Tag Archive | "ss 640"

ANAS – Il nuovo viadotto “Gasena” della strada statale 640 “di Porto Empedocle” intitolato al magistrato Rosario Livatino [FOTO]


Si è svolta questa mattina sulla strada statale 640 “di Porto Empedocle” la cerimonia di intitolazione del nuovo viadotto, già noto con il nome “Gasena”, al magistrato Rosario Livatino, ucciso in un agguato mafioso il 21 settembre del 1990.

In occasione del 26° anniversario della sua morte, Anas ha voluto rendere omaggio al giovane magistrato che fu ucciso mentre percorreva in auto un tratto della SS 640.

All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, Nicola Diomede, Prefetto di Agrigento, Lillo Firetto, Sindaco di Agrigento, Ettore Di Ventura, Sindaco di Canicattì, Francesca Moraci, Consigliere d’Amministrazione di Anas, Eutimio Mucilli, Direttore Regionale di Anas in Sicilia, Ettore de la Grennelais, dirigente tecnico nuove costruzioni della direzione regionale, Mario Avagliano, Responsabile Relazioni Esterne di Anas ed i rappresentanti delle Associazioni “Amici del Giudice Rosario Angelo Livatino” e “Tecnopolis”.

“Anas ha portato avanti con grande entusiasmo l’iniziativa di intitolare un viadotto al Giudice Rosario Livatino che offre un importante contributo alla diffusione dei valori fondati sul contrasto ad ogni forma di illegalità”. Lo ha dichiarato Francesca Moraci, Consigliere d’Amministrazione di Anas, che nell’occasione ha ricordato che: “Anas è in prima linea nel contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata. Siamo quotidianamente impegnati nell’esecuzione di progetti impegnativi, caratterizzati spesso da elevati fabbisogni finanziari, come la nuova SS640. La chiave di volta è l’attento monitoraggio delle operazioni legate ai cantieri e la completa trasparenza, chiarezza e tracciabilità degli atti amministrativi ad esse legate. Tutti aspetti regolati con Protocolli di legalità tra Anas ed i competenti Uffici Territoriali del Governo, con i quali abbiamo instaurato un rapporto sinergico animato dalla comune volontà di promuovere la cultura della legalità e della trasparenza amministrativa”.

Il nuovo viadotto “Giudice Livatino” è lungo circa 500 metri ed è ubicato nelle vicinanze dello svincolo “Petrusa”, dal quale è possibile raggiungere, attraverso la statale 122, le città di Agrigento e Favara.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – Oggi intitolazione del cavalcavia della Ss 640 al Giudice Livatino


E’ stato intitolato a Rosario Livatino il cavalcavia realizzato sulla statale 640, Agrigento – Caltanissetta, dove sono in corso i lavori di raddoppio.

Oggi, in occasione del 26°anniversario  dell’uccisione del giudice di Canicattì, ci sarà l’omaggio floreale alla stele elevata dai genitori del magistrato, ed a seguire l’intitolazione del cavalcavia.

I lavori di raddoppio hanno consentito la realizzazione di un nuovo tracciato della statale, perciò l’arteria sulla quale sorge la stele, ora è una complanare. Quindi, per scongiurare che il luogo dell’omicidio del “giudice ragazzino” venisse dimenticato, l’Anas ha deciso l’intitolazione della strada. Alla cerimonia parteciperanno dirigenti dell’Anas ed il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede. E’ stato deciso, inoltre, di organizzare un concorso di idee per rendere più accogliente il sito che ospita la stele a Rosario Livatino.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, Cultura, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

SS 640 – Tolto finalmente in c.da Gasena il semaforo “strozza traffico”


Il semaforo, che regolava il senso unico di circolazione lungo la statale 640, all’ altezza di contrada Petrusa, non c’ è più. E’ stato rimosso ieri dall’ impresa che si sta occupando dei lavori di raddoppio della Agrigento -Caltanissetta.

La circolazione stradale, adesso, risulta essere deviata sullo svincolo che si incontra verso sinistra venendo da Caltanissetta e spostandosi verso la città dei Templi.

In questo modo, se da un lato, dovrebbero terminare le chilometriche file, dall’ altro si potrà procedere con i lavori di raddoppio proprio nell’ area sottostante, lungo la statale 640 appunto, al cavalcavia che da contrada Petrusa porta verso la galleria Santa Lucia.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

CALTANISSETTA – Operaio caterinese precipita sulla ss 640 da traliccio Enel e muore


