RACALMUTO – Salvatore Petrotto:”Svegliato dall’invasor !”

Stamattina, anzi ogni mattina, mi son svegliato ed ho trovato l’invasor! Sono in migliaia e provengono da qualsiasi parte del mondo. E se io muoio, perché Angelino tutti quanti ce li ha sparpagliati in mezzo alle strade, migliaia di poveri immigrati, scappati dai nostri palazzetti dello sport, dalle nostre strutture pubbliche trasformati in tanti lager di stato, di chi è la colpa? Stanotte, ma anche ieri notte e l’altro ieri ancora, anche a Racalmuto in centinaia, forse qualche migliaio di poveri disperati, ammassati nel palazzetto dello sport, di proprietà della Provincia Regionale di Agrigento, sono fuggiti ancora una volta, disperdendosi tra le campagne, in mezzo alle strade. Hanno assaltato i mezzi di trasporto pubblici, bus e treni, alla ricerca di una via di fuga, di un posto dove nascondersi, per sfuggire alle forze dell’Ordine che li braccano ovunque! Questa è la dura legge che si accanisce contro decine, centinaia di migliaia di disperati, colpevoli di essere poveri e morti di fame! Questi sono gli ordini del Ministero dell’Interno, retto dal nostro conterraneo, l’agrigentino Angelino Alfano: lotta senza quartiere contro i morti di fame! I miei concittadini, sbigottiti, hanno capito che ormai non si tratta di un’invasione da sottovalutare, visto che già due strutture pubbliche di notevoli dimensioni, un palazzetto dello sport ed un ex ospedale, non bastano più ad accogliere questa marea di gente che scappa da dall’Africa e dal Medio Oriente, per rifugiarsi in posti come il nostro! Posto reso inospitale e pericoloso da chi continua, con la politica della caccia alle streghe, a rinchiudere questa umanità disperata, in strutture, trasformate in fretta e furia in terribili carceri! Strutture, peraltro, sottratte alle comunità locali. Così si accolgono giovani, donne, vecchi e bambini che scappano da guerre, carestie e malattie di ogni genere? Così si proteggono le popolazioni locali, esposte anche, perché non dirlo, a possibili malattie e contagi di malattie epidemiche che possono anche risultare letali? A maggio si vota per le Europee, ma qui, in Sicilia, grazie agli sbarchi di massa, incontrollati, ormai sembriamo in Africa; migliaia di disperati vagano e continuano a vagare nelle nostre strade; tutti quanti riescono a scappare via, a confondersi tra la gente senza che le autorità preposte riescano ad esercitare alcun controllo sanitario! Se riusciamo a sopravvivere a questa terribile invasione che nessuna autorità politica nazionale sa gestire, che dite, vi dobbiamo votare? Salvatore Petrotto

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.