PORTO EMPEDOCLE – Prima devasta il presepe e poi si toglie la vita

Prima devasta il presepe, poi si suicida. A togliersi la vita durante la notte di sabato è stato, S.A., 39 anni, di Porto Empedocle, infermiere professionale in servizio all’Asp di Agrigento, molto apprezzato nel proprio ambito lavorativo. Il fatto è accaduto in un appartamento di via Matteotti, nel cuore del quartiere Inficherna. S.A., non avrebbe mai dati segnali di sofferenza o peggio ancora di natura psichiatrica. Si è impiccato dopo avere messo a soqquadro il presepe di casa. A fare la scoperta la sorella, che ha chiamato i poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.