Incidente mortale sul lavoro questa mattina in contrada Anghillà, lungo il raccordo A19 Palermo-Catania, alle porte di Caltanissetta. Un operaio di 42 anni di Santa Caterina, Giuseppe Saporito, dipendente della ditta “Icoimel Srl” di Caltanissetta che lavora per Enel ha perso la vita cadendo da un traliccio della rete elettrica durante un intervento di manutenzione. Saporito, precipitando da un’altezza di una decina di metri, è piombato al suolo ma per lui era già troppo tardi. L’operaio è morto sul colpo, come certificato dal medico del 118 arrivato con l’elisoccorso, atterrando in un piazzale che costeggia la bretella. Non è ancora chiara la dinamica dell’infortunio: si sta valutando se a uccidere Saporito sia stata una scarica elettrica oppure un malore che gli ha fatto perdere l’equilibrio. Il medico legale Renato Arnao, che sta eseguendo l’ispezione cadaverica, dovrà stabilire la causa del decesso. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della sezione Volanti, mentre le indagini sono affidate ai poliziotti della Divisione Amministrativa – coordinate dal primo dirigente Michele Emma – che stanno interrogando i colleghi dell’elettricista insieme agli ispettori del servizio Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro dell’Asp 2 di Caltanissetta. Il pubblico ministero Irene Frudà ha aperto una inchiesta sulla morte di Saporito.

Postato in CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

AGRIGENTO – SS 640, acrobatico scippo ai danni di una ragaza in moto


Ad Agrigento, lungo il tratto di strada tra la contrada Maddalusa e il bivio per Villaseta, una ragazza di 23 anni a bordo di uno scooter guidato dal fidanzato ha subito lo scippo della borsa sulla spalla da due giovani a bordo di uno scooter che ha affiancato in corsa l’altro mezzo. I due malviventi, nonostante l’ allarme lanciato alle forze dell’ ordine, sono fuggiti dileguandosi con poche decine di euro, un telefono cellulare ed effetti personali.

 

 

 

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SS 640 Agrigento-Caltanissetta, domani sopralluogo del Sottosegretario Vicari.


Domani il Sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Simona Vicari, farà un sopralluogo nei cantieri della SS 640 Agrigento-Caltanissetta.

 Il deputato regionale, vice capo gruppo NCD all’Ars, onorevole Vincenzo Fontana, ha dichiarato: «Il sopralluogo del Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Simona Vicari, dimostra quanto il Governo abbia tra le sue assolute priorità il completamento di questa opera strategica, che ho fortemente voluto e seguito negli anni in cui ero presidente della Provincia di Agrigento. La SS 640 Agrigento-Caltanissetta – continua l’onorevole  Fontana – è un’arteria fondamentale e strategica per il collegamento delle diverse province interessate, per questo plaudo all’attenzione e alla sensibilità dimostrata dal Ministro Alfano e del sottosegretario Vicari che dimostrano ancora una volta di conoscere il territorio e le sue esigenze.
Per questo –
conclude Fontana – sono soddisfatto,  da cittadino, ancor prima che da ex presidente della Provincia e deputato regionale, di essere presente nei cantieri della SS 640, perché sono sicuro che la visita del Sottosegretario Vicari e del Ministro Alfano, rafforzerà l’impegno e si tradurrà in un’azione di Governo incisiva volta al completamento di tutte le opere infrastrutturali importanti del territorio, proprio come la SS 640
».

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, EventiCommenti (0)

ANAS – Lunedi riapre carreggiata sulla statale 640


Lunedi saranno ultimati i lavori per la riapertura della nuova carreggiata in direzione Agrigento della strada statale 640, tra l’autostrada A 19 “Palermo – Catania” e lo svincolo di Caltanissetta Nord. L’intervento rientra nei lavori di costruzione del nuovo tracciato da Agrigento a Caltanissetta, per un investimento complessivo pari a circa 1,5 miliardi di euro. Il nuovo tratto, di lunghezza pari a circa  5 km, verrà provvisoriamente configurato a doppio senso di circolazione.

Postato in AGRIGENTO, CALTANISSETTA, Eventi, In evidenzaCommenti (0)

SS 640 – Anziano grottese viaggia 15 km contromano


Un uomo di Grotte, di 70 anni di età, residente a Caltanissetta, alla guida della sua utilitaria ha imboccato contromano la statale 640 e ha percorso nel senso contrario 15 chilometri. La Polizia Stradale, capitanata da Andrea Morreale, lo ha bloccato nei pressi di Canicattì nord. L’ anziano, appena uscito dal parcheggio del centro commerciale di Casfrofilippo, ha imboccato contromano la strada, tra decine di auto, camion e pullman che gli hanno segnalato l’errore, lampeggiandolo con i fanali e suonandogli i clacson.

Postato in AGRIGENTO, CronacaCommenti (0)

SS 640 – Alt alla Cl-Ag, calcestruzzo depotenziato


Sequestrati alcuni tratti di raddoppio della statale 640 Caltanissetta-Agrigento. Secondo gli inquirenti, sarebbero stati utilizzati sia calcestruzzo non adatto sia gabbie di acciaio per realizzare pali e strutture non conformi. Nel dettaglio si tratta di alcune parti del viadotto Salso e della galleria naturale Caltanissetta. 12 le persone indagate, tra cui Concetto Bosco, uno dei vertici della ditta Tecnis e già arrestato ad ottobre nell’inchiesta sugli appalti dell’anas. Nei lavori sono coinvolti il consorzio “Empedocle 2”, una partecipata della Tetrios( che ha poi lasciato i lavori) e la coop rossa Cmc di Ravenna.

