PORTO EMPEDOCLE – Picchiò la sua ex: il giudice gli vieta di avvicinarla

Alcuni giorni fa picchiò in spiaggia al Lido Azzurro a Porto Empedocle, la sua ex compagna, nonché madre della sua bambina di 10 mesi. Gli agenti del Commissariato empedoclino coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, gli hanno notificato la misura cautelare firmata dal Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa. E ancora, non comunichi con lei con nessun mezzo.  Una misura che un 19enne di Agrigento dovrà rigorosamente rispettare, pena l’arresto. Il giovane accecato dalla gelosia, incontrando per caso l’ex
compagna e incapace di rassegnarsi alla fine della loro relazione, avrebbe iniziato ad inveire contro la ragazza minore di 18 anni di Porto Empedocle, picchiandola. Lei è finita in ospedale con una serie
di ferite sparse su tutto il corpo, lui è stato denunciato dalla Polizia per violenza privata, maltrattamenti, lesioni personali e furto con strappo, poiché il diciannovenne avrebbe strappato il telefono cellulare della ragazza, danneggiandolo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.