CASTROFILIPPO – Clonavano carte di credito, notificate 4 misure cautelari

Gli agenti della Squadra Mobile e il personale della Polizia Postale della Questura di Agrigento, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare, firmata dal Gip del Tribunale di Agrigento, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Giacomo Forte, a quattro persone.

Si tratta di Elio Magrì, 50 anni, di Castrofilippo, ma residente ad Agrigento, con pregiudizi di polizia, sottoposto agli arresti domiciliari. L’obbligo di dimora è stato disposto per l’avvocato Fabio Caruselli, 65 anni, di Palma di Montechiaro, residente ad Agrigento, per un commerciante pregiudicato, Tommaso Savasta, 36 anni, di Catania e per un cittadino della Repubblica Domenicana, Valerio Guerra Ariel de Jesus, 33 anni.   Ai destinatari dei provvedimenti cautelari vengono contestati i reati di clonazione di carte di credito ed il relativo utilizzo fraudolento, truffa e ricettazione in concorso tra loro.  A Magrì e a Savasta sono contestati, inoltre, il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sempre nei confronti di Magrì è stato attuato il sequestro preventivo della società finanziaria “Fineurop” lungo il viale Leonardo Sciascia nel quartiere commerciale del Villaggio Mosè, legalmente amministrata dalla moglie.

Le indagini avviate nel 2011 inizialmente sono state svolte con metodi tradizionali, a seguito della denuncia da parte del titolare di un esercizio commerciale di Agrigento.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.