TRAPANI – Inchiesta “Mare Monstrum”, concessi gli arresti domiciliari a Ettore Morace

Il Gup Marco Gaeta ha concesso gli arresti domiciliari a Ettore Morace, assistito dagli avvocati Giovanni Di Benedetto e Ida Giganti. Anche la procura di Palermo aveva dato parere favorevole. I pm titolari dell’inchiesta “Mare Monstrum” avevano detto sì alla sostituzione del carcere con gli arresti domiciliari per l’armatore, numero uno di “Liberty Lines”, arrestato la scorsa settimana per corruzione.

Per magistrati, come  per il giudice, mancano le esigenze cautelari, ora che Morace si è dimesso da tutti gli incarichi societari. Formalmente non ha più alcun ruolo nella Liberty Lines. Quindi, nessuna possibilità di inquinare le prove o ripetere il reato.

 Analoga la posizione di Giuseppe Montalto, coordinatore della segreteria particolare dell’assessore regionale ai Trasporti, indagato per corruzione e considerato uno degli uomini di Morace. A lui sono stati revocati i domiciliari. Quanto a Girolamo Fazio, deputato regionale di AP, gli atti sono stati trasmessi alla procura di Trapani per competenza.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.