FAVARA – “Rapina e richieste estorsive”, Pm chiede 4 condanne e una assoluzione

La vittima dice di aver subito un pestaggio e il furto di una  moto e di aver ricevuto richieste di denaro per la restituzione della stessa. Gli imputati negano ogni addebito e dichiarano di essere stati raggirati dalla vittima nella compravendita del mezzo. Coinvolti, a vario titolo, nella vicenda, sono quattro uomini di Favara: Giuseppe Bosco, 24 anni, Walter Bosco, 39 anni, Antonio Sanfilippo, 22 anni, e il padre di quest’ultimo, Aurelio Sanfilippo, di 59 anni e Alessandro Sguali, di 42 anni. Il processo è andato avanti tra accuse da parte della vittima e difesa da parte degli imputati e ora il pm, Brunella Sardoni, nel procedimento svoltosi con rito abbreviato, ha chiesto la condanna a 2 anni e 8 mesi per Sguali, 2 anni e 4 mesi per Antonio Sanfilippo, 2 anni e 4 mesi per Walter Bosco, un anno e quattro mesi per Giuseppe Bosco (con assoluzione per un singolo capo di accusa). Assoluzione per Aurelio Sanfilippo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.