RIBERA – Torna libero giovane accusato di spaccio

Ha lasciato i domiciliari ed è tornato in libertà Steve Giovinco, di 24 anni, di Ribera. Il giovane era stato bloccato dai carabinieri, assieme ad una 44 enne riberese, nello scorso mese di febbraio. I due erano appena scesi dall’autobus, provenienti da Palermo. All’interno della borsa della donna i carabinieri hanno rinvenuto due panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi, 375 millilitri di metadone e un grammo di eroina. Il Tribunale del Riesame di Palermo, accogliendo la richiesta del suo difensore, l’avvocato Giuseppe Tramuta, aveva annullato la misura dei domiciliari, rimettendolo in libertà. E il giovane, intanto, si era trasferito in Germania per andare a lavorare. La Procura della Repubblica di Sciacca, però, ha fatto ricorso in Cassazione avverso l’annullamento della misura. Cosu Steve Giovinco era tornato dalla Germania a Ribera e posto ai domiciliari. Adesso, l’avvocato Giuseppe Tramuta, ha ottenuto dal Gip del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari, la revoca della misura cautelare e cosi Giovinco è stato rimesso in libertà.

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.