AGRIGENTO – Irreperibile dopo essere fuggito al controllo di Polizia: si consegna 21enne

Si è presentato con il proprio avvocato il 21enne Salvatore Camilleri divenuto irreperibile dopo quanto accaduto nella serata di martedì scorso in un chiosco bar di via Artemide, ad Agrigento.

Il giovane si è “consegnato” all’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico della Polizia di Stato che lo hanno arrestato per le ipotesi di reato di violazione delle prescrizioni imposte dal tribunale di Sorveglianza e di minaccia, resistenza e lesioni aggravate. Il giovane infatti è accusato di avere violato il regime di sorveglianza speciale e, dopo essere stato notato dagli agenti nei pressi del chiosco bar, avrebbe tentato il rientro a casa.

Gli operatori di Polizia, nell’immediatezza riuscivano a bloccare il soggetto nei pressi del portone d’ingresso; contestualmente l’inquilino dell’appartamento sito al piano terra, notando che gli operanti, avevano bloccato Salvatore Camilleri, chiamava a gran voce gli astanti presenti presso il chiosco bar onde assicurare la fuga del sorvegliato speciale. Un caos generale che si è concluso con l’arresto di quattro persone e svariate denunce e con il ferimento di due poliziotti che hanno riportato ferite ed escoriazioni agli arti.

Il 21enne in quell’occasione era riuscito a rendersi irreperibile e ora è scattato l’arresto dopo la spontanea consegna alle Autorità che lo hanno posto in camera di sicurezza.

 

Dopo l’arresto, il giovane agrigentino è stato posto nelle camere di sicurezza della “Anghelone” in attesa della direttissima.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.