LICATA – Processo al Sindaco Balsamo:il Pm deposita nuovi atti

Colpo di scena all’udienza preliminare nei confronti del Sindaco di Licata, Angelo Balsamo. Il pubblico ministero Salvatore Vella ha contestato una nuova accusa di tentata corruzione e falsa testimonianza a carico del primo cittadino licatese, attualmente sospeso dalle funzioni dal Prefetto Nicola Diomede. Balsamo nei mesi scorsi era finito agli arresti domiciliari, poi attenuati con il divieto di dimora a Licata, con l’accusa di avere ‘truccato’ un processo civile per riuscire a spuntarla in una causa che scaturiva da un incidente stradale, così da fare ottenere il risarcimento ad una sua cliente. Le nuove accuse sono state formalizzate al Gup del Tribunale di Agrigento, Ottavio Mosti. Il Pm nei giorni scorsi ha interrogato un teste, il quale avrebbe raccontato un secondo episodio analogo. La difesa di Balsamo, ha chiesto un termine per esaminare gli atti e il processo è stato rinviato al 9 aprile prossimo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.