RACALMUTO – Morte del 78 enne Santo Vella dopo gastroscopia: 4 indagati

La Procura della Repubblica di Agrigento, tramite il sostituto Alessandro Macaluso ha iscritto 4 persone, un medico e 3 componenti del personale paramedico della clinica Sant’Anna sul registro degli indagati, per la morte del racalmutese Santo Vella di 78 anni. Si tratta di un atto dovuto, ma indispensabile come il sequestro delle cartelle cliniche e di un endoscopio, per accertare il motivo del decesso dell’uomo. Vella è morto lo scorso 12 ottobre all’interno della casa di cura, dove si era recato il 5 ottobre per accertamenti ritenuti di routine. Gli indagati, sono assistiti dall’avvocato Fabio Magliarisi, nominato d’ufficio. L’attività d’indagine è derivante dalla denuncia presentata dalla moglie e dai tre figli dell’anziano di Racalmuto, attraverso l’assistenza legale dell’avvocato Calogero Meli, dopo una “normale” gastroscopia effettuata nella clinica privata S.Anna. Inoltre, i familiari di Vella hanno chiesto anche l’estumulazione della salma e una decisione in tal senso è in corso di valutazione negli uffici della Procura agrigentina.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.