Giornalisimo agrigentino in lutto: è morto Vittorio Alfieri

Lutto ad Agrigento nel settore del giornalismo. E’ morto infatti, all’età di 72 anni, Vittorio Alfieri, uno dei decani della categoria in provincia di Agrigento. Vittorio Alfieri, insieme ad altri colleghi, ha raccontato per tanti anni avvenimenti di ogni genere, soffermandosi in particolare negli approfondimenti riguardanti la scuola. E’ stato anche molto impegnato anche nel sociale, tanto apprezzato non solo tra i colleghi di lavoro. Ha collaborato con i maggiori quotidiani regionali, ed anche con emittenti televisive e radiofoniche. Condoglianze alla famiglia da parte dello staff di Studio 98.

I funerali di Vittorio Alfieri saranno celebrati domani, mercoledì 3 giugno, ad Agrigento, nella Basilica dell’Immacolata, alle ore 16. Ed a seguito della morte del giornalista, interviene l’Assostampa di Agrigento, così: “Se ne va una figura importante del giornalismo agrigentino, nostro amico e collega. Un giornalista serio, professionale, dalla schiena dritta che ha dato lustro al giornalismo agrigentino e siciliano. Un pezzo della storia dell’informazione: ha lavorato in radio, carta stampata e infine nell’ufficio stampa dell’ex Provincia regionale di Agrigento dimostrando sempre, anche in un territorio molto difficile, come si possa dare il proprio fondamentale contributo alla società. Vittorio, fino all’ultimo, ha dimostrato un viscerale attaccamento alla professione e all’Assostampa a cui era iscritto da decenni, della quale era parte importantissima. Per anni è stato “chioccia” di tanti giovani cronisti che si avvicinavano alla professione giornalistica. Famosissimi i suoi aneddoti su viaggi in moto da un punto all’altro della provincia per seguire eventi di cronaca nera o di natura politica. Il suo sorriso, la sua serietà, i suoi consigli e la sua professionalità mancheranno a tutti i giornalisti agrigentini e siciliani. L’Assostampa è vicina col cuore alla moglie e al figlio e li abbraccia con quello stesso trasporto che aveva Vittorio quando qualcuno di noi aveva la fortuna di incontrarlo”.

La segreteria nazionale del SAGI esprime profondo e sentito cordoglio per la scomparsa del collega Vittorio Alfieri e si stringe attorno alla moglie Maria e al figlio Riccardo. ” Vittorio– afferma il segretario nazionale del Sagi, Nino Randisi- era un professionista serio e scrupoloso che ha dato tanto al giornalismo agrigentino. Lo ricorderemo sempre come una persona generosa e disponibile, mai sopra le righe. Un collega che è state certamente un  punto di riferimento per tanti giovani che si sono avvicinati a questa professione”.

Condividi
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.