LICATA – Concussione, chiesti 3 anni e 4 mesi per finanziere

Al Tribunale di Agrigento, a conclusione della requisitoria, il pubblico ministero, Salvatore Vella, ha chiesto la condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione a carico di un militare della Guardia di Finanza, Giuseppe Graziano Bianco, 33 anni, in servizio alla Polizia giudiziaria della Procura di Gela, arrestato lo scorso 31 marzo per concussione. Il finanziere e’ stato incastrato da una telecamera nascosta che ha registrato la consegna di una tangente, una somma in denaro, da parte di un imprenditore di Licata. Lo stesso imprenditore sarebbe stato minacciato da Giuseppe Graziano Bianco, il quale avrebbe paventato di perseguirlo per reati connessi alla legge 488 se non avesse pagato. L’imprenditore ha gia’ ricevuto dei fondi, secondo la 488, per avviare un’attivita’ lavorativa. Giuseppe Graziano Bianco e’ giudicato in abbreviato.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.