Tragico schianto con lo scooter, morti due cugini catanesi campioni di lotta

Due cugini di 19 e 16 anni sono morti a Catania in un incidente in via Palermo nel pomeriggio di ieri. All’altezza di via Ippolito Nievo uno scooter si sarebbe scontrato con una macchina, il cui guidatore è rimasto illeso.

I due erano a bordo della moto: il più grande è morto sul colpo, l’altro dopo il trasporto all’ospedale Garibaldi. Subito nella zona il traffico è rimasto bloccato.

Erano due sportivi, due atleti che praticavano la lotta con la Pol. Energy Club Catania di Claudio Alonzo, due straordinari talenti che stavano dando la scalata ai vertici assoluti. Santo Rapisarda e Andrea Zappalà, rispettivamente classe 2002 e classe 2000, erano conosciuti da tutto l’ambiente della lotta dove un altro loro cugino, Daniele Ficara, adesso tecnico alla Lotta Club Jonio, aveva vinto titoli a tutti i livelli indossando la maglia della Nazionale. Maglia azzurra che aveva già indossato anche Santo Rapisarda, ritenuto tra i più grandi talenti della lotta libera italiana.

Tesserato per la Pol. Energy Club Catania, la società di via Cordai dove era allenato dal tecnico Claudio Alonzo, pur giovanissimo Santo aveva già nel suo palmarès titoli italiani e podi nelle più importanti manifestazioni nazionali di lotta e due anni fa aveva anche vestito l’azzurro agli Europei.

Condividi
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.