PALERMO – Sicilia E-Servizi, la Uilm: “Licenziati 16 operai”

Sedici dipendenti su 76 di Sicilia  e-servizi, la società che si occupa di informatica per la  Regione, sono stati licenziati per non aver superato il periodo  di prova. Lo rende noto la Uilm, che chiede al governo Crocetta  di «mantenere gli impegni assunti a gennaio con i lavoratori e  le parti sociali».  «Due mesi fa, 76 dipendenti di Sicilia servizi venture – dice  Giuseppe Di Liberto della Uilm – sono stati assunti da Sicilia  e-servizi con un contratto a tempo determinato di 18 mesi, che  prevedeva un periodo di prova di 4 mesi. Questo personale è  stato licenziato perchè non ha superato il periodo di prova; a  valutarli è stata una commissione ‘super partes’, composta da  due generali, uno della Guardia di Finanza, l’altro dell’Arma e  da un professore di Ingegneria in pensione; il governatore aveva  assicurato che nessun lavoratore sarebbe stato licenziato. Sulla  vicenda chiediamo un incontro a Crocetta e al commissario della  società Antonio Ingroia».

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.