GERMANIA – Arrestati 2 deliani responsabili dell’omicidio di un ristoratore di Mannheim

Avrebbero ucciso nel febbraio del 1993 Giuseppe Sabia, proprietario di un ristorante a Mannheim, in Germania, e adesso sono stati arrestati Gioacchino Genova, 49 anni e impiegato comunale, e Salvatore Lodato, disoccupato, 57 anni. Giuseppe Sabia era stato picchiato ed ucciso da un colpo alla testa nel suo locale; fino ad oggi le ricerche della polizia tedesca non avevano ancora dato un risultato.

Ma adesso dopo 23 anni i test delle tracce trovate sul luogo del delitto incastrerebbero senza possibilità di dubbio i due uomini arrestati dalla polizia tedesca.
Non sono state divulgate molte informazioni per preservare la sicurezza delle indagini, ma è stata resa nota la ricostruzione dei fatti da parte delle autorità. I due uomini che avrebbero ucciso Sabia l’avrebbero fatto per vendicare il licenziamento di un ragazzo spagnolo, loro amico, al quale non erano stati pagati gli stipendi arretrati.

L’omicidio di Sabia sarebbe quindi motivato dalla vendetta. Un mandato d’arresto europeo ha permesso di arrestare i due italiani dopo che gli era stato prelevato il dna ed è risultato compatibile con quello presente sulla scena del delitto. La comparazione delle analisi ha fatto scattare l’arresto, mentre la Spagna starebbe lavorando per l’estradizione del terzo uomo che ha partecipato al delitto.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.