MONZA – Chiesto ergastolo per agrigentino accusato di omicidio

Al Tribunale di Monza, a conclusione del giudizio abbreviato, la Procura ha chiesto la condanna all’ergastolo a carico di Antonio Giarrana, 30 anni, originario di Canicattì e ravanusano d’adozione, residente a Desio. Giarrana è accusato di omicidio e rapina, insieme ad Antonino Radaelli, 52 anni, di Desio e a Raffaele Petrullo, 34 anni, di Paderno Dugnano. E’ stata chiesta la condanna a 17 anni per Radaelli e a 6 anni e 8 mesi per Petrullo. La vittima dell’ omicidio contestato è Franca Lo Jacono, 61 anni, consuocera dell’imprenditore di Ravanusa, Paolo Vivacqua, assassinato nel suo ufficio nel novembre 2011. Franca Lo Jacono è stata uccisa a coltellate nel giugno 2012 all’interno della sua automobile nel garage di casa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.