AGRIGENTO – Istituita la consulta cittadina degli anziani

Si è insediata martedì scorso la Consulta cittadina degli anziani.

Tale organismo di partecipazione, di cui il Consiglio comunale ha deliberato il regolamento, dura in carica tre anni ed ha quali finalità quelle di esaminare l’evolversi delle condizioni di vita, la situazione sociale e le esigenze della popolazione anziana in città e di favorire la partecipazione dei suoi rappresentanti alla definizione, programmazione ed elaborazione di specifici provvedimenti di competenza comunale volti a dare adeguate risposte alle esigenze degli anziani.

La Consulta cittadina degli anziani ha funzioni consultive per l’esame dei provvedimenti in materia di politiche per gli anziani e per la definizione degli obiettivi e degli strumenti necessari alla loro attuazione.

Alla prima riunione della Consulta erano presenti l’Assessore alle politiche ed interventi nel campo della solidarietà sociale, Giuseppe Putrone, ed i rappresentanti dell’associazione “ADA per i diritti degli anziani”, Carmelo Terrasi, dell’associazione “Alzheimer Agrigento” Angela Parisi, dell’AUSER Salvina Mangione, dell’associazione di volontariato “Solidarietà” Giuseppe Maira, della CGIL-SPI Giovanni D’Angelo, dell’associazione “Akrasol cultura e sport” Giuseppe Vaianella e della federazione pensionati Confsal, Mario Aversa.

Durante tale incontro di insediamento è stato eletto presidente Giovanni D’Angelo, mentre Mario Aversa è il vice presidente e Giuseppe Maira segretario.

Subito dopo l’elezione il presidente, dopo aver ringraziato il Sindaco, il Consiglio, l’Assessore ed il Dirigente comunali competenti per aver favorito la nascita della Consulta finalizzata al coinvolgimento degli anziani nella vita sociale cittadina, ha sottolineato come il 2012 sia stato dichiarato l’anno degli anziani.

La Consulta ha poi deliberato di ammettere anche i rappresentati dell’UIL Pensionati e della CIA, mentre quelli di “Villa Betania” e della CISL sono stati ammessi con riserva in attesa del perfezionamento della documentazione richiesta.

“Gli anziani – dichiara a tal proposito il sindaco Marco Zambuto – devono essere visti come risorsa, vista la funzione socialmente utile svolta anche nei confronti delle famiglie giovani e più in generale verso la comunità cittadina. Attraverso la consulta possiamo instaurare un contatto importante con una nutrita fascia di popolazione agrigentina”.

Per l’assessore comunale alle politiche ed interventi nel campo della solidarietà, Giuseppe Putrone, “la Consulta servirà a pianificare le strategie di intervento per i bisogni degli anziani agrigentini in riferimento alle tematiche relative alla salute, al reddito e all’impegno sociale a cui chiamarli in modo sempre più coinvolgente e più ampio”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.