TORRETTA – Dopo arresto Sindaco, il Cdm scioglie il consiglio per mafia

Sciolto per mafia il consiglio comunale di Torretta. La decisione è arrivata nel corso del consiglio dei ministri di ieri sera “su proposta del ministro dell’interno Matteo Salvini, tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa”. La gestione del Comune è stata affidata a una Commissione straordinaria per diciotto mesi. 
Nel blitz contro la mafia a Passo di Rigano del mese scorso sono emersi gli interessi dei boss nei confronti del comune di Torretta con una vera e propria campagna elettorale a favore di Salvatore Gambino, poi eletto sindaco.

Gambino, arrestato nell’operazione effettuata dalla polizia e dall’Fbi sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia, che ha colpito il mandamento mafioso di Passo di Rigano, era stato subito sospeso dal prefetto.

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.