Ennesimo pasticciaccio in salsa sicula costato l’apertura di un’indagine a carico di 12 persone, tra cui figurano dirigenti di aziende, professionisti , tecnici e imprenditori impegnati nel raddoppio   della statale, accusati di concorso in frode in pubbliche forniture. Ma al momento, sugli indagati, bocche cucite da parte di inquirenti e investigatori.

Al vaglio dei magistrati della Dda  non c’è soltanto la questione dei materiali utilizzati , ma anche il fatto di non avere segnalato, da parte delle aziende , alla direzione dei lavori le irregolarità e le difficoltà nella costruzione dell’opera.  Direzione dei lavori che al momento  non risulta coinvolta nell’inchiesta , fatta eccezione per uno degli indagati. Già da due anni i magistrati nisseni e i militari dell’Arma lavorano all’indagine e hanno monitorato le varie fasi dei lavori, cercando di non sospendere la realizzazione dell’opera anche grazie appunto all’aiuto della Direzione lavori, che si è curata di intervenire quando diventava  evidente che le condizioni contrattuali per la costruzione della statale non venivano rispettate. Il raddoppio della statale 640 vale 740 milioni di euro , opera a cui stanno lavorando centinaia di operai, per la quale sono stati impiegati parecchi mezzi e ogni volta che si ferma un cantiere è facile immaginare i danni economici.  A questo punto pare improbabile che venerdi prossimo possa essere riaperta , cosi come previsto, la bretella che collega Caltanissetta allo svincolo della A 19 che fa parte della ss 640. L’Anas, finita nell’occhio nel ciclone tra problemi alla rete viaria  e indagini giudiziarie, ha comunicato che sta collaborando attivamente da un anno con gli inquirenti sulle indagini per i lavori di raddoppio e ammodernamento della statale 640. “Tramite la struttura di alta sorveglianza – hanno spiegato i vertici della società – ha disposto vari controlli sulla qualità dei materiali impiegati nell’esecuzione dei lavori, rilevando numerose non conformità e chiedendo al contraente generale di provvedere a sanarle”. Anche l’amministrazione comunale di Caltanissetta ha espresso “un plauso per l’attività della magistratura nissena”.

COMUNICATO STAMPA EMPEDOCLE 2

Con riferimento alla notizia attinente il sequestro di alcune opere riguardanti i lavori per la realizzazione del secondo lotto della SS640 Agrigento-Caltanissetta la società Empedocle 2 dichiara di essere mera destinataria di tale provvedimento. Il sequestro si inserisce nell’ambito di indagini che, per quanto è dato di conoscere, riguardano le sole attività affidate alla società Tecnis spa, suoi dipendenti ed affidatari. La società Empedocle 2 si ritiene del tutto estranea ai fatti contestati a Tecnis spa e rende noto che si costituirà parte civile nel procedimento penale, ritenendosi gravemente lesa nei propri diritti e nella propria immagine. Empedocle 2 precisa inoltre che il sequestro non impedirà la prosecuzione delle attività lavorative nè la fruibilità al pubblico dei tratti di strada già aperti. Da ultimo Empedocle 2 fa notare che la società Tecnis S.p.A già da tempo (giugno 2015) ha ceduto la propria partecipazione per la realizzazione delle opere in oggetto e conseguentemente non esegue più alcuna attività nei cantieri a lei assegnati.

Postato in AGRIGENTO, CALTANISSETTA, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

RACALMUTO – L’ariete entra in azione anche al distributore Esso sulla ss 640


Nella nottata odierna, ignoti utilizzando un veicolo come ariete, hanno sfondato la saracinesca del Tiger Bar, locale annesso al distributore di Benzina Esso sulla SS640 contrada Zaccanello di Racalmuto. I carabiniri della Stazione di Racalmuto intervenuti sul posto assieme ai colleghi di Canicattì, hanno constatato che il colpo di solito compiuto per appropriarsi di tabacchi e valori non aveva fruttato nulla agli ignoti malfattori perchè l’esercizio dal maggio scorso è stato chiuso dovendo essere smantellato per la realizzazione della strada a doppia corsia Agrigento – Caltanissetta.

Il proprietario AGNELLO Giuseppe ha  denunciato ai Carabinieri di Racalmuto un danno alle strutture di euro 5000,00 coperto da assicurazione.

Postato in AGRIGENTO, Cronaca, In evidenzaCommenti (0)

TROVACI SU FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

PREVISIONI METEO

ALMANACCO

HERCOLE NEWS 24

STASERA IN TV

Calendario

settembre: 2016
L M M G V S D
« Ago    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

STATISTICHE

Dettagli www.trs98.it

Site Info

TRS98