PORTO EMPEDOCLE – Omicidio Giuseppe Adorno, via al processo d’Appello per De Rubeis

E’ iniziato, innanzi la prima sezione della Corte d’Assise d’Appello di Palermo, il processo per l’omicidio dell’empedoclino Giuseppe Adorno. Presente l’imputato, Giuseppe De Rubeis, difeso dagli avvocati Vincenza Gaziano ed Antonino Gaziano. Al termine dell’udienza il presidente ha stilato il calendario degli interventi. Il 27 novembre prossimo è previsto l’intervento del procuratore generale Florestano Cristodaro e della parte civile con l’avvocato Alessandro Patti; il 2 dicembre intervento dei difensori dell’imputato; 15 gennaio 2015 repliche ed eventuale sentenza.

Giuseppe Adorno venne ucciso nel 2009, e il suo corpo fu ritrovato carbonizzato nelle campagne di Montaperto. Sulla vicenda si erano aperti nuovi scenari che, dopo l’iniziale imputazione dei fratelli Di Stefano, avevano portato De Rubeis a essere l’unico imputato per l’omicidio dell’amico e a indicare i Di Stefano come parti offese del reato di calunnia.

Infatti De Rubeis, conoscendo i malumori che esistevano tra i Di Stefano e la famiglia Adorno, legati a un’asta su alcune case, li avrebbe accusati dell’uccisione del giovane nonostante avesse fatto tutto da solo.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.