RACALMUTO – Viadotto Malati, affidato l’appalto

I lavori sono stati appaltati. Il viadotto “Malati” – considerato a rischio e reso percorribile a senso unico alternato dall’ottobre del 2014 – verrà ripristinato e la transitabilità di quella porzione di strada provinciale 15 D, che da Racalmuto conduce alla statale 640, tornerà ad essere piena. Ad appaltare gli interventi per rimettere in sicurezza il cavalcavia – 5 le offerte ricevute: 3 le ammesse e 2 le escluse – è stato il Libero consorzio comunale di Agrigento.

Se ne occuperà, dopo aver offerto un ribasso del 24,1137 per cento, il Consorzio stabile Infra Tech Scarl con sede a Sant’Agata di Militello. L’importo dell’aggiudicazione è stato di 121.683,67 euro oltre Iva. Il decreto di finanziamento era arrivato nel novembre scorso. A trasmetterlo, allora, fu il dipartimento Infrastrutture, Mobilità e Trasporti (Infrastrutture viarie – Sicurezza stradale per la precisione) della Regione Siciliana.

Il progetto per il recupero della sicurezza dello strategico viadotto è stato realizzato dallo staff del settore Infrastrutture stradali del Libero consorzio di Agrigento. A deliberare il finanziamento fu la giunta regionale durante la programmazione delle risorse finanziarie ex Fas 2000-2006 destinate alle strade secondarie di rilevante importanza sul territorio regionale, e con criticità tali da non consentire il normale flusso veicolare. Il tratto che sarà interessato dai lavori si trova in corrispondenza del viadotto alla progressiva chilometrica 0+100. Un tratto che, dal 2014, è percorribile solo con senso unico alternato a causa delle cattive condizioni strutturali del viadotto.

Il crollo del viadotto “Morandi” di Genova risvegliò la politica di Racalmuto. Dopo anni di silenzio o di interventi di sollecito poco produttivi, lo scorso anno, appunto, gli allora consiglieri comunali in carica e gli esponenti politici tornarono a recriminare, e lo fecero a gran voce, i necessari interventi. La strada provinciale 15 e il viadotto “Malati” è una arteria strategica: di collegamento con i paesi limitrofi, con il centro commerciale “Le Vigne” e di accesso alla raddoppiata statale 640. 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.