PORTO EMPEDOCLE – Violenza sessuale, condannato un consigliere comunale

La terza sezione della Corte di appello di Palermo, presieduta da Antonio Napoli, ha confermato la condanna a 4 anni di reclusione inflitta, per due ipotesi di violenza sessuale e per maltrattamenti ai danni della moglie, nei confronti di un cinquantenne, attuale consigliere comunale di Porto Empedocle.

Le violenze sessuali si sarebbero verificati fra il gennaio e il marzo del 2014. Fra l’aprile e il settembre dello stesso anno, invece, la donna sarebbe stata maltrattata con continue vessazioni psicologiche e aggressioni fisiche che non sarebbero finite neanche dopo la separazione. Il consigliere comunale, difeso dall’avvocato Davide Santamaria, dovrà risarcire la donna, ormai ex moglie, che si è costituita parte civile con gli avvocati Graziella Vella e Donata Posante.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.