AGRIGENTO – SAGRA 2014, l’intervento del consigliere Gramaglia

Nel merito interviene il consigliere comunale di Agrigento, Simone Gramaglia, che afferma : “ogni anno si ripete il solito rituale della preparazione della Sagra del Mandorlo in fiore non ancora programmata. Siamo tutti consapevoli che la Sagra, per come è attualmente organizzata, non costituisce un’opportunità economica e di sviluppo per la città, ma una mera e sterile fonte di sperpero di denaro pubblico. Ogni anno sembra una lotta per qualcosa in cui si crede poco. Manca una pianificazione che consenta agli operatori turistici di programmare e promuovere l’evento per un ritorno turistico ed economico. Al solito si spremono le povere casse pubbliche in favore di un qualcosa che pare vogliano in pochi, per una manifestazione che è ritenuta dalla collettività, così come è organizzata, superflua, inutile e poca vantaggiosa. In tempi di crisi come quelli che stiamo attraversando, organizzare una manifestazione all’ultimo momento, in assenza di programmi e di promozione, che non assicura nessun risultato economico e nessun ritorno di immagine, e spendere anche un solo euro sembra a molti inutile ed eccessivo. Manca il coraggio della politica di saper dire no alla Sagra organizzata 20 giorni prima, forse perché la Sagra la si deve fare per forza per impegni politici presi”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.