PALMA DI MONTECHIARO – Omicidio Morgana: arrestato Calogero Napoli

E’ stato dopo avere sentito quattro dei cinque giovani presenti in contrada Ciotta, che il sostituto procuratore Santo Fornasier e i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento e del Commissariato di Palma di Montechiaro, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Calogero Napoli, fratello del titolare del ristorante “Ciotta” chiuso da alcuni anni a causa di una frana che provocò la chiusura della strada. Napoli è accusato di omicidio e tentato omicidio plurimo. Sarebbe stato lui a sparare con una pistola calibro 7,65 contro il gruppo di ragazzi, temendo che potessero rubare nel locale. Ha fatto fuoco esplodendo l’intero caricatore, i ragazzi si sono dati alla fuga, ma per Antonio Morgana  colpito da due colpi, uno alla testa, l’altro sotto un braccio, non c’è stato nulla da fare. A terra si è accasciato anche Calogero Pace, ferito da un proiettile che ha oltrepassato dalla gamba destra a quella sinistra. Gli altri sono scappati. Calogero Napoli sarà interrogato nel corso dell’udienza di convalida del fermo davanti al gip del tribunale di Agrigento, dentro il carcere di contrada Petrusa, dove si trova recluso da ieri sera. Lui avrebbe negato ogni responsabilità. La pistola invece non è stata trovata. All’obitorio dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata si terrà in giornata l’autopsia sul corpo del diciassettenne Antonio Morgana. Dall’ispezione del medico legale risulterebbe che il ragazzo sarebbe stato raggiunto dai proiettili mentre cercava di scappare, l’uomo infatti alla vista dei cinque giovani li avrebbe perfino inseguiti continuando a sparare. L’esame autoptico chiarirà se la vittima è stato colpito alla testa mentre tentava la fuga.  Intanto, il sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato ha chiesto la convocazione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo il gravissimo episodio di contrada Ciotta. “Tale atto non deve essere accettato passivamente dalla comunità palmese”, ha detto il primo cittadino.

 

 



 

e e alla nuca Antonio Morgana, 17 anni, e uno ha ferito un giovane di 22 anni. Sei i bossoli che la polizia ha rinvenuto sul selciato. La pistola al momento non è stata ancora ritrovata.

Calogero Napoli è accusatoto di omicidio, tentato omicidio e porto illegale d’arma da fuoco.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.