PALERMO – Rissa tra ultras, 8 arresti [VIDEO]

Scene di guerriglia urbana a Palermo, dove una trentina di tifosi laziali, al seguito della squadra per Palermo-Lazio, è entrata in contatto con un gruppo di supporter del Palermo nel centro del capoluogo siciliano. Ne è nata una maxi rissa con lancio di oggetti, fumogeni e spranghe che ha trasformato il “salotto buono” della città in un campo di battaglia. Cinque palermitani e cinque laziali sono stati fermati dalla polizia chiamata dagli abitanti della zona. La polizia di Stato ha reso noti i nomi di otto dei giovani arrestati per rissa aggravata. Di loro alcuni sono tifosi del Palermo, altri tre della Lazio.

Gli otto arrestati sono i palermitani Alberto Gabriele Bruneo, 26 anni, aderente ai centri sociali, Aloui Chadli, 28 anni, aderente ai centri sociali, già sottoposto a daspo, Emanuele Cardella, 28 anni, residente a Marineo (Pa), aderente ai centri sociali, Maria Emanuele Surdi, 23 anni, già sottoposto a daspo e aderente ai centri sociali, Massimiliano Morelli, 22 anni, romano, tifoso laziale, Gabriele Lordi, 22 anni, già sottoposto a daspo, tifoso laziale, Daniele Casella, nato a Rieti e residente a Roma, tifoso laziale, Marco Massaro, romano, 26 anni, tifoso laziale. Mattia Falcone, palermitano di 21 anni, già sottoposto a Daspo e aderente ai centri sociali, è stato ricoverato all’ospedale Villa Sofia per avere riportato nella colluttazione diversi traumi facciali. Falcone è stato denunciato.

Per i commercianti e i residenti sono stati momenti di paura. Gli ultras hanno devastato un banchetto per il referendum di domenica prossima, hanno poi afferrato e scagliato contro i laziali i tavolini del locale.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.