Pasqua a Grotte con Bianca Atzei e Antonio Pandolfo

La Pasqua a Grotte entrerà nel vivo venerdì 22 marzo con la Via Crucis cittadina a partire dalle 19, ma saranno numerosi gli appuntamenti che per 10 giorni animeranno la piccola cittadina in provincia di Agrigento. Tra questi figurano lo spettacolo di cabaret di Antonio Pandolfo ed il concerto di Bianca Atzei, entrambi nella serata della domenica di Pasqua, il 31 marzo.

Sabato 23, alle 18, la messa prefestiva delle Palme in chiesa Madre. La domenica delle Palme, il 24 marzo, alel 11,15 la benedizione delle palme in piazza Marconi, la rievocazione storica dell’entrate di Gesù a Gerusalemme e le messe in chiesa Madre alle 12 e alle 18. Alle 21 la rievocazione storica del commiato tra Gesù e Maria.

Lunedì 25 e martedì 26, dalle 20 in poi, la rievocazione storica del tradimento di Giuda in centro storico.

Mercoledì 27 alle 20 la Passione mentre giovedì 28, dalle 17 in poi, le messa solenne in Coena Domini, l’ultima cena e il pentimento di Giuda, l’adorazione eucaristica in chiesa Madre e alle 22 la processione del Cristo con le bande musicali.

Venerdì 29 alle 11 il processo e la condanna di Gesù, a mezzogiorno la via Crucis “Li caduti”, alle 13 la crocifissione e alle 16 la processione dell’Addolorata. Alle 17 la solenne liturgia in chiesa Madre della Passione e morte del Signore e alle 18 la sfilata dei giudei e dei legionari romani a cavallo. Alle 19,30 “Li rieciti” con deposizione del Cristo dalla Croce. Alle 21 la processione del Cristo e dell’Addolorata con le bande musicali “Giuseppe Verdi” e “Vincenzo Bellini”. Alle 2 la sepoltura del signore in chiesa Madre.

Sabato 30 marzo alle 23 la veglia pasquale e la solenne celebrazione eucaristica.

Domenica 31 marzo alle 11 la messa solenne in chiesa Madre, a mezzogiorno l’incontro del Cristo risorto con la Vergine Maria, alle 18,30 la messa solenne in chiesa Madre. Infine, alle 21, lo spettacolo di cabaret con Antoni Pandolfo e, a seguire, alle 22, lo spettacolo musicale con Bianca Atzei.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *