AGRIGENTO – Morte sul lavoro Massimo Aliseo, il cordoglio della ditta [VD TG]

Il bilancio del tragico incidente sul lavoro nell’azienda di gas medicilinali “Sapio Life”, nella zona industriale di Agrigento, poteva essere molto più grave. Pochi attimi prima dello scoppio, in quella porzione di capannone, c’era anche un collega di lavoro della vittima. Per fortuna si era allontanato per andare in bagno. Una volta dentro ha sentito il “botto”. Un vero e proprio miracolato. Mentre, per Massimo Aliseo, investito in pieno viso  dal tappo di una bombola di gas per uso medico, non c’è stato nulla da fare. E’ morto sul colpo.  Dall’ispezione cadaverica  del medico legale  il decesso sarebbe avvenuto  per trauma cranico – facciale. Sulla tragedia indaga la Procura della Repubblica di Agrigento, l’inchiesta è a carico di ignoti, anche se nelle prossime ore, potrebbero arrivare i primi avvisi di garanzia. Come un atto dovuto. Sembra certa anche l’autopsia sul corpo del lavoratore.

La società MGC srl, nella persone dell’amministratore e dei dipendenti tutti, esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia di Massimo Aliseo, vittima di un tragico incidente avvenuto mercoledi pomeriggio all’interno dello stabilimento di Aragona.

“La MGC – recita una nota – da decenni operante nel settore dei gas medicali, risponde ai massimi standard di sicurezza del settore e sta garantendo piena collaborazione all’Autorità Giudiziaria, chiamata a chiarire le cause dell’incidente, ad oggi inspiegabili”.

“Nel contempo – conclude la nota – è, e sarà vicina in tutti modi alla giovane moglie e ai figli”.

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.