MENFI – La violenta rapina all’anziana: la ricostrzuione del Gip

La giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari, ha confermato l’ arresto in carcere a carico di Giuseppe Sabella, 41 anni, di Sciacca. La giudice si è riservata di decidere sulla richiesta di perizia psichiatrica, e relativa incompatibilità con il carcere, per Antonino Gucciardo, 25 anni, anche lui di Sciacca. I due sono stati arrestati per il brutale tentato omicidio di Stefana Mauceri, 85 anni, di Menfi, aggredita e picchiata nel corso di una rapina in casa e che adesso è ricoverata in coma all’ ospedale Villa Sofia a Palermo. A carico di Giuseppe Sabella la giudice Nodari scrive : “La brutale aggressione posta in essere dall’indagato, unitamente al suo complice, è consistita in ripetuti colpi al capo e al volto, reso tumefatto, dell’anziana donna, tanto da provocarle una apprezzabile fuoriuscita di liquido ematico e da lasciarla esamine per terra in una pozza di sangue ponendola in serio pericolo di morte”. I due avrebbero aggredito la donna per rubarle 400 euro e un centinaio di monete di argento. Contro i due saccensi vi sono le testimonianze di vicini e commercianti della zona, i filmati delle telecamere, oltre che le impronte rilevate nell’abitazione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.