gruppi folk nazionali e locali, sempre “mini”. Il 14 febbraio dovrebbe tentarsi, nuovamente, una iniziativa dedicata a San Valentino, cui aggiungere un corteo storico aperto ai giovani agrigentini in costume d’epoca… Rispetto agli eventi “collaterali” pare sia confermata l’esistenza di un “Villaggio della Sagra” che sarà collocato in piazza Vittorio Emanuele. L’anticipazione di massima, pare, scrive sempre nell’articolo Schicchi, dovrebbe essere questa, anche in termini di struttura complessiva.

E ancora, nel suo messaggio su Facebook, Firetto annuncia:” Basta la Sagra, resta solo il Mandorlo”. Si tratta di un video realizzato con il cellulare  caricato appunto online  per discutere di argomenti scelti concadenza periodica. Del resto, Firetto, sin dal suo insediamento ha puntato parecchio sulla sua pagina Facebook, adesso divenuta contenitore di uno spazio di comunicazione diretta con i cittadini per ragionare di volta in volta, delle cose che si fanno ogni settimana. Ritornando sul suo messaggio sulla Sagra durato 10 minuti e 30 secondi, Firetto rileva:”L’iniziativa Sagra è costata 330 mila euro, e in termini di ritorno ha prodotto 2 milioni di euro di introiti diretti e almeno altri 4.313.000 euro di indotto complessivo, 3919 pesone che hanno dormito ad Agrigento il sabato conclusivo dell’iniziativa. Firetto ha inoltre ribadito che lo spalmare su 4 week end resta un’idea vincente. Inoltre, bisognerà mettere in campo tendoni più belli e accoglienti”. Poi, alla fine, il passaggio che farà più discutere, come aveva già fatto nei giorni scorsi:”Serve ancora la dizione “Sagra del mandorlo in Fiore”, oppure è il caso di evitare di confondere con le Sagre paesane? La nostra è una storia diversa”.   

 VIDEO Live con i cittadini

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.