RIBERA – Arresti per droga, il figlio “discolpa” il padre

Sono stati interrogati dal Gup i due riberesi arrestati dai carabinieri perchè sorpresi con 7 grammi di hashish e 0,10 grammi di cocaina, più tre bilancini di precisione. Si tratta di Michelangelo Catalano, 43 anni, e del figlio, Sandro, 22 anni, entrambi indagati per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Nell’interrogatorio il figlio avrebbe scagionato il padre dichiarando che la droga era di sua proprietà e che ne faceva uso personale. Il Gup del Tribunale di Sciacca ha rimesso i due in libertà con obbligo di firma per tre volte la settimana presso la caserma dei carabinieri di Ribera.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.