AGRIGENTO – Aggressione al titolare di uno stabilimento balneare: Cipolla patteggia

Davide Cipolla, 23 anni, imputato con l’accusa di aggressione al titolare dello stabilimento balneare “Mariace” di San Leone a cui venne staccato un orecchio a morsi ha chiesto e ottenuto di patteggiare 3 anni di reclusione. L’udienza per la ratifica dell’applicazione della pena è stata fissata dal Gup per il 23 febbraio. Discorso diverso per Guido e Nicolò Vasile, rispettivamente padre e figlio di 52 e 30 anni, per il quali la Procura della Repubblica ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato. Il processo comincerà il 28 febbraio prossimo. I tre sono accusati di lesioni personali e minacce.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.