AGRIGENTO – Denunciate le 2 donne autrici di un VIDEO su Instagram

Le protagoniste del video, una 35 enne e una 21 enne di Agrigento e Favara , sono state denunciate per le ipotesi di reato di “procurato allarme” e per “inosservanza ai provvedimenti dell’autorità”.

Sono state – secondo quanto è stato ufficializzato dalla Procura e dalla polizia di Stato – le protagoniste di un video, circolato in maniera virale sui social network, in cui veniva raccontato, davanti ad un locale della movida agrigentina, del loro rientro dalla cosiddetta “zona rossa”. Immagini, che hanno sollevato agguerrite polemiche, di cui è subito venuta in possesso anche la Procura della Repubblica di Agrigento.

I poliziotti della sezione Volanti, commissario capo Francesco Sammartino in testa, sono riusciti, nell’arco di pochissimo tempo, a identificare le due ragazze e a convocarle alla caserma “Anghelone”. I poliziotti hanno anche sequestrato i loro telefoni cellulari.   

Il procuratore della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio ricorda che “la diffusione di false notizie sulla epidemia in corso sui social network può integrare il reato di ‘procurato allarme’ di cui all’articolo 658 del codice penale e prevede la pena dell’arresto fino a 3 mesi di carcere.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.