PORTO EMPEDOCLE – Uccise il figlio: Pietrino Falzone resta in carcere

Resta in carcere il pescatore empedoclino Pietrino Falzone, 56 anni, reo confesso dell’omicidio del figlio Marco, 24 anni, morto dopo avere ricevuto una coltellata al torace la notte fra il 26 e il 27 maggio. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella che ha esaminato la richiesta di scarcerazione presentata dal difensore dell’indagato, l’avvocato Nicola Grillo. Il legale aveva chiesto la revoca delle misura in carcere perchè giovedì scorso scadeva il termine di tre mesi inizialmente indicato dal giudice Francesco Provenzano per la custodia cautelare. Per il Gip “Non essendo intervenuti fatti nuovi rispetto alla situazione precedente l’istanza di scarcerazione va rigettata”. Falzone resta in carcere nonostante il parere positivo del pubblico ministero Alessandro Macaluso che si era detto favorevole all’applicazione dell’obbligo di dimora.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.